Reprimere, terrorizzare, intossicare: il nuovo programma del governo

In questi giorni è difficile scrivere qualcosa di originale, si cade sempre nelle stesse notizie. Fatti di cronaca nera imperversano nei tg e negli speciali della notte. Solite notizie di gossip spiattellate ad ogni ora e ad ogni pasto fino a l voltastomaco, il costante e ripetuto allarmismo riguardo al caldo e i problemi delle morti su strada. I soliti colpevoli sono i cittadini, ubriaconi donnaioli, privi di buon senso, capaci solo di ubriacarsi e guidare con i sensi offuscati dall'alcool. Lo scenario vede il popolo italiano come una massa di rincretiniti privi di spina dorsale, incapaci di discernere il buono dal cattivo. Ci si trova così a dovere subire i colpi di decreto del governo Prodi, un governo che sta facendo della repressione il suo punto di forza. Tutto si muove nella direzione del controllo della popolazione, reprimere e terrorizzare per disincentivare i reati, reati che poi vengono annullati se si posseggono attività legate al governo. Mentre noi ci troviamo schiavi di questi loschi figuri, i banchieri continuano ad arricchirsi alle nostre spalle, continuano ad emanare leggi che sono l'antitesi di un programma di sinistra, una sinistra che ha perso anche l'ultima miserabile coerenza di antagonismo. Mentre i cieli vengono seminati da veleni chimici, i cibi vengono sofisticati, vengono depenalizzati reati sui cibi adulterati a scapito della salute dei cittadini, vengono introdotti OGM in alimenti biologici, vengono polverizzate tutte le speranze di chi voleva un governo attento alla salute e alla salvaguardia dell'ambiente. Siamo ridotti a piccoli schiavi con la palla al piede, raggomitolati e frustati in un angolo buio del nostro monolocale che non riusciamo a pagare.

Articolo correlato: Cittadini Illegali