12 dicembre 2007

George W. Napolitano

Vogliamo discutere insieme, vogliamo fare la nostra parte, dare il nostro contributo per risolvere i problemi internazionali, in particolare per quello che riguarda la proliferazione degli armamenti nucleari. (Ma allora perché ce la prendiamo con l'Iran?)

L'Italia è presente in tutte le aree di crisi del mondo. Tra pochi giorni, un generale italiano assumerà il comando della regione di Kabul. In Iraq l'Italia ha fatto la sua parte per aiutare la stabilizzazione e ha contribuito al programma di formazione della Nato. In Iraq c'è stato un innegabile miglioramento della sicurezza. (Davvero?)

Condividiamo le preoccupazioni, in particolare per il Kosovo, per le scelte che si devono fare per arrivare alla indipendenza, tenendo in considerazione tutti i fattori (i fattori dello smembramento di uno Stato e la colonizzazione degli Stati Uniti). L'Iran è pericoloso, in particolare per quello che riguarda la proliferazione degli armamenti nucleari. L'Italia e l'Europa vogliono assumersi insieme la responsabilità di mantenere la pace e la stabilità e di promuovere la democrazia e la libertà. (Prepariamo una nuova guerra tutti insieme, che bello...) Solo un'Europa unita può raggiungere questi scopi.

Giorgio Napolitano

19 commenti:

  1. Anonimo19:58

    ....bla...bla...bla!
    lui! si canta e lui si suona!
    e spero che sia solo lui ad ascoltare le sue imperdibili parole!
    idem dicasi per l'altro Capo,sempre aldiqua dell'oceano e per l'altro,aldilà dell'oceano...che trio!
    ciao Freenfoooo!
    qui continua a piovere,ma...non volevamo l'acqua?
    allora tiè l'acqua!e zitta!
    buona serata
    angela

    RispondiElimina
  2. Però tra un canto e un suono ce lo mettono il quel posto!

    Ciao!

    RispondiElimina
  3. che tristezza...meno male che almeno non sono cascato nella rete dell'antiberlusconismo e mi sono risparmiato lo sforzo di andare a votare contro le "destre" a favore delle anime pie della cosiddetta sinistra e del suo buon presidente napolitano (colui che condannò la rivolta d'ungheria).......bando all'ipocrisia, andiamoci a nascondere come nazione, cancelliamo i partiti e chiediamo l'ufficiale annessione (quella formale c'è già) agli stati uniti d'america (ovviamente sotto la benedizione vaticana...).

    RispondiElimina
  4. Stendec, siamo già annessi purtroppo. Per il voto, puoi sempre evitare di sprecare benzina e tempo libero. Un buon libro è sicuramente più produttivo!

    Ciao!

    RispondiElimina
  5. Anonimo09:05

    Il prox anno in america si "vota".
    Che bello che Icke ha già profetizzato con 6 anni di anticipo che salirà al potere Hilary Clinton.
    Che pupazzata.
    E sono già convinti che il loro piano stia proseguendo a gonfie vele.
    Non sanno che sotto sotto ci può essere sempre l'imprevisto.
    Eccome!

    RispondiElimina
  6. sì, credo che un bel giorno vedremo veltroni recarsi in visita da hillary...per un nuovo mondo di pace e "democrazia".....anch'io da anni "profetizzo" l'avvento di hillary agli amici ancora illusi sul potere decisionale del cittadino mediante il voto...in usa molti credono in ron paul, in obama. è il classico specchietto per le allodole....ciao!

    RispondiElimina
  7. Anonimo11:50

    effettivamente la Hilary sta sputtanando bush davanti agli americani e ha tirato fuori dei suoi presunti errori...

    RispondiElimina
  8. Sembra di leggere 1984 dove pacifica significa GUERRA. Ho sentito che il presidente ha partecipato anche ad una riunione del C.F.R., il consiglio fondato dai G., uno dei maggiori centri di potere nel mondo. I loro piani, però, possono fallire.

    Ciao!

    RispondiElimina
  9. Certo che vedere due famiglie che si spartiscono il potere in America da vent'anni è veramente triste! Noi cmq non siamo lontani dai nostri cari amici, Prodi o Berlusconi, diverse maglie per la stessa squadra...

    Ciao a tutti
    Freenfo

    RispondiElimina
  10. PS. Guardate la sigla della Ruota della fortuna, il "nuovo" programma condotto da Papi, in serata...

    Buona Caccia!

    RispondiElimina
  11. Ciao Freenfo

    Napolitano non lo capisco proprio certe volte, questo incontro con Bush poteva anche risparmiarselo...

    www.diegogarciablog.blogspot.com

    RispondiElimina
  12. Napolitano ai tempi del PCI era un a. infiltrato...

    Abita in Via dei serpenti.

    RispondiElimina
  13. Anonimo20:15

    zret ma dici sul serio? esiste una via che si chiama dei serpenti?
    eh cosa freenfo? cos'ha la sigla? scusa ma nn guardo quasi mai tv quindi non lo so

    RispondiElimina
  14. Te lo assicura, colui abita in Via dei serpenti a Roma. Se compi una ricerca, te ne potrai sincerare.

    Ciao

    RispondiElimina
  15. Serpenti o rettili ?

    :D

    RispondiElimina
  16. Anonimo21:42

    e da dove deriva il nome della via?
    ehi avete visto pagine bianche.it?
    se scaricate un plugin pote navigare x le vie della città come se fosse vero, hanno fotografato tutte le vie, si vede anche casa mia e la finestra con la bandiera della pace

    RispondiElimina
  17. Anonimo13:05

    ma la sigla di gira la ruota cosa ha?

    RispondiElimina
  18. La grafica ricorda vagamente scie chimiche. La stessa cosa è verificabile nella sigla del TG1.

    Ciao

    RispondiElimina