Al bagno con cappelli di piombo

L'amministrazione Bush ha approvato un piano che consente alle amministrazioni federali l'utilizzo di satelliti spia per prevenire atti terroristici, possibili disastri ambientali e immigrazione clandestina. Fin qui tutto ok, tranne per il fatto che questa tecnologia, da anni utilizzata dal governo americano, ha raggiunto livelli di precisione fantascientifica. Questi satelliti sarebbero in grado di penetrare gli edifici e analizzare dati sensibili all'interno delle case dei cittadini. Spesso si sente parlare di controllo globale e di Grande Fratello, tuttavia sempre in maniera non ufficiale. Questi provvedimenti governativi, eseguiti alla luce del sole, testimoniano la tendenza americana, nella creazione di uno stato di polizia, in cui il cittadino rappresenta la vittima del controllo globale. I media con i loro servizi tutti uguali, preparano le menti delle masse, aumentano la paura e il terrore, rendono dolci questi provvedimenti che rendono impossibile la vita dei cittadini. Queste misure, utilizzate per combattere “i nemici dell'america” come vengono definiti dal presidente Bush, non sono altro che restrizioni della libertà individuale, stato di polizia e controllo. Fra quanto tempo tutto questo sarà realtà anche in Italia? O forse già lo è?

1 commenti:

http://online.wsj.com/public/article/SB118714764716998275.html

Reply

Posta un commento