18 ottobre 2012

Spezzatino e prossime elezioni

La prossima tornata elettorale, ammesso che Re Giorgio lo schifoso non la annulli, sarà caratterizzata dallo spezzatino partitico. I voti saranno quasi equamente distribuiti da una parte all’altra e sarà impossibile creare un governo politico. Questo permetterà a Re Giorgio di affidare un nuovo incarico a Monti, consentendo ai padroni di mettere fine al loro programma di smembramento della italica penisola. Renzi, Grillo e Di Pietro probabilmente saranno quelli che prenderanno più voti, anche se non così tanti da potersi presentare al colle. Lo spezzatino che stanno cucinando per noi è evidente, l’unico modo per perpetrare il colpo di Stato che i padroni hanno instaurato in Italia grazie a Re Giorgio. Molti non andranno nemmeno a votare e francamente non posso che comprenderli, un po’ per solidarietà un po’ per comunione di intenti. Tra questi però molti non andranno perché schifati, pochi non andranno perché consapevoli di come realmente funziona il mondo del potere. In ogni caso sarà un triste spettacolo ancora una volta, sempre che, come dicevo prima, qualcuno non eviti quest’ultima incombenza al popolo italiano…