Rutelli, ancora un delirio di onnipotenza

L’Italia è un Paese meraviglioso. Dopo l’ultimo episodio di stupro nella capitale, il candidato sindaco Rutelli ha partorito un’idea geniale. L’utilizzo di un bracciale elettronico da fornire a circa 1,5 milioni di donne (tutte potenziali persone in pericolo), per la prevenzione di episodi di violenza. Questa sembra la ricetta per ovviare alle scadenti politiche di salvaguardia della vita e della dignità delle persone. Qualche mese fa Rutelli fu promotore della creazione di una banca dati DNA, per i colpevoli di reati colposi e non colposi. Uno degli uomini di punta del partito democratico, fedele esecutore dei voleri del Nuovo Ordine, recita il copione assegnatogli, ormai senza ritegno alcuno. Dalla sua parte c’è la volontà di più sicurezza, tutte le città italiane sentono questo pericolo, amplificato da campagne mediatiche che ne accentuano l’eco per giorni. La parola sicurezza è inflazionata. Sicurezza nelle strade, sicurezza sul posto di lavoro, sicurezza contro la criminalità, tutto quanto ruota intorno alla sicurezza. Ovviamente tutto è creato ad arte per manipolare le menti delle persone e intimorire tutti i cittadini, creando un clima di terrore e paura perenne. Un popolo impaurito è un popolo debole, un gregge che accoglie ogni misura che garantisca sicurezza. L’Italia è ancora molto inadeguata rispetto agli altri Stati europei, ormai prossimi al grande fratello globale.

Quello che vorrei si capisse, è che episodi di violenza sono sempre esistiti (per questo ovviamente bisogna migliorare le condizioni sociali), da sempre le città sono teatro di eventi tragici. Quello che non è normale è la grande risonanza che si sta volutamente dando al problema. Per migliorare le condizioni delle donne e di tutti i cittadini si deve investire nelle persone, nel sociale, e nella lotta al precariato. Spesso episodi di violenza nascono da situazioni familiari disastrose, per colpa spesso di una società che non riesce a dare risposte e opportunità paritarie a tutti. Molto facile è prendersela con gli extracomunitari, con i delinquenti che rubano per mangiare, con quelli che finiscono nel giro malavitoso, poiché non esiste una reale alternativa. A parità di scelta, sono certo che ogni persona sceglierebbe un lavoro, una casa e una famiglia, piuttosto che una organizzazione criminale. Per questo si dovrebbero applicare politiche giuste, che salvaguardino la vita degli uomini. Al contrario si esasperano le famiglie, si distruggono le condizioni per vivere serenamente, mutui gonfiati (che esploderanno presto anche in Italia), precariato e malasanità, la ricetta per tenere il popolo alle corde e distruggere la vita.

Non credo un braccialetto dai mille scopi subdoli possa essere la soluzione agli stupri, come non credo questa politica possa risolvere i problemi italiani, se per prima non inizia ad ascoltare i veri problemi. Questa ovviamente è una chimera, ma presto purtroppo pagheremo tutti questa scellerata azione di governo.

Articolo correlato: Zret, L'ultimo argine

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

27 commenti

Anonimo mod

Hai solo che ragione.Il signorino francesco rutelli e' solo un costruito,senza dignita' .I romani non sanno che l' onorevole durante il suo mandato ha tolto vari campi domadi a Roma, portando tutti questi " abitanti" nelle case popolari,le quali invece erano state gia' assegnate ai cittadini romani secondo una lista civica,cosi i nostri concittadini sono rimasti senza tetto !!!!
Oggi per poter vivere bene,essere rispettati dalle istituzioni e dal sindaco,bisogna essere extracomunitari. Bello No???

Reply

Se c'è al mondo persona disgustosa per la sua arroganza e tracotanza è proprio questo individuo.
Apparentemente, dal modo di parlare, signorile ma in realtà cafone e spaccone, ma con cattiveria studiata.

E' un padreterno che sa tutto lui, re dei paraculi ed approfittatore. Se vince, come ritengo probabile, sarà per merito dell'efficacissimo indotto clientelare su cui la Sinistra dispone nella Capitale da sempre. Lì il candidato della Sinistra può fare quello che vuole, anche....in bocca alla gente. Tanto lo votano.

Uno scoop che mi è venuto da un conoscente dell'altra sponda, sessualmente parlando, una persona simpatica che stimo e con la quale ogni tanto scambio due parole.
Secondo informaziioni provenienti dall'ambiente gay, tale candidato a sindaco di Roma esordì come amante di un importante uomo politico di cui non faccio il nome per ovvi motivi.
Ciò dimostra che l'ambizione di questo tizio non si ferma di fronte a nulla.
Intelligenti pauca.

Reply

Anonimo, il problema delle case è drammatico, soprattutto ora che i mutui lasceranno molte persone per strada, nel vero senso della parola...

Paolo, conosco quella storia, va avanti da molto tempo... Anche io credo vinca lui, anche se questa volta sarà molto più difficile, vista l'ondata berlusconiana delle politiche. In ogni caso sarebbe un bello schifo per Roma.

Ciao e grazie a tutti

Reply

sì, sembra che il mantra che LORO devono inculcarci sia " per avere sicurezza ecco il microchip"...
ciao

Reply

Parvatim, un mantra diabolico!

Reply

A me personalmente piace Rutelli

Reply

Mostruosamente vero!La campagna di terrorismo psicologico per affrettare i loro piani di controllo globale, appare sempre più evidente e sfacciata. Ogni pudore li stà abbandonando in quanto si sentono sicuri della supina accettazione della massa.
Ma chi sa che qualche boccone non gli vada di traverso vista la loro ingordigia. Un saluto Freenfo

Reply

Ciao Andrew!

Timmy, non mi piace augurare il male a nessuno, però...

Ciao!

Reply

La strumentalizzazione dei fatti di cronaca per racimolare più voti possibile, così come l'esercitazione dei propri obblighi costituzionali tramite idee stupide ed inutili, sono atteggiamenti bipartisan, che macchiano la nostra politica sia a destra che a sinistra. Dalla politica, da QUESTA politica, non potràvenire mai nulla di buono.

Reply

purtroppo molta gente rimane incantata da questa nuova ondata di instancabili apripista al nuovo ordine mondiale camuffati da agnelli (veltroni, rutelli e via dicendo). il male sono i cosiddetti fascisti, mentre chi fa politica nelle file della cosiddetta sinistra viene sempre considerato una gran brava persona che fa le cose per la'ggente. in realtà sempre di più ci si può accorgere come queste folli proposte, da qualsiasi schieramento provengano, portino sempre al medesimo fine, ossia al controllo, alla limitazione della libertà ed alla cancellazione dell'essere umano...stracondivido in pieno un post che dovrebbe essere esposto al posto dei nefasti manifesti elettorali in via di smantellamento.....ciao freenfo.

Reply

Satira, la politica non riesce più a dare risposte, poiché manovrata da banche e poteri occulti.

Stendec, ancora una volta siamo in sintonia totale...

Grazie a tutti, un caro saluto

Reply

Il mantra "sicurezza" è ripetuta in maniera ossessiva. Non penso che la Roma imperiale fosse sicura, eppure, bene o male, la plebe ci viveva. Il problema è cosituito dalla città, abnorme e mostruosa sentina di ogni vizio e scelleratezza, ma i problemi sono creati da loro, secondo il solito schema problema-reazione-risoluzione.

Intanto gli schiavi invocano a gran voce.
"Vogliamo catene più strette, vogliamo essere ancora più schiavi, vogliamo tutti il... marchio".

Ciao

P.s. Andrew, temo che tu debba ancora svegliarti.

Reply

Ciao Zret, le catene stanno arrivando, sempre più strette!

Grazie per il commento...

Reply

Anzi che non ha proposto direttamente l'impianto del microchip, visto che oggi sono in tema...
Ciao Freenfo ;)

ps: dici che Rutelli sarà di nuovo sindaco?

Reply

Ciao Flo, penso sia il candidato prescelto... anche se la tornata politica ha scombussolato tutto!

Ciao e grazie

Reply

Ciao,bel post,ne satavo proprio preparando uno uguale...

P.s. per me non viene rieletto:)

Reply

Ciao Petro, grazie mille. Sinceramente in entrambi i casi la vedo brutta, la solita logica del meno peggio ha veramente stancato!

Ciao, un caro saluto

Reply

ma.... come mai nessuno dice che le violenze contro le donne sono quasi tute fatte da parenti e amici? sempre con questa caccia agli alieni, quando dovremmo guardarci da noi stessi.

Reply

Ciao Lamelamara, quello che dici è verissimo, purtroppo. Per migliorare le condizioni c'è bisogno di una nuova consapevolezza negli uomini, e questa purtroppo non la da nessuna legge.

Ciao

Reply

stato, religioni, scuola, famiglia...origini di gran parte dei mali che ci affliggono. non per smontare qualsiasi forma di potere precostituito, ma i risultati sono la società in cui viviamo, le contraddizioni e le ipocrisie che ci portiamo dietro...fortunatamente però è stata esposta la salma di padre pio (!)...ogni commento è superfluo.

Reply
Anonimo mod

Siamo uomini, abbiamo dei limiti.
Una delle cose che mi preoccupa di più è la già citata mancanza di consapevolezza fra le persone. Rendersi conto di ciò che siamo e che con le nostre azioni partecipiamo in un modo o in un altro alla nostra società.
Le contraddizioni e le ipocrisie ce la portiamo dietro ma anche dentro, è inscindibile dal nostro essere.
Noi facciamo parte della società, la società è parte di noi. Lavorare affinchè comprenda, affinchè ci rispecchi, affinchè diventi consapevole.
cari saluti, V.

Reply

Consapevolezza, che grande parola...

V ogni giorno ci dobbiamo confrontare con il nostro vero essere, sta a noi mantenere salda la rotta.

Stendec, che te lo dico a fare...

Ciao!

Reply
Anonimo mod

Ogni giorno c'è chi si VUOLE confrontare con il proprio vero essere.
Mantenere salda la rotta, giorno dopo giorno: il segreto, la difficoltà, l'obiettivo.
Il confronto giova alla mente e all'anima.
In qualche modo ci stiamo aiutanto.
Grazie, V.

Reply

V, grazie a te di cuore.

Reply

Trombato!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

E confido di non vederti mai più in sella, bel Francesco!

Vai a lavorare!

Reply

Ciao Paolo, tutti a casa...

Un caro saluto

Reply
Anonimo mod

Il resto della banda non promette certo bene...
Chi è in sella è altrettanto pericoloso.
Mai abbassare la guardia!
a presto, V.

Reply

Posta un commento