I figli di Eloah

I figli di Eloah vedono i segni dei tempi e le manifestazioni della fine, percepiscono il giudizio, sono saldi nella Parola. Molti degli increduli inizieranno a perseguitare chi segue la Via stretta, saranno persecutori di chi annuncia la Verità, perché in loro vivono spiriti di opposizione. Tutto questo è stato rivelato e accadrà nei prossimi mesi, perché ogni singola parola della Scrittura avrà compimento, ogni singola parola. 

Allora vi abbandoneranno all'oppressione e vi uccideranno e sarete odiati da tutte le genti a motivo del mio nome. (Matteo 24:9) 

L’uomo moderno è diventato insensibile a tutto questo, è diventato dio della sua vita e del suo destino, desidera ogni cosa e ogni cosa serve al suo effimero compiacimento. Non ha più amore per la Parola, né per le creature, è imbavagliato nella Matrix terrena e non riesce a uscire dalla ragnatela che oscura la sua mente. 

Davanti a Eloah e davanti a Yahushua che si manifesterà come re, quando verrà a giudicare i vivi e i morti, voglio farti una raccomandazione: predica la parola di Eloah, insisti in ogni occasione, rimprovera, raccomanda e incoraggia, usando tutta la tua pazienza e la tua capacità d'insegnare. Perché ci sarà un tempo nel quale gli uomini non vorranno più ascoltare la sana dottrina, ma seguiranno le loro voglie: si procureranno molti nuovi maestri, i quali insegneranno le cose che essi avranno voglia di ascoltare. Non daranno più ascolto alla verità e andranno dietro alle favole. Tu però sta' sempre in guardia, sopporta le sofferenze, continua il tuo lavoro di predicatore del Vangelo, porta a termine il tuo impegno a servizio di Eloah. (2Timoteo 4:1-5) 

Solo lo Spirito Santo può rivelare e rompere questi schemi, solo se colui che è chiamato in questa opera, ha la volontà di seguire Colui che è la vera vite. Non ci sono altre vie che conducono alla salvezza, esiste solo una porta, piccola e stretta, una sola strada. 

In nessun altro è la salvezza; perché non vi è sotto il cielo nessun altro nome (Yahushua= Yah è salvezza) che sia stato dato agli uomini, per mezzo del quale noi dobbiamo essere salvati». (Atti 4:12)

Il giudizio partirà dalla sua casa, ogni fratello e sorella che fanno la Sua volontà, subiranno un profondo e severo giudizio, per molti sarà terribile. Il fuoco dello Spirito entrerà fin dentro al midollo, scaverà ogni singolo atomo e cellula del corpo, della mente, del cuore e della propria anima. Chi resisterà a tutto questo vivrà e godrà i frutti del Regno e a suo tempo verrà ricompensato. Si sentiranno spesso traditi, umiliati, persi, rinnegati, soli, alieni a questo mondo, ma tutto questo li identificherà sempre di più con le parole del MessYAH, tutto questo sarà fatto a Sua gloria. 

Vi ho detto queste cose, affinché abbiate pace in me. Nel mondo avrete tribolazione; ma fatevi coraggio, io ho vinto il mondo. (Giovanni 16:33) 

In verità

Persecuzione

L'oscurità sta iniziando a scendere sulla terra e quelli senza la luce del MessYAH non potranno comprendere l’inganno che sta per giungere sulle nostre teste. 

Coloro che rifiutano la Verità oggi, non saranno chiamati una seconda volta, perché i tempi sono ormai maturi, affinché il malvagio si manifesti pienamente. Molti verranno accusati ingiustamente, verranno attaccati e derisi, molti imprigionati e perfino uccisi. 

Questo ha dichiarato Yahushua al suo tempo e ogni sua Parola è Verità. Perché insorgerà nazione contro nazione e regno contro regno; ci saranno carestie e terremoti in vari luoghi; ma tutto questo non sarà che principio di dolori. 

Allora vi abbandoneranno all'oppressione e vi uccideranno e sarete odiati da tutte le genti a motivo del mio Nome. (Matteo 24:7-9) 

La scelta è semplice, partecipare ad un progetto di salvezza eterna, abbracciando ogni comandamento e insegnamento di Colui che ha creato ogni cosa visibile e invisibile. Chi non è rappresentato da questo piano, semplicemente non fa parte del suo Regno. 

La legge di Eloah è nel suo cuore; i suoi passi non vacilleranno. (Salmi 37:31) 

Rimanere saldi nei Suoi insegnamenti significa mettere in pratica in ogni occasione la sua Parola, ognuno secondo i propri doni, ognuno secondo lo Spirito che lo anima. Siamo chiamati a perseverare nelle prove, ad avere pazienza oltre ogni nostra umana percezione, perché i tempi del Padre sono a noi sconosciuti e il Suo piano e perfetto per ogni essere della Creazione. 

Fratelli miei, considerate una grande gioia quando venite a trovarvi in prove svariate, sapendo che la prova della vostra fede produce costanza. (Giacomo 2-3)

Prepariamoci alla persecuzione con animo leggero, così come fecero Sadrach, Mesach e Abdenego, quando rimasero illesi nel fuoco della fornace ardente.

Il nostro difensore ha iniziato a scardinare tutte le strutture terrene, ha iniziato a mettere i propri giudizi nel cuore dei potenti, presto il sistema darà i suoi frutti marci prima di essere abbattuto e cancellato per sempre. 

La venuta di quell'empio avrà luogo, per l'azione efficace di Satana, con ogni sorta di opere potenti, di segni e di prodigi bugiardi, con ogni tipo d'inganno e d'iniquità a danno di quelli che periscono perché non hanno aperto il cuore all'amore della verità per essere salvati. Perciò Eloah manda loro una potenza d'errore perché credano alla menzogna; affinché tutti quelli che non hanno creduto alla verità ma si sono compiaciuti nell'iniquità, siano giudicati. (2Tessalonicesi 2:9-12)

Oggi più che mai c’è bisogno di fede, perché siamo chiamati a testimoniare contro tutte le potestà di questo pianeta, contro tutti gli esseri malvagi che lo popolano e che determinano la sua distruzione. La Parola è l'unica arma per distruggere le fortezze nemiche, il combattimento è spirituale e va combattuto in Spirito e Verità!

Un cuore di carne

Cosa significa veramente avere un cuore di carne? 

Cosa significa veramente essere considerati degni dell’opera che Dio (Eloah) aveva in mente per il genere umano? 

Nella creazione Eloah, aveva immaginato l’uomo come essere perfetto, fatto a Sua immagine e libero di amministrare ogni bene del giardino e della terra intera, custodendo tutte le creature affidate alla sua tutela. 

Il cuore dell'uomo medita la sua via, ma Yahuveh dirige i suoi passi. (Proverbi 16:9) 

Nel cuore dell’uomo non esisteva la bramosia, il desiderio di avere o possedere altro, perché era parte integrante della creazione. Anche il cuore dell’uomo era un cuore vitale, batteva attraverso le armoniche dello Spirito in perfetta armonia con il creato. Successivamente alla caduta e alla disobbedienza, il genere umano ha sperimentato la divisione dal Padre e ha iniziato il suo percorso parallelo di dio-ego-se. Il cuore già aveva in se la contaminazione della ribellione all'ordine stabilito. 

Poiché dal cuore vengono pensieri malvagi, omicidi, adulteri, fornicazioni, furti, false testimonianze, diffamazioni. (Matteo 15:19) 

Nel corso degli anni il cuore è diventato sempre più insensibile, sempre più soggetto ad interpretazioni basate su sensazioni ed emozioni, piuttosto che diretto dalla coscienza (Spirito). 

Il cuore è ingannevole più di ogni altra cosa, e insanabilmente maligno; chi potrà conoscerlo? (Geremia 17:9) 

Il cuore ingannevole ha condotto l’uomo ad essere artefice della sua esistenza, a porsi sul trono di Dio stesso. Questo atteggiamento è proprio dell’angelo ribelle, che sovvertì l’ordine costituito dal Padre e attraverso la donna riuscì a maledire il genere umano e la sua discendenza. 

Come possiamo ritrovare l’unità con lo Spirito del Padre? 

Vi darò un cuore nuovo e metterò dentro di voi uno spirito nuovo; toglierò dal vostro corpo il cuore di pietra, e vi darò un cuore di carne. (Ezechiele 36:26) 

Ezechiele parla di un cuore di carne, un cuore capace di accogliere l’amore agape, un livello di amore puro, che si genera direttamente dallo Spirito. Il MessYAH rappresenta questo cuore pulsante e vivo, l’unico intermediario per essere riscattati attraverso il Suo sacrificio e ritornare in giusta relazione con l’Iddio dei viventi. 

E’ noto che voi siete una lettera di Yahushua, scritta mediante il nostro servizio, scritta non con inchiostro, ma con lo Spirito dell’Eloah vivente; non su tavole di pietra, ma su tavole che sono cuori di carne. (2Corinzi 3:3) 

Oggi è importante comprendere come i pensieri, le emozioni e tutto quello che entra nella nostra mente e nostro cuore può essere un inganno, può essere un veicolo per farci pensare di essere a posto con la coscienza e quindi di non compiere alcuna opera. Ma un cuore di carne, un cuore rinnovato nello Spirito di Yahushua, non può che essere vivo e al servizio del prossimo, non come gratificazione egoica, ma come forma del vero amore disinteressato e autentico che deriva dal Padre della Creazione. 

O Eloah, crea in me un cuore puro e rinnova dentro di me uno spirito ben saldo. (Salmi 51:10) 

In questo l’uomo, attraverso le Leggi che Dio scrive nei nostri cuori rinnovati, possiamo scrivere nuovi rotoli ogni giorno, possiamo partecipare attivamente al principio della creazione, essere l’inchiostro che inizia a scrivere un nuovo paradigma, attraverso la mano sapiente della Parola (Yahushua). 

Il nostro compito è solo quello di rinunciare a noi stessi, di sacrificare la vita in virtù di un bene più grande, di una salvezza eterna, di un Regno rinnovato dallo Spirito. Tutto è a portata di cuore, basta solo volerlo in piena coscienza. 

Ecco, io sto alla porta e busso: se qualcuno ascolta la mia voce e apre la porta, io entrerò da lui e cenerò con lui ed egli con me. (Rivelazione 3:20)

In Verità

Il Nuovo Patto

Quando il MessYAH Yahushua venne sulla terra, fu fedele alla volontà del Padre, fu chiamato ad eseguire ogni singolo comandamento per compiere la sua missione. Egli portò il concetto di Amore Agape nel mondo, venne a completare attraverso il sacrificio del suo sangue, quello che era stato scritto dai profeti nei secoli precedenti. 

Questo è il patto che farò con la casa d'Israele dopo quei giorni, dice il Signore: io metterò le mie leggi nelle loro menti, le scriverò sui loro cuori; e sarò il loro Eloah, ed essi saranno il mio popolo. (Ebrei 8:10) 

Un nuovo patto è stato siglato attraverso quel sangue, un nuovo contratto di salvezza destinato all'umanità. 

Yahushua disse: Questo è il mio sangue, offerto per tutti gli uomini. Con questo sangue Eloah conferma la sua alleanza. (Marco 14:24) 

Molti hanno disprezzato quel contratto, hanno calpestato e odiato il MessYAH fino alla condanna sul legno, hanno maledetto chiunque lo onorasse. Coloro che oggi rifiutano quel sacrificio si pongono allo stesso livello degli scribi che lo condannarono, si pongono allo stesso livello di chi lo ha inchiodato al legno. Rifiutare quel patto è rifiutare la vita stessa, perché ogni cosa è stata creata per mezzo di Lui

Di quale peggior castigo, a vostro parere, sarà giudicato degno colui che avrà calpestato il Figlio di Eloah e avrà considerato profano il sangue del patto con il quale è stato santificato e avrà disprezzato lo Spirito della grazia? (Ebrei 10:29) 

La salvezza è a portata di tutti, siamo chiamati a vivere la Parola, lasciare che il nostro cuore di pietra si trasformi in cuore di carne, attraverso lo Spirito Santo. 

È lo Spirito che vivifica; la carne non è di alcuna utilità; le parole che vi ho dette sono spirito e vita. (Giovanni 6:63) 

Il mondo sta crollando sotto i nostri occhi, ogni potenza terrena è scossa, Babilonia la grande meretrice barcolla sotto i colpi dei quattro cavalieri, che stanno cavalcando senza briglia per adempiere ogni scrittura. 

La terra barcollerà come un ubriaco, vacillerà come una capanna. Il suo peccato grava su di lei; essa cade e non si rialzerà mai più. (Isaia 24:20) 

I potenti della terra si radunano per il grande giorno, ma poco potranno fare per essere salvati, perché in nessun angolo della terra ci sarà riparo dal giusto giudizio. Queste parole sono dure e spigolose, ma non sono altro che la verità che ci chiama a testimoniare. 

E dicevano ai monti e alle rocce: Cadeteci addosso, nascondeteci dalla presenza di colui che siede sul trono e dall'ira dell'Agnello. (Rivelazione 6:16) 

Scegliere oggi la strada stretta significa accettare molte prove e limitazioni, significa perdere amici, famiglia, relazioni, figli, amicizie, beni e in alcuni casi la vita stessa. Pochi infatti sono chiamati a tanti sacrifici… ma quale è il sacrificio maggiore? Vivere secondo le Leggi di Colui che ci ha creato e amato dal primo giorno, oppure essere adottati dal serpente antico e cadere nello stagno di zolfo e fuoco? 

Non ero ancora nato e già mi vedevi. Nel tuo libro erano scritti i miei giorni, fissati ancor prima di esistere. (Salmo 139:16) 

Non è un’allegoria, la morte eterna è veritiera, come ogni altra Parola scritta affinché ci pentissimo e ravvedessimo, affinché il nostro cuore ingannevole potesse scegliere di essere guarito da Colui che infonde forza e potenza. Molti dicono di credere in un Dio invisibile che vive nelle chiese di pietra, che vive dentro una statua o nei culti delle religioni, ma Dio è Spirito e lo Spirito è Vita! 

Non possiamo incatenarlo, non possiamo piegarlo alla nostra volontà, ne possiamo adattarlo alla nostra mente che mente. Lo Spirito è una brezza leggera, un alito di vento che nessuno sa da dove viene e dove va… è con noi se noi siamo fedeli ai comandamenti del Padre e facciamo la Sua volontà, se smettiamo di voler capire, se smettiamo di vivere nell'egoismo del nostro ego-se che ci vuole schiavi del serpente antico. 

Eloah è Spirito; e quelli che l'adorano, bisogna che l'adorino in spirito e verità. (Giovanni 4:24)

Siamo chiamati ad alzare la testa, urlare al mondo la nostra testimonianza, guardare al cielo perché la liberazione è vicina… cercate lo Spirito, cercate i fratelli e le sorelle, cercate la Verità e sarete liberi… 

Vi ho detto queste cose, affinché la mia gioia dimori in voi e la vostra gioia sia completa. (Giovanni 15:11) 

In verità, HaleluYAH