Prigionieri "chippati come cani"

Ringrazio Alessandro di http://shouldweknow.blogspot.com per la preziosa traduzione di questo documento.

Hi-tech 'il satellite' sta per attuare un progetto di pedinamento per creare più spazio nelle prigioni. Gruppi per i diritti civili e i Probation Officers furiosi contro questo sistema “avvilente”

Di Brian Brady, il redattore di Whitehall

Pubblicato: 13 gennaio 2008

Alcuni ministri stanno progettando di piantare microchips "machine-readable" sotto la pelle di migliaia di criminali come sistema di pedinamento elettronico al fine di creare più spazio nelle prigioni britanniche.

Tra sicurezza del sistema di controllo esistente e carceri sovraffollate, il Ministero della Giustizia sta analizzando l'uso del satellite e delle onde-radio per monitorare i criminali.

Ma questi chip, Invece di essere contenuti nei braccialetti che portano sulla caviglia i delinquenti agli arresti domiciliari, sarebbero inseriti chirurgicamente sotto la pelle degli stessi al fine di migliorare il sistema di controllo. L'identificazione a radiofrequenza (RFID) può dare informazioni personali su individui, incluso identità, indirizzo e precedenti penali.

Questo sistema, soprannominato "spychips" da chi fa campagne sulla privacy è già usato in tutto il mondo per monitorare cani, gatti, bestiame bovino e bagagli in aeroporto, ma non c'è nessun precedente riguardo i delinquenti della comunità. I chip sono considerati anche come un metodo per aiutare a tenere ordine all'interno delle prigioni.

Il Ministero superiore di Giustizia la notte scorsa ha confermato che il reparto sperava di andare oltre, estendendo la serie geografica dei chip sottocutanei attraverso un collegamento satellitare simile a quello usato per reperire automobili rubate. "Tutte le opzioni sono sulla tavola, noi gradiremmo perseguire con questa", la fonte aggiunge.

Questa scelta è in linea con una proposta fatta da Ken Jones, il presidente dell'Associazione degli Agenti di Polizia (Acpo), ovvero che i chip elettronici dovrebbero essere piantati chirurgicamente nei condannati per pedofilia e stupratori per localizzarli più facilmente. La tecnologia di Sistema di Posizionamento globale (GPS) è considerata il metodo favorito di monitoraggio per impedire a questi ultimi di avvicinarsi a zone "proibite" come ad esempio le scuole elementari.

"E’ da molti anni che vogliamo prendere in considerazione questa tecnologia, perché sembra una soluzione sensibile ai problemi che affliggono quest’area", ha detto il ministro superiore. "Noi lo abbiamo studiato in passato e siamo ritornati a prenderlo in considerazione oggi sebbene turbati dalla praticità e dall’etica, ma se riflettete sulle sfide a cui deve far fronte il sistema giudiziario allora vi renderete conto che è arrivato il momento di mettere in pratica questo sistema."

Il Governo è stato costretto a riesaminare la politica giudiziaria e il serio sovraffollamento delle carceri nazionali, dopo che la popolazione carceraria , dai 60,000 nel 1997, è salita a quota a 80,000 oggi.

Il Regno Unito ha il numero di prigionieri più alto dell’ Europa occidentale, e il Governo sta progettando altri 20,000 luoghi addizionali ad un costo di 3.8 miliardi di sterline - incluso tre nuove gigantesche "supercarceri" - nei prossimi sei anni.

Più di 17,000 individui, incluso criminali e sospetti rilasciati su cauzione sono soggetti a monitoraggio elettronico ogni volta che devono stare a casa più di 12 ore per giorno. Ma fonti ufficiali rivelano che più di 2,000 ogni anno eludono il sistema manomettendo i chip o strappandoli via. La violazione degli arresti domiciliari è aumentata del 283% ( 11,435 nel 2005 a 43,843 nel 2006). Il sistema di monitoraggio, utilizzato anche sui telefoni cellulari, può fallire in caso di problemi di connessione.

Una pilota elettronico di monitoraggio satellitare, costato miliardi di sterline, è stato accantonato l'anno scorso dopo che un rapporto rivelò come molti criminali eludevano il sistema con molta semplicità. Il progetto "prigione senza sbarre" non riuscì a tenerli sotto controllo quando si trovavano all’ombra di grandi edifici.

Il giornale “The Independent” la scorsa domenica ha assegnato ai ministri i meriti di avanguardia tecnologica grazie alla quale è praticamente impossibile rimuovere i chips.

Questi, iniettati nel lato inferiore del braccio con un ago ipodermico, sono formati da una capsula di vetro indurita contenente un chip di computer, un'antenna di rame ed un "condensatore" che emettono dati immagazzinati sullo stesso se richiesti attraverso un lettore elettromagnetico.

Ma questa scelta drammatica per rafforzare controlli sui criminali britannici, ha provocato un forte dissenso da parte di Gruppi per i diritti civili e i Probation Officers. Shami Chakrabarti, direttore di “Liberty”, ha detto: "Se l'Ufficio Principale non si rende conto che piantare un chip sottocutaneo è peggio di un braccialetto elettronico alla caviglia, allora non hanno bisogno di un avvocato dei diritti civili; loro hanno bisogno di un mezzo che piace alla gente per approvare questo nuovo sistema di controllo.”

"in questo modo criminali pericolosi non faranno alcunché per riabilitasi nella società e per la nostra sicurezza, così come alcuni troveranno inevitabilmente un modo per aggirare questa nuova tecnologia."

Harry Fletcher, assistente segretario generale dell'Associazione Nazionale di Probation Officers, ha detto che la proposta non renderebbe la vita dei suoi membri più facile e degraderebbe i loro clienti. Ha inoltre aggiunto: "noi crediamo che il sistema attuale funziona bene così come è. Sapere dove si trovino criminali e pedofili non vuol dire sapere cosa stanno facendo”.

"Questo è il genere di idea sciocca che di tanto in tanto arriva dal dipartimento, ma mettere un chip nelle persone così come facciamo per i nostri animali domestici non può assolutamente essere presa in considerazione. Non credo che trattare le persone come pezzi di carne possa rappresentare un miglioramento del sistema.”

La VeriChip Corporation, azienda leader nella vendita di Chips negli States, la cui filiale principale sta vendendo chip-radio per animali da oltre un decennio, ha venduto 7,000 RFID di cui 2000 approssimativamente sono stati impiantati in esseri umani. La società afferma che dei suoi VeriChips ne sono stati installati più di 5,000 (scavalcando cura sanitaria, sicurezza, governo e mercati industriali) e sono utilizzati anche per verificare VIP MEMBERSHIP in alcune discoteche, facendo pagare automaticamente l’entrata e deducendo il prezzo dei drink ordinati attraverso un conto pre-pagato.

La possibile valorizzazione di questa tecnologia sul sistema giuridico del Regno Unito fu accentuata 18 mesi fa, quando Mr Jones della Acpo suggerì che i chip potevano essere impiantati negli stupratori. Gli impianti sarebbero monitorati da un satellite, abilitando le autorità ad organizzare "zone off-limits", incluso scuole, terreni di gioco e abitazioni di vittime di violenza, impossibili da raggiungere per gli individui chippati.

"Se noi siamo capaci di localizzare automobili, perché non localizzare persone?" ha detto Mr Jones. "Si potrebbero impiantare chips chirurgicamente negli stupratori più pericolosi disposti ad essere controllati."

Pro: 'Noi localizziamo macchine, perché non le persone?'

Il Governo sta lottando per monitorare migliaia di criminali nella comunità ed è preoccupato a causa del sovraffollamento delle carceri che stanno per scoppiare. Questa proposta potrebbe essere una soluzione alla violazione degli arresti domiciliari, e porterebbe maggiore sicurezza tenendo gli stupratori fuori dalle aree proibite." "Se noi siamo preparati per localizzare macchine, perché non localizziamo persone?" Ken Jones, Acpo.

Gli ufficiali discutono sul fatto che i chip interni abilitano le autorità a rafforzare la sicurezza garantendo un efficace sistema di arresti domiciliari e permettendo la verifica immediata dell’ ID in caso di violazione.

I chip interni sono efficaci anche nel mantenere l’ordine all'interno delle prigioni. Negli Stati Uniti, si usano per localizzare i movimenti di ogni singolo membro di una banda all'interno delle prigioni.
Anche i criminali stessi preferirebbero un sistema di controllo invisibile, invece del grosso equipaggiamento portato sulla caviglia.

Contro: 'ciascuno di noi potrebbe essere il prossimo'

Professionisti del sistema giuridico ritengono che il sistema attuale è efficace nel 95% dei casi. L’efficacia della RFID non è provata anche se il fatto che sia più invadente e che porta ulteriori informazioni sull'individuo è una realtà. Le apparecchiature sono state nominate "spychips" (chip spia) da alcuni critici i quali avvertono che quest’ultime emetterebbero informazioni sui movimenti di altre persone a loro insaputa (violando così le leggi sulla privacy, ndr Ale P.).

Liz McIntyre, esperta nella privacy del consumatore, ha detto che un suo collega competente in materia ha già provato che il chip può essere clonato. "Basta incontrare una persona che si è tagliata casualmente e si possono deviare i segnali del cip in una questione di secondi".

Alcune società progettano impianti sottocutanei che potrebbero vibrare, innestare elettroshock, inviare messaggi, o servire come microfono per registrare conversazioni! "È probabile che alcune persone scioccamente non considerano tutti di questi aspetti tanto da permettere che questa tecnologia prenda piede nella società iniziando ad essere impiantata nei criminali come stupratori ed assassini… ciascuno di noi potrebbe essere il prossimo." (ndr "Liz McIntyre)

Traduzione a cura di http://shouldweknow.blogspot.com
Articolo in lingua originale http://news.independent.co.uk
ACPO The Association of Chief Police Officers http://www.acpo.police.uk
Verichip Corp. http://www.verichipcorp.com
Probation Officers http://www.bls.gov

31 commenti

Questo commento è stato eliminato dall'autore.
angela mod

A me realisticamente viene da dire....
sotto a chi tocca!.....
tocca al delinquente?....bene!
toccherà al comune cittadino,potenziale delinquente per effetti indotti?,(ce ne sono tanti!)bene!
come già detto in questo bellissimo blog,la cosa non mi turba,ritengo che non sia un chip a limitare la nostra libertà,a negarci i diritti e a violare
la nostra privacy,tutti sostanzialmente finiti da tempo!
un chip è l'ultima stupidata,quella CONCRETA!
e tutto il resto?...
A tutto ciò che fa parte del sistema economico,politico,giudiziario che ci soffoca,e induce anche a delinquere,che importanza diamo?...per ora nessuna!nè ne daremo in futuro,perciò è inutile contestare il chip,dovremmo contestare fortemente il sistema che causa il chip!
UN SERENO ABBRACCIO
angela

Reply
Questo commento è stato eliminato dall'autore.

Davide ha ragione: bisogna tornare ai cablaggi e togliere i chip ai cani cui causano tumori ed altri problemi.

Ciao

Reply
Kyuzo mod

Questa mattina mi alzo, preparo la colazione e mi leggo le info su punto informatico:

http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2158463

Come risveglio niente male, stanno iniziando su vasta scala con dei detenuti, quando a noi ? Qualche anno ?

@Davide:

La tecnologia non è male se si usa la testa, vero. Il problema è che anche chi la costruisce non conosce tutte le vere "applicazioni" della "tecnologia".

@Angela:
Quello che dici è vero, andare direttamente alle radici del problema, il fatto è riuscirci ad arrivare.
Inizialmente sarà un chip sottocutaneo per controllare i detenuti, poi passeremo a dei microchip impiantati nel cervello per aiutare chi è disabile e poi ?
E poi sarà il controllo totale della popolazione mondiale, a me non preoccupa tanto essere rintracciato (visto che lo sono benissimo ora con computer, cellulari, carte di credito e così via). Quello che mi preoccupa è oltre ad essere tracciabile da qualsiasi parte del pianeta quante altre "funzioni" possono avere questi microchip ?

Reply

ehm... per una volta esercito il diritto di inquietarmi :\

anecòico

Reply
Anonimo mod

Non ci preoccupiamo delle "onde". Ormai televisone, radio, telefoni, wifi, telecomandi, impianto elettrico di casa: siamo circondati. Tracciamento: telepass, autostrada, carta di credito, etichette sui prodotti, telecamere per strada, nei bagni, passaporto con chip, carta d'identità con impronta digitale, telefonino, le telefonate da telefono fisso, il navigatore, il ns. pc se non usiamo delle tecniche adatte a confondere. Già sanno tutto o quasi di noi che utilizzaimo questi apparecchi. E non solo lo sanno i "nostri" che non mi preoccupano, ma anche "loro" che hanno il capo arroccato nella casa bianca. Sono le loro paure, le loro idee malsane e guerrafondaie che porteranno ad un controllo generale della ns. vita per meglio annientarci. Per ora anche con un microcip sotto pelle basta un "annullatore" elettronico da polso e siamo abbastanza sicuri.
Auguri a tutti.
Ric

Reply
Anonimo mod

Dimenticavo: quando desiderate comunicare con qualcuno e parlare con lui di cose importanti, scrivete una lettera con francobollo e speditela. Per ora è il mezzo più sicuro.
Ric

Reply

@Davide
Bisogna tener duro davvero, ci attendono tempi bui!

@Angela
E' vero il problema non è il chip in se, ma il suo utilizzo. Purtroppo gli interessi collegati sono davvero troppi.

@Zret
Sarebbe bello vivere in campagna senza essere sottoposti a queste diavolerie, ma temo sia impossibile! Anche le zone rurali sono bombardate.

@Kyuzo
Penso fra qualche anno il numero degli schedati sarà la maggioranza.

@Anecoico
Altro che inquietarsi!

@Ric
Il vecchio piccione viaggiatore è il mezzo più sicuro! A parte gli scherzi, siamo davvero iper-controllati.

Grazie a tutti
Buona serata

Reply

hanno testato il chip sugli animali,adesso sui criminali.
non manchera' molto e' sara' obbligatorio.dovranno metterlo tutti,ci comanderanno a distanza.

ciao freenfo

Reply

Due "eresie"

Non pensate che abbiano già inserito microchip dove nessuno lo sa?

Se ammettono questi progetti, cosa hanno fatto di nascosto?

Esempio: i cellulari sono tracciabili quando sono accessi, se hai con te un cell acceso possono risalire a tutti ituoi spostamenti. Siamo sicuri? Voglio dire non vi sorge il sospetto che nei cellulari più moderni siano inseriti microchip a bassissimo consumo che rendono il cellulare tracciabile anche quando è spento?
E non potrebbero addiritttura implementare una tencologia che rende ogni cellulare una possibile micro-spia che ascolta, registra i nostri discorsi?

E lo stesso discorso si può fare con qualsiasi automobile, motorino di nuova generazione (con le bici è un po' più difficile forse)

Sono paranoico? Meglio esserlo, meglio non fidarsi.

In molte città ci sono le telecamere per la videosorveglianza.

Questo è quanto noto, quanto dichiarato. E cosa c'è che non è dichiarato?

Quanti sistemi pilota (che si estenderanno per ora in incognito, e poi magari usciranno allo scoperto) ci sono in giro per la nostre città per spiarci, pedinarci, ascoltarci, per fare le grandi prove dell'inquietante Società del Controllo Totale?

Paranoie? Forse alcune cosa le stanno già facendo, forse alcune le faranno, sicuramente a molte di queste paranoie Loro ci hanno già pensato.

Permettete un'altra eresia? Non mi sputate addosso? Ho paura che già nel lontano passato della terra si siano utilizzati i microchip, poi è avvenuto il grande diluvio. Ok per ora questa può sembrare pura fantascienza, ma mi è venuto il sospetto leggendo brani dell'apocalisse di San Giovanni.
Il discorso è lungo e complesso e no ho nemmeno il tmepo adesso, però vi consiglio di scaricare e vedere la presentazione "Mondex" che è linkata sul mio sito e scaricabile qui (è un file compresso da vedere poi con powerpoint o altro programma analogo)

http://www.mediafire.com/?dvgeogkkomc

l'eresia tiene accesa la fiamma del pensiero

Reply

Il bello è che saremo noi a supplicarli di metterci i chip! Come se non ne postessimo più fare a meno (stessa storia dei cellulari).
Tutto quello che è digitale è possibile modificarlo. Chi può farlo, quando tutto ciò che conta sarà in formato digitale, bè avrà il potere che avrà! I capi con il chip se lo faranno disattivare o sapranno in che modo eluderli e tutto il resto della popolazione invece dovrà sopportare anche questo.

Reply

Ettore, molte persone già sono state adoperate per il raggiungimento dello scopo finale.

Corrado, più che eresie mi sembrano eventi plausibili. Del resto la tecnologia è fatta appositamente per essere controllata e gestita da remoto. Quando però si parla di chip sotto pelle, mi si gela il sangue!

Ktime, molti lo faranno perchè abbagliati dai vantaggi che comporta. Maggiori agevolazioni, una vita più semplice...ma a che prezzo?

Ciao e grazie a tutti
Freenfo

Reply

Caro Freenfo,

i diritti civili oramai sono alla frutta.. e TUTTE queste tecnologie sono già pronte da molti anni, ma solo oggi si inizia ad abituare l'opinione pubblica al loro effettivo avvento, con la scusa della "sicurezza".

Credo che si possa ben collegare (per approfondimento) al chip neurale IBM 2020 di cui avevo pubblicato la sperimentazione su prigionieri nel lontano 1995 che chi vuole può leggere a questo link:

http://intermatrix.blogspot.com/2007/09/under-matrix-ottava-parte.html

La realtà supera sempre quanto immaginiamo del futuro.

Un caro e forte abbraccio a tutti i sodali.

#B O J S#

Reply

Pensano che la tecnologia risolva i mali del mondo...questa tecnologia senza buon senso ci porterà all'autodistruzione...

Reply

"Ritorniamo un pò indietro e facciamo capire alla gente che non è"ritornare al medioevo".

Bravo Davide Farina, sono d'accordo...di questi tempi mi rendo conto sempre più che "tornare indietro"
in realtà è andare avanti...promuovono sistemi sempre più complessi e stressanti, ma la gente ha bisogno di cose semplici...

Reply

Corrado tu non dici affatto eresie purtroppo.. magari lo fossero..!!

dici:

"Esempio: i cellulari sono tracciabili quando sono accessi, se hai con te un cell acceso possono risalire a tutti ituoi spostamenti. Siamo sicuri? Voglio dire non vi sorge il sospetto che nei cellulari più moderni siano inseriti microchip a bassissimo consumo che rendono il cellulare tracciabile anche quando è spento?
E non potrebbero addiritttura implementare una tencologia che rende ogni cellulare una possibile micro-spia che ascolta, registra i nostri discorsi?".

SI' GIA' FATTO.. IL MICROCHIP E' LA SCHEDA CHE INSERISXI E SI AUTOALIMENTA ANCHE SENZA BATTERIA (NE HA UNA INTERNA) FUNZIONA QUINDI ANCHE CON CELL SPENTO E UTILIZZA IL CORPO DEL CELL COME UN PARASSITA.. LO USA PER COMUNICARE CON IL SERVER CENTRALE GESTITO DALL'OPERATORE TEL MA COLLEGATO CON L'NSA..

poi dici:

"E lo stesso discorso si può fare con qualsiasi automobile, motorino di nuova generazione (con le bici è un po' più difficile forse)".

LE AUTOMOBILI SONO ALMENO 10 ANNI (DA QUELLO CHE SO') CHE HANNO ALL'INTERNO DELLA RADIO IL CHIP.. MENTRE QUELLE DI NUOVA GENERAZIONE LO HANNO DIRETTAMENTE NELLA CENTRALINA ELETTRONICA.. LA SOCIETà CHE HA IL BREVETTO E DA' LO SCHEMA DI PRODUZIONE A TUTTO IL MONDO E' LA "LUCENT TECNOLOGIES INC." E LO STEMMA E' LO STESSO DI VODAFONE.. MA GUARDA CHE CASO..??
POI PER MOTORINI E BICI NON CI SNON PROBLEMI ORMAI GLI RFID SONO DAPPERTUTTO ALL'INSAPUTA DI TUTTI.. DOVE..?? MA IN TUTTO CIò CHE E' MERCE DI MAGAZZINO.. GOMME, RICAMBI, TELAI, SEGGIOLINI, SPECCHIETTI.. ECC. ECC. E' RISAPUTO CHE ANCHE NEI TAPPI DELLE BOTTIGLIE DI VINO VENGONO INSERITI PER LA TRACCIABILITA' DEL PRODOTTO IN MAGAZZINO E QUESTO VALE PER TUTTO.. COMPRE COME DICEVO SOPRA LE GOMME CHE SONO STATE LE PRIME TRE ANNI FA'.

Non sono eresie le tue.. anche quella del lontano passato.. ci sono prove concrete "non rese pubbliche" che attestano quanto dici.. non tanto del microchip ma del fatto che tecnologie come quelle che a "stanno toernando" oggi e anche molto più avanzate erano in uso oltre 5000 anni fà.

Ne parlerò prossimamente nella nuova serie di articoli.

Shalom

#B O J S#

Reply

Ciao Freenfo,
un pò mi associo ad Angela, i diritti li hanno soppressi tempo fa...
ma guarda caso gli specialisti di questo genere di operazioni sono sempre statunitensi e inglesi. a buon intenditor...;-)
complimenti per il post!
un caro saluto
alberto

Reply
angela mod

Permettete che aggiunga una mia osservazione pratica....
ho notato con stupore che il mio motorola(acquistato in UK) SPENTO!segnala l'arrivo di un messaggio!o la batteria scarica......ma se è spento!com'è POSSIBILE! mi sono chiesta!ora so che in realtà non si spegneee!e so anche il perchè!
GRAZIE!
cordiale saluto a tutti
angela

P.S.
Nella Bibbia sono citati l'urim e il tumim,cos'erano se non cellulari? o radio riceventi e trasmittenti?
nulla di nuovo sotto il sole!tanto per restare in tema!

Reply

Bojs, la realtà ormai sembra un film di fantascienza! Grazie per la segnalazione. Concordo sulle teorie di Corrado, altro che eresie.

Alberto, un saluto!

Serpentepiumato, tornare indietro è difficile a questo punto, possiamo credo solo prendere atto di cosa è buono e cosa non buono per noi e i nostri cari. Non possiamo vivere in una campana di vetro, ma possiamo correre ai ripari.

Angela, bel nome per un telefono, interessate!

Ciao a tutti

Reply

Io sono sicurissimo che nel 10.000 a.C. circolassero eaerei ed elicotteri, che funzionassero centrali nucleari etc. (eresia!)

Ho acquisito tante di quelle prove che dubitarne sarebbe sciocco (prossimamente anche io pubblicherò sul mio blog queste prove, ma con un po' di ricerche si trovano messe assieme un po' confusamente su vari siti)

Che utilizzassero i microchip invece il sospetto mi è venuto leggendo le pagine della bibbia (l'apocalisse) riportate in quella presentazione su "Mondex" di cui vi ho già segnalato il link in un commento precedente.

Questo perchè l'apocalisse dai miei studi e secondo le mie interpretazione non è tanto una profezia del mondo che verrà, ma un ricordo del mondo che è già stato; la prova indiziale consiste nel fatto che sembra descrivere gli eventi accaduti nel 9.600 a. C. : impatto con asteroidi, slittamento della crosta maremoti, vulcanismo etc.

Quando nell'apocalisse leggo brani che sembrano prefigurare l'uso di microchip per pagare i beni acquistati .. beh, adesso credo di essermi spiegato anche se ripeto che sull'esistenza dei microchip del lontano passato non ho ancora prove tangibili ma solo supposizioni.

grazie Bojs per le info, cercherò di approfodnire le tue segnalazioni.

un abbraccio a tutti voi che informate e resistete

Reply

Corrado, spesso ho pensato ad un mondo evoluto che poi è stato distrutto o azzerato. Penso posa essere possibile, si spiegherebbero molti fenomeni che ancora non sono chiari (per dirne uno le piramidi).

Interessante la tua analisi, attendiamo con ansia la pubblicazione!

Ciao e grazie ancora

Reply

lo credo anche io, l'universo è ciclico!
e poi ci sono troppi "anelli mancanti" nella storia della terra, talmente evidenti che nemmeno storici e scienziati hanno mai saputo spiegare (vedi Piramidi). personalmente mi sono ripromesso di approfondire a breve questo argomento:) e credo che inizierò dando un'occhiata al blog di BOJS! (complimenti)
Saluti a tutti!
Alberto

Reply

Magari andiamo un po' fuori tema, ma dal 1970 si sa che le piramidi sono dei "geopolimeri", ossia pietre di "granito artificiale" costruite mescolando un sale, il natron, con sabbia ed altri elementi facilmente reperibili in Egitto. Messo in stampi questo materiale di colata, e fatto indurire al sole, produce ottimi blocchi di granito artificiale, dai contorni ovviamente perfetti.

Tutto ciò è stato provato con un esperimento, nonchè con l'analisi chimico-fisica di pezzetti dei blocchi delle Piramidi.

Ma ciò che uno scienziato scopre, il resto della "scienza" e della "storia" lo nasconde

Reply

Corrado, ignoravo questa teoria, veramente interessante!

Ancora grazie per essere sempre così preciso e ben informato.

Grazie!


Alberto, ti consiglio vivamente il blog di Bojs...

Reply

Corrado quello che dici riguardo l'Apocalisse è in parte vero, e cioè:

1) L'Apocalisse non riguarda eventi del passato ma eventi a divenire. Ma il discorso è troppo complesso, lungo e articolato da mettere in qualche commento.. ma ti assicuro che troverai le risposte a breve sia quì che nel mio Blog.

2) E' vero che l'uomo non impara dal passato e questo ne siamo chi più e chi meno orami consapevoli. Infatti anche nel lontano passato accadde una immane devastazione a seguito dell'utilizzo da parte dell'uomo si cono-scienze molto avanzate ma che non sapevano gestire con moralità ed equilibrio.. e questo sta RI-SUCCEDENDO anche OGGI.. per questo un'altra immane devastazione colpirà il six-tema quando proprio crederà di aver raggiunto l'apice della cono-scienza.. esattamente come nel lontano passato. Qualcuno potrebbe identificarlo con un Deja-Vù quantico.. ma è tutta un'altra cosa.

Di certo rimane solo un fatto: tutti conosceranno la "Sintesi" che è stata preparata da secoli per l'umanità.. ma nel frattempo dobbiamo rafforzare le nostre sinapsi e soprattutto le nostre coscienze operando una chirurgica operazione di separazione tra milioni di false verità e sopraffine menzogne.. senza "dividerci" o "abiurarci" per MOMENTANEI diversi schemi precostituiti.. ma percorrendo INSIEME e accertandoci della Verità con saggezza ed equilibrio.

Non affidandoci solo al nostro "sesto senso" o alle mille e mille notizie che circolano su internet - mezze verità e mezze menzogne - ma facendoci guidare dallo spirito che è in ognuno di noi e dal cuore che sa ascoltare la voce che ci indica la strada oltre le mere parole.

SERENI E FORTI come dice Freenfo!!

Un carissimo abbraccio a tutti i sodali.

#B O J S#

Reply

Bojs e Corrado, vi ringrazio per la vostra disponibilità e conoscenza. Siete preziosissimi per approfondire questi temi.

Un caro saluto

Reply

vi segnalo i miei due articoli (appena scritti) sugli argomenti relativi agli ultimi commenti

http://scienzamarcia.blogspot.com/2008/01/energia-atomica-nei-tempi-antichi-la.html

http://scienzamarcia.blogspot.com/2008/01/aerei-nellantico-egitto-la-storia.html

Reply

Ragazzi questo a mio avviso è un ulteriore passo verso il completamento della missione New World Order tanto cara a George Bush padre.Banke, Massoni, Rockefeller, Skull & Bones sono tutti soldati ke vogliono creare un nuovo mondo dove popolazioni intere sono controllate e sottomesse al potere supremo di pochi.
Dobbiamo fermarli !

PS
vi ricordo che c'è stato un momento nella storia che poteva cambiare il mondo.Ma quel momento è stato cancellato dalle mani sporche di banchieri e uomini potenti i quali non hanno lasciato spazio alla democrazia.Sto parlando dell'assassinio di John Fitzgerald Kennedy (May 29, 1917–November 22, 1963).
Come diciamo a Napoli, "ci hanno fatti fess' e cuntent".

Reply

Alessandro, passo dopo passo!

Ciao e grazie

Reply

QUANDO VUOI.SEI UN OTTIMA FONTE DI INFORMAZIONE.SPERO DI FARE UN BUON LAVORO ANCH IO.

TOGETHER WE ARE STRONGER !

Reply

Posta un commento