Controllo del clima alle Olimpiadi Cinesi

Questo articolo conferma le politiche mondiali di controllo climatico per mezzo dell'irrorazione di sostanze in grado di prevenire le precipitazioni, oppure creare le condizioni affinché si verifichino. L’articolo correlato descrive benissimo il programma cinese, senza ombra di dubbio e senza minima allusione al complotto. Tutto viene eseguito alla luce del sole. Ognuno può giudicare secondo coscienza.

Questa foto (rendering) è un omaggio a chi crede al simbolismo occulto. "Chinese Olympic Stadium"

Il governo cinese si sta adoperando per mantenere le condizioni meteo stabili durante le controverse olimpiadi di Pechino. Programmi di controllo climatico sono all’opera per evitare le piogge del monsone durante i giochi. Fox News ha visitato i controllori del meteo cinesi. Nonostante il loro arsenale di 4000 lanciarazzi, 7000 cannoni antiaerei e 30 aerei per far sparire le nubi atmosferiche, il governo non è così sicuro di tenere a bada il monsone di stagione.

“Siamo abbastanza sicuri di poter trattare con quelle piccole nuvole”, ha affermato l’ufficio di controllo del clima, “ma non siamo certi di poter competere con le nubi più grandi, per essere onesti non siamo così fiduciosi”.





Articolo correlato: China plans to halt rain for Beijing Olympics

LA CINA PROGETTA DI FERMARE LA PIOGGIA PER LE OLIMPIADI DI BEIJING

Si tratta di un altro tentativo da parte dell’uomo di trionfare sulla natura.

Determinati a non permettere che qualcosa rovini la loro festa, gli organizzatori delle Olimpiadi Estive del 2008 hanno dichiarato Mercoledì che assumeranno il controllo del più imprevedibile degli elementi -- il clima.

Mentre gli atleti olimpici della Cina si stanno preparando a competere sui campi, i suoi meteorologi stanno lavorando sui cieli, tentando di raggiungere l’arduo obiettivo di assicurarsi che non piova durante la cerimonia di apertura dell’otto Agosto.

“Il nostro team è allenato. I nostri preparativi sono completati”, ha dichiarato Wang Jiajie, una portavoce del Beijing Meteorological Bureau, durante una conferenza stampa tenuta nel quartier generale del comitato per l’organizzazione di Beijing.

I Cinesi sono tra i leader mondiali in ciò che viene chiamato “modificazione del clima”, ma hanno più esperienza nel causare la pioggia che nel prevenirla. In effetti le tecniche sono virtualmente identiche.

Il “cloud-seeding” è una pratica relativamente conosciuta che comporta lo sparare varie sostanze nelle nuvole, come lo ioduro d’argento, sali e ghiaccio secco, che portano alla formazione di gocce di pioggia più larghe, dando il via ad un acquazzone. Ma gli scienziati cinesi credono di aver perfezionato la tecnica che riduce la dimensione delle gocce di pioggia, ritardando i rovesci fino a quando la nuvola si è spostata.

La modificazione del clima verrebbe utilizzata solo sopra piccole aree, aprendo quello che sarebbe, in effetti, un ombrello meteorologico sopra i 91,000 posti a sedere dello stadio Olimpico. Lo stadio da 400 milioni di dollari, soprannominato il “nido d’uccello” per i suoi tubi di acciaio incrociati, non ha tetto.

“Questo è un processo molto complesso in termini di selezione degli spazi e delle tempistiche” ha detto Wang Yubin, un ingegnere proveniente dal meteorological bureau. “Probabilmente dovremo prendere la decisione un giorno prima, o comunque a ridosso dell’evento”.

Jeff Ruffalo, un public relations advisor per le Olimpiadi di Beijing, crede che questo sia un evento senza precedenti per le Olimpiadi Estive, che, negli anni recenti, si sono svolte in città più secche -- Atene, Sydney, Barcellona.

L’Estate è la stagione delle piogge nel Nord-Est asiatico. Originariamente le Olimpiadi di Beijing dovevano partire il 25 di Luglio, ma i meteorologi hanno spinto per spostare la data il più in là possibile. Nonostante ciò, le possibilità di pioggia sopra Beijing per l’otto Agosto sono vicine al 50%.

Allenandosi con le Olimpiadi in mente, i meteorologi hanno praticato le loro tecniche di “mitigazione della pioggia” fin dal 2006. Hanno tenuto un paio di prove generali (c’è un gioco di parole con il termine dry, che vuol dire secco), per così dire -- tra le varie, un summit Cina-Africa ed un festival del panda nella provincia di Sichuan.

I Cinesi hanno tentato di interferire con il clima sin dai tardi anni cinquanta, cercando di portare la pioggia nei terreni desertici delle province settentrionali.

L’ufficio per la modificazione del clima fu fondato negli anni ottanta, ed oggi si stima che sia il più grande al mondo. Ha un esercito di 37,000 persone -- molte delle quali sono una specie di “mercenari”, chiamati al dovere durante periodi di siccità eccezionale. L’ufficio possiede 30 aerei, 4,000 lancia missili e 7,000 postazioni antiaeree, conferma Wang Guohe, direttore della modificazione del clima dell’Accademia Cinese di Meteorologia.

“Abbiamo il più ampio programma del mondo con il maggior numero di persone ed il maggior quantitativo di equipaggiamento coinvolti, ma nonostante tutto non è il più avanzato”, dice Wang. Questo riconoscimento va ai Russi, che, continua Wang, hanno usato sofisticati cloud-seeding nel 1986 per prevenire che le piogge radioattive provocate dall’incidente nucleare di Chernobyl raggiungessero Mosca.

Nonostante molti scienziati discutano sull’efficacia della modificazione del clima, Wang insiste che ha avuto successo in Cina su una scala limitata.

“Se parliamo di una lieve pioggerella, la possiamo eliminare”, dice Wang. “Ma se sta per arrivare un diluvio (grande acquazzone), non c’è nulla che l’uomo possa fare”.

Ringrazio di cuore ErSandro per la traduzione di questo articolo


Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.