Un distretto scolastico di Rhode Island inizia a microcippare gli studenti

Un distretto scolastico del Rhode Island ha annunciato un programma pilota, per monitorare movimenti studenteschi per mezzo di identificazione a radiofrequenza (RFID), impiantato nel loro zaino scolastico.

Il distretto scolastico di Middletown, in collaborazione con la MAP Information Technology Corp., ha lanciato un programma pilota per l'impianto di chip RFID nello zaino di 80 bambini presso la Scuola Aquidneck. Ogni chip sarà programmato con un numero di identificazione per lo studente e sarebbe letto da un dispositivo esterno, installato in uno dei due autobus scolastico. Gli autobus sarebbero anche dotati di sistema di posizionamento globale (GPS).

I genitori o i funzionari scolastici potrebbero collegarsi su un sito web della scuola per vedere se e quando un bambino entra o esce dall’autobus e per cercare l'autobus nella posizione attuale, come previsto dal dispositivo GPS.

L'American Civil Liberties Union (ACLU) ha criticato il piano, come un'invasione della privacy dei bambini e di un potenziale rischio per la loro sicurezza.

Non c'è assolutamente alcuna necessità codificare i bambini, ha affermato Stephen Brown, direttore esecutivo della ACLU di Rhode Island. Secondo Brown, il distretto scolastico dovrebbe già sapere dove sono i suoi studenti.

"[Questo programma è] una soluzione in cerca di un problema", ha detto Brown.

Il distretto scolastico afferma che il suo attuale piano non è diverso da altri programmi già in vigore per i genitori per controllare i propri figli nell’esperienza a scuola. Ad esempio, i genitori possono già verificare i record di presenze dei propri figli e ciò che essi hanno per il pranzo, ha detto il sovrintendente del distretto Rosemary Kraeger.

Brown ha contestato la questione. La scuola ha tutto il diritto di monitorare il suo autobus, egli ha detto, ma si tratta di un salto quantitativo, per monitorare anche i bambini stessi. Egli ha sollevato il problema relativo a come gli individui non autorizzati potrebbero utilizzare facilmente i lettori RFID, per sapere informazioni private e monitorare i movimenti degli studenti.

Perché il programma pilota è previsto per il distretto scolastico senza alcun costo, non richiede l'approvazione del comitato etico dell'autorità di Rhode Island.

Articolo originale: U.S. School District to Begin Microchipping Students

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie. Clicca su OK

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

7 commenti

Dopo il flop della campagna marketing per introdurre il chip nel campo sanitario, non si arrendono e tentano di imporlo alle fasce più manipolabili, i bambini! Ma non si vergognano mai?

Reply
serpentepiumato mod

pensano che la tecnologia sia la chiave per risolvere ogni problema...
perversi

Reply

Ciao Flo, a quanto pare ci sono molti settori che vogliono esplorare... anche Bilderberg ha confermato la volontà di procedere col microchip, anche se in alcuni cari ha ottenuto una battuta d'arresto.

Serpentepiumato, più che perversi sono dei veri automi privi di ogni emozione positiva!

Ciao e grazie

Reply

Senza dimenticare, oltre al controllo fuori controllo, le emissioni elettromagnetiche.

Ciao

Reply
Questo commento è stato eliminato dall'autore.

Zret, un bel condimento di onde non anca mai!

Davide, qualcosa sta andando storto, è vero e questo è positivo... però dobbiamo ancora tenere alta la guardia!
In ogni caso ogni buona notizia ravviva la speranza...

Ciao e grazie

Reply

speriamo bene abbiamo tanto bisogno di un po' di speranza

un abbraccio affettuoso a tutti quelli che resistono

Reply

Posta un commento