Cambiamento

Ogni giorno l’uomo è chiamato ad operare scelte, continue prese di posizione per determinare la propria individualità e il proprio ruolo nella società. Molte persone sono dinamiche nelle scelte, operano con grande disinvoltura e mutano la loro condizione in breve tempo, altre hanno bisogno di più tempo, spesso non mutano affatto, rimanendo nella stessa posizione per anni, per tutta la vita. Il cambiamento in se contiene la paura del vuoto, un salto verso l’ignoto, spaventa e atterrisce anche il più abile calcolatore. La mente razionale pone quesiti che impegnano la nostra anima a voli pindarici, spesso contornati da grandi condizionamenti da parte delle persone a noi care. Siamo atterriti dall’idea di cambiare al punto di trascorrere vite mediocri in scatole preconfezionate, nel quale conosciamo ogni singolo angolo, ogni singola manifestazione, tuttavia scontenti della così ristretta visione. Nonostante questo continuiamo in tal modo, senza tentare il salto, senza tuffarci verso l’ignoto, troppo grande e troppo oscuro per la nostra vita così ben articolata. Spesso un grande dolore, una grave perdita ci spinge quel tanto da arrivare sull’orlo del precipizio, pronti a gettarsi nel vuoto, affidandoci ad un destino che si spera sia benevolo nei nostri confronti. Una volta saltati non si torna indietro, non abbiamo specchietti retrovisori, siamo proiettati verso l’incertezza.

Tuttavia l’incertezza diviene fiducia, il destino diventa opportunità, il futuro risplende di luce e gratifica la nostra scelta. Ogni momento accresce la nostra consapevolezza, sembra che ogni cosa prenda il suo posto, sperimentiamo il pensiero creativo, la nostra innata capacità di creare ogni bene, di espandere la nostra anima e renderla ricettiva ad ogni messaggio proveniente dall’ambiente circostante. Abbandonando la zavorra, scopriamo di avere ali grandi e forti, pronte a volare lontano, come un falco sulla vetta più alta, fiero del volo, consapevole di avere un posto di riguardo rispetto a chi striscia sulla terra, ma cosciente dell’importanza di ogni essere, ognuno al suo posto secondo il proprio scopo. Nessuno è migliore dell’altro, nessuno ha un posto di riguardo, ognuno possiede l’innata potenzialità per essere migliore, semplicemente ascoltando il cuore e scoprendo le proprie capacità, che spesso egli stesso ignora. Riscoprendo la fiducia nelle nostre possibilità, possiamo effettuare grandi cambiamenti, salti nel vuoto che ripagano dell’incertezza iniziale, colmano la paura, riempiono lo spirito di Amore e benevolenza. Il cambiamento è alla base dell’evoluzione dell’uomo, un migliorare la propria esistenza per avvicinarsi al Divino, per essere consapevoli del nostro posto nell’universo.

Ti è piaciuto l'articolo? Clicca su OK

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

15 commenti

hombra mod

Bellissimo spunto per riflettere sulla possibilita' di cambiare la propria vita.
La paura dell'ignoto e' fortissima nell'uomo e chi riesce a vincerla, pur fallendo, recupera una stima di se' immensa.
Sempre molto profondo, caro Freenfo!
saluti e bentornato...Hombra

Reply
Anonimo mod

se qualsivoglia persona, che segue con "passione" i complotti vari presenti in rete, valuterrebbe anche solamente la possibilità di un cambiamento cognitivo di valutazione, credo arriverebbe a porsi più domande di quante se ne ponga seguendo i "filoni" complottisti, arrivando a vedere ciò che non si vuole vedere e traendo le ovvie conclusioni..ma chissà perchè, psiche vuole che chiunque cada in questo vortice di grandi "verità occultate" riesce raramente a venirne fuori e a guardare le cose in modo diverso o semplicemente in modo razionale..per ogni complotto presente in rete c'è una storia cronologica della nascita e gli autori della stessa, i vari corposi sbugiardamenti, e le relative conclusioni..chi è nel vortice non accetta ciò, ritiene sia più credibile l'assurdo malvagio, che il razionale buonismo di chi mette in guardia la gente in buona fede..chi è nel vortice ritiene che chiunque dica il contrario sia un'agente pagato (debunker)...chiunque è nel vortice non si accorge di difendere assunti privi di qualsivoglia validità...chiunque è nel vortice..spero un giorno possa liberarsi da queste catene psicologiche archestrate e gestite dai nuovi imbonitori e cialtroni che hanno capito le potenzialità della portata del web per lucrare manipolando i processi cognitivi altrui..

auguro a tutti di aprire veramente gli occhi..


un debunker (ovviamente..)


P.S. credo un buon inizio sia porsi la domanda..perchè non accetto a priori chiunque dica qualcosa che vada contro ciò che ho assimilato ?

Reply

La paura è solo assenza d'amore

Osho

Reply

Stavo postando sullo stesso argomento, che riguarda una delle mie necessità, una pausa in oknoise ed ho trovato il tuo post. Cambiamento è qualcosa che inizia dove, osservando una scelta importante della nostra vita, la nostra personalità accetta di aver sbagliato senza fare drammi, ma progettando nuove architetture sui futuri resti. Ora grazie al tuo stimolo, torno al mio post e lo riscrivo, spinto dalla voglia di cambiarlo!

Reply

Hombra, grazie per il commento, la paura blocca il nostro naturale fluire, che invece è una meraviglia quando libero di esprimersi.

Bibi, grazie!

Icyci, spero di averti ispirato almeno un po', se vuoi puoi linkare questo mio post!

Grazie a tutti

Reply

Anonimo ha detto...
se qualsivoglia persona, che segue con "passione" i complotti vari presenti in rete, valuterrebbe anche solamente la possibilità di un cambiamento cognitivo di valutazione, credo arriverebbe a porsi più domande di quante se ne ponga seguendo i "filoni" complottisti, arrivando a vedere ciò che non si vuole vedere e traendo le ovvie conclusioni..ma chissà perchè, psiche vuole che chiunque cada in questo vortice di grandi "verità occultate" riesce raramente a venirne fuori e a guardare le cose in modo diverso o semplicemente in modo razionale..per ogni complotto presente in rete c'è una storia cronologica della nascita e gli autori della stessa, i vari corposi sbugiardamenti, e le relative conclusioni..chi è nel vortice non accetta ciò, ritiene sia più credibile l'assurdo malvagio, che il razionale buonismo di chi mette in guardia la gente in buona fede..chi è nel vortice ritiene che chiunque dica il contrario sia un'agente pagato (debunker)...chiunque è nel vortice non si accorge di difendere assunti privi di qualsivoglia validità...chiunque è nel vortice..spero un giorno possa liberarsi da queste catene psicologiche archestrate e gestite dai nuovi imbonitori e cialtroni che hanno capito le potenzialità della portata del web per lucrare manipolando i processi cognitivi altrui..

auguro a tutti di aprire veramente gli occhi..


un debunker (ovviamente..)


P.S. credo un buon inizio sia porsi la domanda..perchè non accetto a priori chiunque dica qualcosa che vada contro ciò che ho assimilato ?

15:25



Hai presente le mosche che approfittano della torta lasciata in giardino? Comunque, se ritieni che sia gente da amare, fai pure.

Un caro saluto e che la fortuna ti assista. Ne avrai bisogno. Non possiamo sfuggire alla storia.

Reply
Anonimo mod

caro comandante, (la conosco per popolarità..) mi creda paragonandomi ad una mosca che approffita della torta lasciata in giardino, ed aggiungendo poi..se ritieni sia gente da amare, fai pure..ha mostrato nei fatti, ciò che io a parole magari non sarò riuscito ad esprimere nel modo migliore..la ringrazio quindi per l'intervento..


la mosca approfittatrice, o il debunker (come preferisce)

Reply

Un saluto Freenfo e buon inizio di settimana

Reply

Ma senza cambiamento quali esperienze faremmo? Sono sempre necessari dei mutamenti, spesso quando rimaniamo troppo immobili ci pensano le circostanze a spingerci verso qualcosa di nuovo.

Ciao!

Reply

Ciao Andrew, anche a te!

Flo, purtroppo è difficile che molti comprendano.

Ciao

Reply

ciao carissimi sto leggendo khrisnamurti "la ricerca della felicità"

lo consiglio a tutti

così come "vicini alla creazione" di Enzo Braschi

un abbraccio a tutti

Reply

Purtroppo le persone sono egoiste e cercano sempre di mettere in testa agli altri le proprie idee e pensieri. Ma bisogna capire che ognuno ha la sua strada da seguire che al massimo questa strada si può percorrere assieme per un tratto breve o lungo che sia..
Ma nel momento in cui le strade sembra si stiano separando.. AUGURARE FORTUNA al compagno di viaggio, sperando che ne avrà BISOGNO per uscirne intero mi sembra troppo! e anche da fuori di testa!

Reply

Corrado, grazie per il commento. Ottima segnalazione, uno dei miei preferiti! Buona estate carissimo

Alessandro, ognuno percorre la strada secondo il proprio livello di consapevolezza. Studiando la mente umana, ormai non mi stupisce più nulla, a volte coloro che si reputano liberi pensatori, sono solo burattini nelle mani delle forze oscure, spesso senza rendersene conto.

Ciao e grazie

Reply

Per fortuna anche i burattini, a volte, aprono gli occhi.
E' tempo ormai, anche per questo

Reply

Thanks for an idea, you sparked at thought from a angle I hadn’t given thoguht to yet. Now lets see if I can do something with it.

online pharmacy

Reply

Posta un commento