Wi-Max

Le procedure legislative per l’assegnazione delle licenze a favore delle installazioni di reti WI-Max in tutta Italia, stanno per essere vagliate dal ministro Gentiloni. Il bando prevede l’assegnazione delle licenze per la banda larga nelle regioni e nei luoghi in cui non è possibile fornire il servizio alle utenze. Questo provvedimento sarà in grado di assegnare ai vincitori, l’immenso e già intasato etere italiano. L’innovazione tecnologica è uno dei punti di forza del ministro, che vuole portare l’Italia al pari degli standards europei. I cittadini usufruiranno di un servizio decente e potranno avere accesso all’immenso patrimonio dell’informazione, internet e servizi correlati.

Nonostante i benefici che tutti possono intuire da questa tecnologia, vorrei porre l’accento, ancora una volta, sui danni provocati dalle onde elettromagnetiche. Le reti di telefonia mobile, le onde a bassa frequenza, tutte le trasmissioni radio, interagiscono pesantemente con il nostro sistema chimico-biologico. La biologia dell’uomo infatti non prevede tali interazioni, peraltro continue e mirate. Il metabolismo cellulare e le funzioni ormonali, vengono falsate da tali emissioni, siamo vittime inconsapevoli di numerose nuove patologie. Molto spesso colpiscono il sistema immunitario, il quale non è in grado di riconoscerle. Malattie autoimmuni e disturbi legati al sistema neurovegetativo insorgono in individui giovani e apparentante sani. Il sistema endocrino impazzisce e degenera, provocando svariati danni in tutto il corpo. Affaticamento cronico, mialgie, emicranie, sono solo una parte piccola parte delle malattie correlate all’inquinamento elettromagnetico. (Stress, depressione, ansia, palpitazioni...)

Oggi forse i piccoli centri abitati di provincia, le comunità montane, sono ancora luoghi salubri e immacolati da questo punto di vista, tuttavia il Wi-Max distribuirà frequenze anche in questi piccoli centri, creando di fatto un Paese interamente cablato senza utilizzo di fili.

Spesso abbiamo parlato di Nuovo Ordine Mondiale e delle sue nefandezze. Questi provvedimenti sembrano l’arma che permette di portare a termine il piano per il controllo e la sottomissione di tutti gli esseri viventi. Un giorno saremo tutti integrati, cablati e connessi alla grande rete. Un giorno utilizzeremo la rete per acquistare e persino per lavorare. Utilizzeremo un Microchip che permetterà tutto questo.

Inoltre la massiccia irrorazione di metalli e nano-particelle attraverso le nefaste scie-chimiche, non fanno altro che aumentare gli effetti di questi grandi campi elettromagnetici, creando i presupposti per un mondo non più a misura d’uomo. Le paranoie dei cospirazionisti saranno semplicemente annoverate come notizie di attualità. I giornali titoleranno: “Milioni di persone uccise dai campi elettromagnetici”, “Milioni di persone uccise da avvelenamento da metalli pesanti”, “Milioni di persone uccise da virus creati in laboratorio e cosparsi nell’atmosfera”. Tutto questo sembra assurdo? Staremo a vedere…

Articoli correlati:
Emr, disgregazioni ormonali e cancro, Nexus n. 71
Onde elettromagnetiche, Bojs
Danni da radiazioni elettromagnetiche, Acquaemotion
Onde e microonde
, Bojs
Le armi per distruggere il pensiero e manipolare il clima, Etleboro
Le comunicazioni per il controllo delle folle, Etleboro
Elettrosmog, DNA e Scie Chimiche, Bacab