Liberi o prigionieri?

La libertà è un concetto inseguito dall'umanità nel corso dei millenni, la storia insegna attraverso le guerre e le sottomissioni come il potere ha privato delle libertà individuali, della vita stessa in molti casi. Si parla spesso di libertà, ogni giorno siamo bombardati dal concetto di libertà stesso. Ma chi è veramente libero? 

Siamo liberi di scegliere veramente, oppure ogni giorno veniamo “scelti” da qualcosa che non comprendiamo?

Le influenze esterne dominano la nostra vita, perché a loro demandiamo tutte le nostre percezioni di ciò che sembra o non sembra giusto per noi. Ci troviamo a dover compiere scelte, quasi sempre dettate da circostanze, piuttosto che dal vero senso spirituale delle cose. Coloro che abitano nei mondi a noi invisibili, sanno bene come appropriarsi delle nostre vite, ci illudono di renderci liberi attraverso le seduzioni del mondo, della tecnologia, della “carnalità”, ma il risultato finale è una gabbia senza sbarre, una gabbia invisibile dalla quale non siamo in grado di uscire. 

Perché, fratelli, voi siete stati chiamati a libertà; soltanto non fate della libertà un'occasione per vivere secondo la carne, ma per mezzo dell'amore servite gli uni agli altri. (Galati 5:13) 

Perché nell'era di internet, delle nuove tecnologie che ci rendono istantaneamente collegati, siamo sempre più soli e schiavi delle nostre vite? Perché siamo dominati dai problemi della vita quotidiana, fino al punto da amare i nostri carcerieri? Perché il concetto di libertà ha un valore molto più elevato e non può che esistere in funzione di chi ha creato ogni cosa e ha fatto della libertà e della verità il punto cardine di tutta l’esistenza. Cosa rende veramente un uomo libero rispetto allo schiavo? La risposta ancora una volta è nello Spirito.

Ora, Yahuveh è lo Spirito; e dove c'è lo Spirito del Padre, lì c'è libertà. (2Corinzi 3:17) 

Il MessYAH Yahushua dichiarò: “conoscerete la verità e la verità vi farà liberi” (Giovanni 8:32)

Perché la Verità ci libera? La Verità è il fondamento dell’esistenza di tutta la creazione. La verità è la porta e la Verità non può che essere rivelata.

Yahushua gli disse: Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. (Giovanni 14:6)

Rivelare (ant. revelare) v. tr. [dal lat. revelare «togliere il velo», der. di velum «velo» col pref. re-] (io rivélo, ecc.). – Far conoscere cosa segreta o misteriosa o nascosta o non bene conosciuta. (da Enc. Treccani)

Perché la Verità deve essere rivelata e non conquistata con la mente ad esempio? Perché la mente applica metodologie che riportano sempre al nostro ego-se che ha bisogno di essere alimentato da energie di basso livello. L’ego ha necessità di scambiare informazioni, percezioni ed “energie” per compiacere se stesso, anche semplicemente a livello inconscio.

Con ogni tipo d'inganno e d'iniquità a danno di quelli che periscono perché non hanno aperto il cuore all'amore della verità per essere salvati. (2Tessalonicesi 2:10) 

Per questo molti “sanno” senza conoscere, perché la conoscenza prevede tutti i livelli della Verità e come dicevamo deve essere rivelata. Solo il Figlio di Eloah (Dio) rivela in Spirito e Verità, tutti i misteri della creazione, ma lo fa in funzione della nostra fede(ltà) alla Parola. Infatti se viviamo così come Egli ha insegnato nella sua vita terrena, saremo proiettati direttamente a partecipare alla sua Gloria, il nostro posto nella Creazione tornerà esattamente come al principio delle cose.

Molti pensano che la libertà in questo modo sia una sottomissione, ma l’universo stesso è gerarchicamente ordinato, non possiamo immaginare l’essere umano distaccato da tutta la perfezione in cui è immerso, privo di Leggi Universali e privo di vera conoscenza, se non riconosce umilmente di essere una parte della creazione e non il “creatore” della vita stessa. Il concetto moderno di libertà porta proprio a questo, alla manifestazione totale dell’uomo-dio, in grado di essere creatore di se stesso, in grado di sovvertire le Leggi Superiori, in funzione della sua imperfetta visione di ciò che è giusto o sbagliato. Infatti questo concetto di libertà luciferino porta all'annientamento dell’uomo e lo colloca in un mondo separato da quello pensato dal Creatore (Eloah per mezzo di Yahushua).

Nel principio era la Parola, la Parola era con Eloah, e la Parola era Eloah. Essa era nel principio con Eloah. Ogni cosa è stata fatta per mezzo di lei; e senza di lei neppure una delle cose fatte è stata fatta. (Giovanni 1:3) 

Lo pone distaccato dal flusso di informazioni che vengono dall'alto, praticamente l’uomo diviene semplicemente un pezzo di carne deperibile, priva di spirito e vita, una macchina biologica, in grado solo di adempiere alle funzioni fisiologiche o alle pulsioni e desideri della mente.

L'ira di Eloah si rivela dal cielo contro ogni empietà e ingiustizia degli uomini che soffocano la verità con l'ingiustizia. (Romani 1:18) 

Siamo nel pieno di quello che le scritture chiamano “fine dei tempi”, sta a noi scegliere definitivamente a chi affidare la nostra anima, per ottenere la salvezza (Yahushua= Yah è salvezza), oppure la separazione finale e la morte eterna.

In verità, in verità vi dico che se uno osserva la mia parola, non vedrà mai la morte. (Giovanni 8:51) 

In verità

Giustizia sulle nostre teste

La tempesta perfetta, il Giorno del Signore è sulle nostre teste. Molti non vedono i segni dei tempi, molti non percepiscono l'ultima ora che stiamo vivendo.

Siccome hai osservato la mia esortazione alla costanza, anch'io ti preserverò dall'ora della tentazione che sta per venire sul mondo intero, per mettere alla prova gli abitanti della terra. (Rivelazione 3:10)

Le potestà dell'aria stanno combattendo una contro l'altra, le orde demoniche stanno per prendere il pieno potere sul mondo. 

Le sentinelle hanno avvertito, stanno ancora suonando la tromba dell'avvertimento, tutto ormai è sulle nostre teste. 

Il leone di Yahudah sta per tornare e darà ad ognuno la sua ricompensa, secondo le proprie opere.

Tuoni, fulmini e saette scuoteranno i cuori degli ultimi pochi rimasti a testimoniare il suo avvento. Anche la terra subirà uno scossone, per dimostrare che le forze sono in azione, in potenza e verità. 

La spada della verità, sta tagliando ogni cuore, ogni anima sarà affilata dal fuoco dello Spirito, affinché ognuno veda tutto quello che è celato. Nessun uomo potrà nascondere i propri fallimenti, ogni cosa verrà rivelata e svergognata.

Infatti la parola di Eloah è vivente ed efficace, più affilata di qualunque spada a doppio taglio, e penetrante fino a dividere l'anima dallo spirito, le giunture dalle midolla; essa giudica i sentimenti e i pensieri del cuore. (Ebrei 4:12)

Per questo tutti coloro che si sentono spinti da questo Spirito devono riunirsi, pregare, edificare e costruire un corpo solo con quello del MessYAH, essere pronti e farsi trovare in pace nel giorno del Suo ritorno.

Vegliate dunque, pregando in ogni momento, affinché siate in grado di scampare a tutte queste cose che stanno per venire, e di comparire davanti al Figlio dell'uomo». (Luca 21:36)

Vegliate dunque perché non sapete quando viene il padrone di casa; se a sera, o a mezzanotte, o al cantare del gallo, o la mattina; perché, venendo all'improvviso, non vi trovi addormentati. (Marco 13:35-36)


La giustizia è sulle nostre teste, presto i segni di questo evento saranno visibili anche a chi non possiede occhi spirituali, perché ogni cosa verrà rivelata.5

In verità

Non abbandonare ora… non ora!

Yahushua è la roccia, il fondamento, in Lui non sono contaminato dalle circostanze esterne, non vacillo, sono fermo nella Verità.

L’Adonai è la mia roccia, la mia fortezza, il mio liberatore; il mio Eloah, la mia rupe, in cui mi rifugio, il mio scudo, il mio potente salvatore, il mio alto rifugio. Salmo 18:20 

Sostengo la Parola in ogni momento, la mia risposta in ogni quesito è la risposta del Padre. Sono la torre che si erge sul mondo, che ospita la sentinella che avverte.

Ora, figlio d'uomo, io ho stabilito te come sentinella per la casa d'Israele; quando dunque udrai qualche parola della mia bocca, avvertili da parte mia. Ezechiele 33:7 

Chi dimora nella Parola dimora in Lui e chi dimora in Lui non può essere sconfitto, perché Egli ha vinto il mondo.

Vi ho detto queste cose, affinché abbiate pace in me. Nel mondo avrete tribolazione; ma fatevi coraggio, io ho vinto il mondo. Giovanni 16:33 

Si può essere sia qui che nel suo regno allo stesso tempo, questo regno esiste già, puoi sentirlo nel tuo cuore se rimani saldo nella Parola. Puoi essere nel mondo e non esserne contaminato, puoi navigare nelle sue insidie, tenendo salda la lampada della Verità. Non aver paura, la sua Luce saprà guidarti e guidare gli altri intorno a te.

Non amate il mondo né le cose che sono nel mondo. Se uno ama il mondo, l'amore del Padre non è in lui. 1Giovanni 2:15 

Perché in passato eravate tenebre, ma ora siete luce nel MessYAH. Comportatevi come figli di luce. Efesini 5:8 

Quando si è uno con Yahushua, siamo uno con tutte le cose, perché ogni cosa visibile e invisibile è stata creata per mezzo della Parola.

Ogni cosa è stata fatta per mezzo di lei; e senza di lei neppure una delle cose fatte è stata fatta. Giovanni 1:3 

La nostra casa è nel suo Spirito, ovunque noi siamo, siamo con Lui, fino alla fine di questo tempo. Nessun luogo, nessuna dimora terrena, nessuna casa è veramente la nostra casa, siamo in attesa del suo Regno e presto sarà manifesto a tutti i veri servitori. Esistono molte dimore, molti luoghi che Lui ha preparato per noi, la nostra mente non può neanche immaginare le meraviglie della creazione.

Nella casa del Padre mio ci sono molte dimore; se no, vi avrei detto forse che io vado a prepararvi un luogo? Quando sarò andato e vi avrò preparato un luogo, tornerò e vi accoglierò presso di me, affinché dove sono io, siate anche voi; e del luogo dove io vado, sapete anche la via. Giovanni 14:2-4 

Se lasci penetrare lo Spirito, gli occhi vedono già la Potenza di questo disegno, già è tutto pronto per essere manifesto nella gloria del Padre.

Perché il regno di Eloah non consiste in parole, ma in potenza. 1Corinzi 4:20 

Yahushua è la chiave, ha posto molti a condurre le sue pecore, ha distribuito doni e catturato prigionieri, per liberarci da ogni dominio di questo mondo.

Ha spogliato i principati e le potestà, ne ha fatto un pubblico spettacolo, trionfando su di loro per mezzo della croce. Colossesi 2:15 

Yahushua è la porta, l’Arca nella quale siamo stati chiamati a risiedere, ad essere un popolo santo e giusto nella volontà di Eloah. La pace raggiunge i cuori di chi trova la Pace del MessYAH, la vera pace che fonde anima e spirito in un solo corpo. La pace di essere nel suo Corpo, a testimoniare ancora una volta la perfezione della sua Opera.

Vi lascio pace; vi do la mia pace. Io non vi do come il mondo dà. Il vostro cuore non sia turbato e non si sgomenti. Giovanni 14:27 

Ogni occasione è buona per creare intimità con Yahushua, ogni azione è nella sua Gloria, ogni nostro passo è stato già tracciato dalla sua potenza.

Sia dunque che mangiate, sia che beviate, sia che facciate qualche altra cosa, fate tutto alla gloria di Eloah. 1Corinzi 10:31 

Pregare è vivere in Lui, pregare è tagliare con la Parola ogni nostra singola azione, affinchè lo Spirito possa vivificarla e renderla perfetta.

Esultino i fedeli nella gloria, cantino di gioia sui loro letti. Abbiano in bocca le lodi di Eloah, e una spada a due tagli in mano. Salmo 149:5-6 

Le opportunità sono alla nostra portata, siamo chiamati a tracciare nuove strade e nuovi paradigmi, perché in Lui noi siamo parte di quella strada. Chiedete e vi sarà dato, non chiedete e vi sarà dato in abbondanza, il Padre conosce i nostri desideri più profondi ancora prima di essere manifesti, ancor prima che esistano nella nostra coscienza.

Cercate piuttosto il suo regno, e queste cose vi saranno date in più. Luca 12:31 

Bussa alla porta, Egli aprirà, bussa forte ed Egli ti renderà la pace promessa. Il patto è semplice, un accordo basato sul vero amore agape, sulla condivisione e sul sacrificio, in cambio c’è ogni benedizione del Creato.

Egli ci ha anche resi idonei a essere ministri di un nuovo patto, non di lettera, ma di Spirito; perché la lettera uccide, ma lo Spirito vivifica. 2Corinzi 3:6 

Non temere chi ti blocca, chi ti accusa, chi ti deride, chi ti offende, chi ti abbandona, chi ti spezza il cuore, chi ti tormenta l’anima, chi ti rende schiavo dei pensieri… tutto questo è stato vinto sul legno, Yahushua è già stato la primizia di questa vittoria.

E gli ha portato i nostri peccati nel suo corpo, sul legno della croce, affinché, morti al peccato, vivessimo per la giustizia, e mediante le sue lividure siete stati guariti. 1Pietro 2:24 

Il dubbio nasce in te se non sei fedele alla sua Parola, quindi abbandona te stesso, lascia che ogni lettera possa essere marchiata a fondo nel tuo cuore, lì dove nessuno potrà cancellarla, lì dove nessuno è in grado di entrare se Lui vive in te.

HaleluYAH. Cantate all’Adonai un cantico nuovo, cantate la sua lode nell'assemblea dei fedeli. Salmo 149:1 

Quando due o più sono riuniti nel suo Nome (Yah è Salvezza), nessuno può essere in pericolo, lì dove due o più scelgono la sua opera, nessuno può fallire.

Poiché dove due o tre sono riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro. Matteo 18:20 

La giustizia è verità, la giustizia è una lama che taglia fino al midollo l’iniquità del nostro mondo. La sua spada è già nel mondo, sta tagliando le potenze, sta spaccando le gerarchie del malvagio, sta destabilizzando ogni forma di potere.

Dalla bocca gli usciva una spada affilata per colpire le nazioni; ed egli le governerà con una verga di ferro, e pigerà il tino del vino dell'ira ardente dell’Eloah onnipotente. Rivelazione 19:15 

Sapere questo è sapere che Lui è qui fra noi e sta per tornare nella sua Potenza. Ogni ginocchio si piegherà, ogni lingua confesserà bene e male, ogni potestà e tutto il Cielo si rallegreranno che il giorno è finalmente giunto.

Infatti sta scritto: Come è vero che vivo, dice l’Adonai, ogni ginocchio si piegherà davanti a me, e ogni lingua darà gloria a Eloah. Romani 14:11 

La sposa prepara il suo abito migliore, si lava nel sangue dell’Agnello, si purifica ogni giorno nel Fuoco dello Spirito. Siamo qui a testimoniare questa grande nuova creazione, in cui tutto sarà il principio di un nuovo mondo.

Io gli risposi: Signor mio, tu lo sai. Ed egli mi disse: Sono quelli che vengono dalla grande tribolazione. Essi hanno lavato le loro vesti, e le hanno imbiancate nel sangue dell'Agnello. Rivelazione 7:14 

Il pastore chiama le sue pecore, molte stanno ascoltando la voce del Buon Pastore, altre ancora si perdono per valli oscure… ma tutte troveranno la strada maestra, se ascoltano la vera chiamata.

E io do loro la vita eterna e non periranno mai e nessuno le rapirà dalla mia mano. Giovanni 10:28 

Rimanere in questa prospettiva è vivere già in questo Regno, ascoltare la voce del Pastore significa essere già condotti nei pascoli verdeggianti.

Egli mi fa riposare in verdeggianti pascoli, mi guida lungo le acque calme. Salmo 23:2 

Il padrone del mondo fa di tutto per disperdere le pecore, insinua il dubbio, crea problemi, inganna e svia con abile maestria, ma nulla può fare se ascoltiamo la vera Voce del Pastore, nulla può fare se rimaniamo nel gregge a riparo da ogni pericolo.

Le mie pecore ascoltano la mia voce e io le conosco ed esse mi seguono. Giovanni 10:27 

Amatevi come Io ho amato voi… questo è il più grande comandamento. Il più semplice da capire, il più difficile da compiere. Ma nulla è impossibile se veramente crediamo di essere nel suo corpo.

Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi. Giovanni 15:12 

Il tempo dei tempi è sulle nostre teste, alziamo il capo verso il cielo, respiriamo il Regno che sta arrivando, completiamo la nostra vita con la Sua vita, affinchè tutto sia perfetto e in ordine al Suo ritorno. 

Prepariamo la tavola per la festa, addobbiamola con fiori e lampade e profumi… perché presto saremo chiamati a scegliere, se saremo degni di avere un posto in quella tavola, mentre serviamo come ultimi i nostri fratelli, mentre camminiamo nei suoi passi senza timore.

Essi entreranno nel mio santuario, essi si accosteranno alla mia tavola per servirmi, e compiranno tutto il mio servizio. Ezechiele 44:16 

Lui è qui e bussa… e te vuoi aprire?

Ecco, io sto alla porta e busso: se qualcuno ascolta la mia voce e apre la porta, io entrerò da lui e cenerò con lui ed egli con me. Giovanni 3:20

















Avverti, Avverti, Sentinella!

Perché ci sono così poche persone che mettono in guardia la gente su ciò che sta arrivando? Siamo alle porte di un periodo di grande crisi, che sarà diverso da qualsiasi cosa ogni uomo abbia mai conosciuto prima e mai più avverrà. E anche se i segni sono tutti intorno a noi, molti pochi individui sembrano essere disposti a stare in piedi e dare l'allarme. Invece, al contrario ci sono un gran numero di persone sviate che sviano anche altri e sono molto ansiose di criticare le sentinelle. Ci sono così tante persone là fuori che amano sparare frecce a coloro che parlano di Verità e lanciano l'allarme,mentre loro stessi stanno facendo così poco per fare la differenza.

È facile sedersi sul divano sgranocchiando patatine mentre il mondo intorno a te va all'inferno, ed è facile criticare quelli che hanno scelto di avere il coraggio di alzarsi in piedi e mettere in guardia la gente.

Ma non è affatto facile alzarsi e dire le cose difficili che devono essere dette in una società che non vuole ascoltare.

Sì, ci sono alcuni natsarym là fuori che stanno facendo un grande lavoro per proclamare il messaggio di avviso e di salvezza. Ho personalmente incontrato un certo numero di loro, e sono orgoglioso di essere loro amico. Purtroppo, sono pochi e lontani tra loro. La maggior parte delle persone non credono che siamo sull’orlo del precipizio, a loro non importa abbastanza avvertire gli altri, oppure sono troppo impegnati a criticare coloro che stanno cercando di avvertire il maggior numero di persone. Tutti noi abbiamo amici che hanno bisogno di essere messi in guardia su ciò che sta arrivando. 

Alla fine, tutti noi abbiamo una scelta da fare. Se suoniamo l'allarme e la gente sceglie di non ascoltare, la responsabilità di non aver agito cade su di loro. Ma se sappiamo quello che sta arrivando e abbiamo scelto di non fare nulla per avvertire gli altri, allora saremo responsabili del loro sangue. Questo è un principio che esiste nelle Scritture:

"La parola del Padre mi fu rivolta in questi termini: «Figlio d'uomo, parla ai figli del tuo popolo e di' loro: “Quando io farò venire la spada contro un paese e il popolo di quel paese prenderà in mezzo a sé un uomo e se lo stabilirà come sentinella, ed egli, vedendo venire la spada contro il paese, sonerà il corno e avvertirà il popolo; se qualcuno, pur udendo il suono del corno, non se ne cura, e la spada viene e lo porta via, il sangue di quel tale sarà sopra il suo capo; egli ha udito il suono del corno, e non se n'è curato; il suo sangue sarà sopra di lui; se se ne fosse curato, avrebbe scampato la sua vita.Ma se la sentinella vede venir la spada e non suona il corno, e il popolo non è stato avvertito, e la spada viene e porta via qualcuno di loro, questo sarà portato via per la propria iniquità, ma io domanderò conto del suo sangue alla sentinella”. Ora, figlio d'uomo, io ho stabilito te come sentinella per la casa d'Israele; quando dunque udrai qualche parola della mia bocca, avvertili da parte mia. Quando avrò detto all'empio: Empio, per certo tu morirai! e tu non avrai parlato per avvertire l'empio che si allontani dalla sua via, quell'empio morirà per la sua iniquità, ma io domanderò conto del suo sangue alla tua mano. Ma, se tu avverti l'empio che si allontani dalla sua via, e quello non se ne allontana, egli morirà per la sua iniquità, ma tu avrai salvato te stesso." - (Ezechiele 33:1-9)

Purtroppo, le poche voci che proclamano il messaggio di avvertimento nella nostra società sono quasi completamente soffocate da tutte le altre. Basta guardare i nostri leader politici. Nessuno di loro sta avvertendo il popolo su ciò che sta realmente arrivando. I media sono ancora peggio. Secondo i media le cose stanno migliorando e andranno meglio negli anni a venire. Naturalmente sono controllati dall'élite globale, producono più del novanta per cento delle notizie e dell’intrattenimento che tutti noi consultiamo. 

Per non parlare delle false chiese, che predicano il vangelo ipocrita della loro perversione, fingono di essere santi, fingono di essere fari nelle tenebre, ma non sono altro che luce accecante del loro padre il bugiardo omicida.

Tanti predicatori sanno cosa sta arrivando, e tuttavia hanno volontariamente scelto di "mistificare" la Verità. Sanno che la fine del sistema è in arrivo nel mondo, ma hanno deciso di non avvertire la persone. Sì, ci sono alcune buone chiese là fuori, ma in generale la chiesa è corrotta. 

In pochi parlano di pentimento e ravvedimento e ancor meno parlano degli insegnamenti del VERO Ha'MashYah (Messia). A volte ci si sente frustrati perché si potrebbe fare un lavoro migliore per avvertire le persone. Naturalmente, il messaggio di avviso è solo una parte della missione. Serve anche un messaggio di speranza, la speranza in un Regno di Potenza o Giusto Governo Universale, la certezza di essere salvi nel nome di Yahushua.
Molte persone stanno cadendo in depressione, si sentono sole, afflitte e abbandonate. La società ha distrutto ogni forma di sano rapporto umano, sempre più stiamo diventando automi privi di spirito. 

Queste persone hanno bisogno di sapere che c'è speranza anche in mezzo a tutto il caos e tutte le tenebre. La speranza si chiama Yahushua, se siamo veramente felici e gioiosi di vivere in Lui. Solo così Lui vivrà in noi.
Non importa se la nostra voce è grande o piccola, ciò che conta è rimanere fedeli a ciò che il Messia Yahushua comanda, rimanere nel vero "agapao" dei Natsarym (Guardiani della Verità). 

Stiamo dando l'allarme da tanti anni ormai, perché il tempo sta finendo davvero, ma non dimentichiamo di parlare anche del Regno che verrà, perché ogni ferita verrà sanata e ogni lacrima sarà asciugata.

L'Eloah degli elohim, Sovrano su tutti gli spiriti e le deità, l'Eterno delle origini dei mondi, Egli il principio di ogni cosa visibile e invisibile, è Colui che era e che viene:

YAH il Salvatore
Con affetto, YAH ci unisca in un solo corpo e ci preservi fino alla fine.


Gabri


"Yahuveh è buono verso tutti, pieno di compassioni per tutte le sue opere. Tutte le tue opere ti celebreranno, o Yahuveh, e i tuoi fedeli ti benediranno. Parleranno della gloria del tuo regno e racconteranno la tua potenza per far conoscere ai figli degli uomini i tuoi prodigi e la gloria maestosa del tuo regno. Il tuo regno è un regno eterno e il tuo dominio dura per ogni età. Yahuveh sostiene tutti quelli che cadono e rialza tutti quelli che sono curvi."  -  (Salmi 145:9-14)