31 marzo 2008

STMicro lancia chip per individuare il virus dell'aviaria

SINGAPORE (Reuters) – La STMicroelectronics, il maggiore produttore di semiconduttori in Europa, sostiene di aver sviluppato un chip portatile per individuare i virus dell’influenza, incluso quello dell’aviaria negli esseri umani. Il dispositivo, che funziona come un mini laboratorio su un chip, può esaminare ed identificare nell’arco di due ore classi multiple di patogeni e geni in un unico test diagnostico, a differenza di altri esami disponibili sul mercato che possono individuarne un solo tipo alla volta e impiegano giorni o settimane per i risultati.

Il chip può distinguere varietà umane dei virus dell’influenza A e B, varietà resistenti ai farmaci e varianti mutate, inclusa l’influenza aviaria o il ceppo H5N1. Ci sono state 236 morti di esseri umani in totale per la varietà H5N1, secondo la World Health Organisation, sebbene rimanga principalmente un virus che colpisce gli uccelli. "ST vede nuove e importanti opportunità di crescita nel mercato della sanità, specialmente in aree come quella della cura del paziente", ha detto lunedì Francois Guibert, direttore esecutivo dell’area Asia-Pacifico della STMicro, in un briefing a Singapore riguardo il lancio commerciale.

Il chip VereFlu è stato sviluppato dal produttore italo-francese insieme alla società privatamente gestita Veredus Laboratories di Singapore, dopo più di un anno di ricerche. L’anno scorso l'applicazione fu sottoposta ad esperimenti di valutazione estensiva al National University Hospital di Singapore. Ciò consente ai consumatori di elaborare ed analizzare campioni dei pazienti - compresi sangue, siero o campioni respiratori - su un singolo microchip monouso delle dimensioni di un'unghia. Guibert ha affermato che il fatturato ricavato dal suo commercio di chip biomedicali rimarrà "trascurabile" per almeno altri tre-cinque anni. Il direttore esecutivo della Veredus, Rosemary Tan, ha affermato che la compagnia ha ottenuto ordini di vendite "molto promettenti" da ospedali e da clienti di diverso ambito, riiurando tuttavia di fornire dettagli.

Un altro grande potenziale luogo di vendita è al controllo dei viaggiatori negli aeroporti e alle frontiere, ha detto Tan. Gli esperti stanno monitorando il virus H5N1 per eventuali segni di mutamento in una forma facilmente trasmettibile da persona a persona, uno sviluppo che potrebbe scatenare un’epidemia letale. Finora la maggior parte dei casi umani può essere ricondotta al contatto con uccelli infetti. STMicro e Veredus hanno allestito un laboratorio congiunto a Singapore, dove I loro esperti lavoreranno allo sviluppo di nuove applicazioni biomedicali usando la piattaforma chip della STMicro per altre malattie infettive, in oncologia e per marker cardiaci.

Traduzione a cura di Giuraffa
Articolo originale: STMicro launches chip to detect bird flu

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

30 marzo 2008

Diossina o veleni chimici: come preferite morire?

Alcuni fra i maggiori produttori di riso, hanno annunciato una drastica riduzione delle esportazioni, in seguito allo scarso numero di riserve e il costante aumento del prezzo. Negli ultimi sei mesi il costo del riso è raddoppiato. Molte manifestazioni di dissenso e cortei di protesta stanno montando in tutti i Paesi asiatici. In tutto il mondo stanno crescendo politiche speculative, sull’onda delle notizie di scarsità di risorse e aumenti di prezzo. Molti attribuiscono questi aumenti al costante incremento del fabbisogno alimentare di Cina e India, ma penso dietro ci siano grandi manovre per mettere alle corde tutti gli uomini del pianeta. Questa politica internazionale delle corporazioni alimentari, potrebbe nascondere le grandi operazioni delle multinazionali delle sementi. Chiudere il rubinetto delle esportazioni, far crescere il prezzo per imporre i nuovi standard mondiali del seme. Tipologie di sementi modificate alla perfezione, per ovviare alla carenza di acqua, molto più resistenti ai parassiti.

Le continue irrorazioni chimiche, stanno indebolendo acque e terreni, le conseguenze di questa barbarie sono ormai visibili a tutti. Riusciamo solo a percepire l’entità del problema, perché saranno necessari anni prima di rendersi conto dei reali danni. Le acque contaminate di tutte le porcherie piovute dal cielo, vengono utilizzate delle nostre piante esauste. Gli animali e gli uomini mangiano quelle piante e i frutti di questa terra. Riuscite a percepire la gravità del problema? La punta dell’iceberg è solo visibile ai pochi che vogliono guardare, gli altri se ne tengono a debita distanza, come se il problema non riguardasse le proprie vite e quelle della loro prole. Le api, i pipistrelli e tutte le creature della terra sono impotenti di fronte a tutto questo male.

Oggi e ieri sono state giornate di massiccia irrorazione. Un cielo libero e pulito nella mattinata che si è trasformato in una immensa polveriera grigia, un cruciverba di scie che si sono allargate come per soffocare ogni cosa. Non c’è posto dove andare, non c’è luogo dove scappare e ripararsi. Tutto scorre sopra le nostre teste inermi, tutti abbiamo già il destino segnato. In Italia si pensa alla diossina, alle mozzarelle, nessuno spende una parola per denunciare questo scempio di immani proporzioni. Tutto questo rientra nel piano per uccidere e dimezzare la popolazione mondiale. Ormai è noto, siamo troppi e consumiamo troppo, qualcuno dovrà pur sacrificarsi. Ovviamente quel qualcuno non è rappresentato dalle caste maggiori, da coloro che decidono per noi e decidono della nostra vita.

L’incapacità di risolvere i problemi della classe politica italiana, è all’avanguardia in tutto il mondo. Siamo un Paese completamente schiavo dei poteri forti, che presenta candidati elettorali con passati pesanti e ingombranti. Banchieri, assassini e vili affaristi, si scambiano le poltrone ancora calde senza il minimo ritegno. Il voto contribuisce a perpetrare questa ignobile farsa. De Gennaro, lo stesso mandante delle repressioni di Stato al G8 di Genova, è stato promosso a commissario straordinario per l’emergenza rifiuti in Campania. Se fossi un cittadino campano comincerei a dar fuoco non solo ai rifiuti, ma anche a case, comuni, province, macchine blu e ogni bene di questo ignobile Stato. Persone che vivono con l’angoscia di essere colpite da malattie degenerative, causate da rifiuti ammassati e interrati da decenni. Il percolato sembra essere la cosa più pulita nelle vaste discariche campane. Si parla di problemi, di mezzogiorno e di campagna elettorale, possibile che nessuno si renda conto che tutto questo è semplicemente inutile?

Il sistema è ormai bacato e marcio nel cuore, non è in grado di fornire risposte ad esigenze reali, non ha a cuore la salute dei cittadini, ne salvaguarda le vite dei bambini, il reale potenziale futuro del mondo. Tutto questo ormai è normale, ci dimentichiamo troppo velocemente del passato e dei danni che ha causato, siamo molto indulgenti con i nostri avvelenatori, del resto qualcuno si dovrà pur avere in Parlamento, quindi perché lamentarsi?

Il mio non è un invito a non votare, semplicemente è il non riconoscimento di tale sistema. Il voto non rappresenta nessun tipo di democrazia, è la legittimazione dell’incoerenza del sistema politico, la legittimazione di crimini contro l’umanità. Io questa volta non posso proprio farlo, lascio a voi la parola, se ne avete il coraggio. Penso che scrivere tutto questo sia inutile, bisognerebbe parlare di Amore e mantenere un atteggiamento positivo, ma sinceramente oggi non posso, oggi sono davvero molto alterato.

In ogni caso ancora abbiamo una scelta, preferiamo morire di diossina o di veleni chimici?

Archivio fotografico dello scempio, ormai a 1120 foto.

OsservatorioScieChimiche
OsservatorioScieChimiche1
OsservatorioScieChimiche2 (Nuove foto)

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

28 marzo 2008

Stima trigonometrica della quota di un tanker chimico

Avevamo già ampiamente trattato, tempo fa, il problema inerente alla stima della quota di sorvolo dei velivoli impegnati nelle operazioni clandestine di aerosol. Il sistema valutato nel 2006 abbisognava di alcuni fondamentali parametri relativi al focale della macchina fotografica.

In questo caso vogliamo, invece, consigliare un metodo più rapido ma parimenti efficace. Il sistema è decisamente semplice e si serve di un dispositivo di osservazione che misura l'angolo di elevazione della macchina fotografica (o videocamera) rispetto ad una stazione di controllo posta ad una distanza nota dal punto di sorvolo (per il calcolo preciso della distanza sull'orizzontale si adoperi lo strumento - righello - per il calcolo delle distanze incluso in Google Earth) e richiede due persone: una che provveda alla ripresa del velivolo ed una che ne confermi visivamente il sorvolo sulla sua verticale.

Un tale sistema può essere molto semplicemente autocostruito e consiste, come si può vedere, in uno strumento costituito essenzialmente di un dispositivo per la determinazione dell'angolo di elevazione: a questo scopo può bastare la stampa fotografica di un normale goniometro scolastico ed un filo a piombo applicati allo strumento di ripresa. La figura qui di seguito mostra il principio geometrico su cui si fonda il metodo: L è il punto di osservazione, T è la stazione di controllo (la cui distanza da L è nota), R è il punto di massima altezza raggiunta dall'aereo, mentre alfa è l'angolo di elevazione che l'osservatore legge direttamente sul suo goniometro artigianale collegato alla videocamera.

Come si vede dalla figura, congiungendo ì tre punti L, T, R, si ottiene un triangolo rettangolo; in base poi ad un importante teorema di trigonometria, la tangente dell'angolo di elevazione alfa è uguale al rapporto fra l'altezza raggiunta dal velivolo (segmento L-R) e la distanza fra il punto di sorvolo e la stazione di controllo (segmento T-L). In simboli si può scrivere nel modo seguente:

Tg alfa = LR/TL

e da tale relazione possiamo ricavare la grandezza R:

LR = TL x tg alfa

Conoscendo cosi la distanza fra il punto di sorvolo e l'osservatore (TL) e ricavando dalla tabella (o con una calcolatrice trigonometrica) la tangente dell'angolo di elevazione alfa misurato, diviene facile computare l'altezza raggiunta dal velivolo. Un esempio pratico può essere utile nella comprensione di questo metodo: supponiamo che la stazione dì controllo si trovi a 1.960 metri dal punto di sorvolo e che l'angolo di elevazione della videocamera sia di 30°. Dalla tabella sotto riportata, possiamo leggere che la tangente corrispondente a questo angolo è 0,577. La soluzione è quindi molto semplice: basta moltiplicare il valore della tangente per la distanza fra l'osservatore ed il punto di sorvolo ovvero m 1.960. Il tanker chimico avrà di conseguenza sorvolato l'area a 1.960 x 0,577 = 1.132 metri.

27 marzo 2008

Miss Bimbo

La traduzione dell'articolo che trovate in basso, descrive il funzionamento di un gioco con finalità molto controverse, utilizzato da migliaia di bambine e adolescenti. Questa simulazione non rappresenta la reale situazione delle ragazze, ne tanto meno un modello di vita esemplare da seguire. Pur sembrando innocuo, stimola le bambine a formare pensieri e stili di vita errati, che tengono conto solo dell'apparenza e dell'estrema ricerca della perfezione fisica. Ancora una volta i bambini sono il bersaglio di chi vuole distruggere l'uomo e creare una sottospecie di automa programmato. Questo è l'uomo moderno, l'uomo nuovo.

***

Il sito internet Miss Bimbo propone diete eccessive e chirurgia estetica a ragazzine di nove anni


Il gioco online, rivolto a giovani ragazze di età compresa tra i nove e i sedici anni, offre “bimbo dollari” alle utenti, che possono utilizzarli per acquistare lingerie, pillole dimagranti e abitini sexy. Un sito internet che incoraggia bambine di soltanto 9 anni a ricorrere alla chirurgia plastica e a diete eccessive, alla ricerca della forma fisica perfetta, ieri è stato giudicato letale da alcune associazioni di genitori e da esperti di salute. Il gioco online Miss Bimbo ha attratto ragazzine in età prepuberale, a cui viene suggerito di acquistare interventi di chirurgia per ampliare il seno al loro avatar virtuale, e di mantenerlo “scheletrico” con pillole dimagranti.

I medici, un gruppo di genitori e un'organizzazione che rappresenta persone malate di anoressia e bulimia hanno criticato il sito per il messaggio pericoloso che trasmette a minori manipolabili. Durante il mese trascorso dalla sua apertura, il sito, che è rivolto a ragazze tra i nove e i sedici anni, ha attratto 200.000 utenti. I giocatori tengono sotto controllo costante il peso, il guardaroba, la salute e il livello di felicità del loro personaggio virtuale per creare “la più figa, la più ricca e la più famosa bimbo (qui bimbo sta per “barbie girl”) del mondo”. Tramite la competizione con altre bambine, la ragazze guadagnano “bimbo dollari”, con cui acquistare interventi di chirurgia estetica, pillole dimagranti, lifting, lingerie ed eleganti abitini sexy.

Il sito ha fatto esplodere la polemica quando è stato presentato in Francia, dove ha attirato un milone e duecentomila giocatori. Dee Dawson, il responsabile medico della clinica Rhodes Farm, che si occupa di ragazze di età compresa tra gli otto e i diciott'anni che soffrono di disturbi alimentari, ha dichiarato:”Questo è un sito letale, a favore dell'anoressia. Moltissime ragazzine saranno ingannate dai suoi messaggi terrificanti ed estremamente dannosi.” Susan Ringwood, il direttore esecutivo di Beat, un'organizzazione che offre il suo aiuto alle persone che soffrono di disturbi alimentari, ha dichiarato che il sito fa credere alle ragazze che la manipolazione del peso e del proprio corpo sia qualcosa di accettabile. Il sito Miss Bimbo è stato messo in piedi da Nicholas Jacquart, un imprenditore francese. Si è trasferito da poco a Tooting, nella zona a sud di Londra, e con un uomo d'affari di trent'anni, di nome Chris Evans, ha fondato la Ouza Ltd, per pubblicizzare il sito in Gran Bretagna. La sua apertura è avvenuta dopo che la ricerca scientifica ha dimostrato che anche i bambini di soli sei anni stanno cominciando a sviluppare gravi disturbi alimentari, quali l'anoressia e la bulimia. Ieri è emerso che un numero sempre maggiore di adolescenti si sottopone ad interventi chirurgici per ampliare il seno.

Registrarsi sul sito Miss Bimbo è gratis, ma i proprietari guadagnano facendo pagare £1.50 per ogni messaggio di testo con cui comprare“dollari”, da utilizzare per il personaggio. Nella sezione dedicata alle regole, si affrema che, nonostante i contendenti “debbano mantenere il loro personaggio scheletrico, .... ogni ragazza ha bisogno di mangiare, ora e sempre”. Si suggerisce di nutrire il personaggio, per evitare che possa morire di fame.

Bill Hibberd, un portavoce di Parentkind, un'associazione di genitori, ha dichiarato: “L'innocenza dei bambini dovrebbe essere protetta il più possibile. Dipende dall'atteggiamento mentale delle bambine, ma il pericolo è che dopo aver giocato sul sito alcune possano aspirare ad avere un seno più grande e a prendere pillole dimagranti”. “Il perciolo è che delle bambine di nove anni possano non cogliere l'ironia del gioco e vedano la “bimbo” come un vero modello da ammirare. In questo modo il gioco si trasforma in un rischio ed in una minaccia.” Il signor Jacquart afferma che il gioco insegna alle bambine qualcosa sul mondo reale, ed è semplice ed innocuo divertimento.

Dice: “Il gioco è strutturato in modo da riflettere semplicemente la vita reale, in maniera scherzosa. Non esercita un ascendente negativo sulle bambine, dato che loro imparano a prendersi cura dei loro personaggi. Le missioni e gli obiettivi delle bimbo (i personaggi del gioco) sono moralmente sani e spiegano alle bambine il mondo reale.” “Se nel gioco mangiano troppa cioccolata, ciò è un male per il corpo e per i livelli di felicità delle loro bimbo, rispetto a quando mangiano frutta e verdura, il che rinforza i messaggi positivi riguardo ad una alimentazione sana.
“Le operazioni al seno sono solo una delle parti del gioco e noi non incoraggiamo le ragazzine a sottoporvisi”. Il signor Evans ha ammesso che la trama della sceneggiatura è stata creata da “ragazzi” e che non è stato chiesto il parere di professionisti, a proposito di come le ragazze potessero interpretare le questioni riguardanti l'acquisizione e la perdita di peso.

Nick Williams, di Shrewsbury, nello Shropshire, ha affermato di essere rimasto allibito quando ha visto le sue figlie Katie, di nove anni, e Sarah, di quattordici, valutare, mentre navigavano all'interno del sito, se comprare per il loro personaggio un'operazione al seno piuttosto che un lifting al viso. Il signor Williams, di 42 anni, ha detto: “Ho notato che stavano guardando le operazioni al seno possibili alla clinica di chirurgia plastica del gioco”. “L'iiresponsabilità dei creatori del sito sta facendo perdere l'orientamento alle ragazze. Sono facilmente influenzabili, a quell'età, a proposito di ciò che è giusto, e queste non sono cose a cui dovrebbero essere incoraggiate ad ambire prima di avere l'età adatta a poter compiere autonomamente le proprie scelte.”

Gruppi di pressione
Agli utenti sono prefissati alcuni obiettivi:

Livello 7
Dopo aver rotto con il tuo ragazzo ti sei abbuffata! Ora devi metterti a dieta.... il peso che devi raggiungere è minore di 60 kg

livello 9
Ti fai un lifting per avere un volto completamente nuovo. Hai trovato lavoro come modella di taglia abbondante. Per ottenere queste curve vivaci, dovrai pesare più di 71 kg.

Livello 10

L'estate si avvicina e per noi è quasi l'ora del bikini! Vuoi che tutti si voltino a guardarti, non è vero?

Livello 11
Più grande è meglio! Fai un'operazione al seno.

Livello 17

C'è un milionario in vacanza... Devi ottenere la sua attenzione e il suo amore! Buona fortuna!

Ringrazio Lamelamara, per la traduzione integrale dell'articolo
Articolo originale:
Miss Bimbo

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Sterilizzazione dopo il primo figlio

Questo articolo descrive la mentalità di alcuni membri della politica britannica, un duro attacco alla libertà e ai diritti civili. Un atto di grande discriminazione sociale. Ovviamente non si può generalizzare, ma notizie di questo tipo sono allarmanti e dovrebbero far riflettere ognuno di noi. Leggi restrittive sul controllo dei dati, sulla privacy, sulle nascite e sulla "schedatura" di ogni essere umano, dovrebbero lasciar spazio ad altre che tutelino i più deboli e ne garantiscano ogni diritto. L' Inghilterra, Stato pioniere di questo tipo di provvedimenti, sta creando precedenti storici senza tener conto dei diritti dell'uomo. La volontà di schiacciare l'essere umano in ogni sua espressione, attitudine e potenzialità, rende questa politica simile a quella delle leggi razziali, oppure a quella degli Stati che noi stessi reputiamo non democratici. Il diritto sacrosanto di esistere e di essere liberi è ormai distrutto dalle classi politiche moderne, abili manipolatrici e serve del Nuovo Governo Mondiale.

Non è mia intenzione giudicare tali elucubrazioni mentali, ma affermazioni simili, non dovrebbero nemmeno transitare per un istante n
el cervello di ogni essere umano.

***

Richieste di dimissioni per un consigliere Tory in seguito al suo suggerimento di sterilizzazione, dopo il primo figlio, di genitori con sussidi.


Un consigliere Tory ha dichiarato la necessità di una sterilizzazione obbligatoria per i genitori che godono di sussidi. John Ward ha senza indugio avanzato paragoni con Adolf Hitler chiedendo le sue dimissioni dopo l’attacco ai “parassiti professionisti” (i genitori) che il consigliere reclama “essere desiderosi di allevare figli in quanto ingordi di sussidi”. Quest’ultimo ha cancellato i commenti originali dal blog del suo sito e si è detto dispiaciuto per aver creato eventuali problemi. Ma il Sig. Ward, scapolo cinquattottenne, ha da allora divulgato un’impavida affermazione dichiarando di “esporre verità facilmente dimostrabili”.

Ha aggiunto che “si è presentato alla mia porta un reclamante freddo ed invadente che mi ha reso talmente irato e turbato da non poter terminare in modo corretto ciò che stavo facendo”. Il gruppo (di reclamanti) ha fatto irruzione sul suo blog in Internet dopo che Shannon Mathews è stata recentemente ritrovata viva nella casa di un parente in seguito alla sua scomparsa di 24 giorni. Il Sig. Ward, che è stato consigliere del Medway nel Kent per 8 anni, ha sottolineato come la madre della bambina di nove anni, Karen, avesse 7 figli da 5 padri diversi.

Egli ha scritto “questo è l’ennesimo esempio del “breakdown” britannico che deriva in gran parte dai cambiamenti incoraggiati dal Governo che si allontanano dalla struttura famigliare rispettabile e lavoratrice per avvantaggiare uno stile di vita indulgente, immorale, pigro e finanziato dallo stato”. “I bambini diventano solo un mezzo per tale fine, ed essi stessi apportano un contributo davvero minimo, per non dire nullo, in questa nuova società”. “Credo via sia una forte e crescente necessità di sterilizzare obbligatoriamente tutti quelli che hanno avuto un secondo figlio (o terzo o altro), e che si mantengono grazie alle elargizioni dello stato”. “Allevierebbe chiaramente il peso delle pressioni sociali su tutti quelli coinvolti, proteggerebbe in ogni caso gli stessi bambini fino ad un certo grado, ed eliminerebbe l’incentivo ad “allevare figli per ingordigia”, ad esempio per un maggiore sussidio pubblico del loro stile di vita (un beneficio fiscale ben noto, che vale somme sempre più considerevoli per le innumerevoli migliaia di parassiti professionisti”).

“Con la sovrappopolazione come causa principale di gran parte di ciò che negativamente affligge la Terra, l’ultima cosa di cui il mondo ha bisogno è di incoraggiare un eccessivo allevamento di figli.” Nel fine settimana il Sig. Ward, ex-lavoratore di un supermercato, aveva inizialmente cercato di minimizzare le proteste. Ha detto “L’idea era quella di lasciare che le persone si interessassero al problema”. “Inoltre, sono mezzo cieco ed ho omesso una parola, avrei dovuto scrivere “considerazione”. Mi dispiace se ciò ha causato problemi”. Poi è seguita una nuova sconsiderata affermazione, in cui ha detto “resisterò alla tempesta in arrivo” e di nuovo “sto esponendo verità facilmente dimostrabili”. Ma il leader deputato della sinistra Glyn Griffiths ha detto “Se i conservatori tengono alla loro immagine dovrebbero dimetterlo immediatamente. Non vi è posto per questioni simili nella corrente dominante della poltica”. Il consigliere della sinistra Bill Esterson ha aggiunto “E’ quel genere di cose che facevano i nazisti in Germania”. Il leader liberal-democratico del Medway Brian Kelly ha aggiunto “Sta premendo molto affinchè qualcuno sterilizzi lui politicamente”. Un portavoce dei Conservatori del Medway ha detto che il Sig. Ward stava semplicemente dando voce alle sue opinioni. Ieri sera un portavoce dell’Ufficio Centrale dei Conservatori ha detto “Questi commenti sono abominevoli e da essi il partito dei Conservatori si dissocia completamente”.

Traduzione a cura di Alessandra, che ringrazio di cuore
Articolo originale: Calls for Tory councillor to resign...


Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

26 marzo 2008

In ginocchio da te

Gli analisti della Goldman Sucks affermano che potrebbero esserci 460 miliardi di dollari di perdite, a causa delle costanti perdite sui crediti e dal crollo del mercato ipotecario. Molti altri analisti affermano che i profitti sono a picco e continueranno a crollare senza sosta. La stessa Goldman Sachs e le altre grandi banche hanno ridotto le stime di crescita delle proprie azioni, confermando di fatto ogni sospetto. Vi risparmio i dettagli della notizia, che troverete in fondo a questo post. Il collasso del sistema riguarderà ogni forma di investimento. Tutte le stime sono state ridotte per il prossimo anno, se mai ci sarà un prossimo anno per molte delle banche e delle grandi corporazioni assicurative e creditizie. Da tempo continua a suonare la sveglia, da tempo si intravedono i frutti di questo sistema economico marcio, sembra tuttavia che solo ora se ne intravedano le reali condizioni. Mi fa sorridere assistere ai salotti politici italiani, tutti uguali, tutti assolutamente privi di senso. Si parla di pensioni senza una reale copertura, si parla di debito senza però ricordare il signoraggio. Si parla di sviluppo e di ponti (quello sullo stretto e quello per salvare Alitalia), senza parlare di microeconomia e gestione delle piccole comunità locali. Non vale la pena scrivere altro, ci resta solo una comoda poltrona con vista panoramica, in attesa del collasso.

Sembra la scena finale di Fight Club, quando il protagonista vede crollare i grattacieli che egli stesso aveva minato.

Approfondimento: Wall Street May Face $460 Bln..., Goldman Says
Articolo correlato: Centrofondi



Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

25 marzo 2008

L'acqua sarà causa di guerre future

Gareth Thomas, il ministro per lo sviluppo internazionale del governo inglese, ha evidenziato il problema idrico mondiale, stigmatizzando gli eventuali scenari futuri, relativi alle riserve di acqua e al crescente fabbisogno planetario. Il ministro afferma che l’acqua potrebbe modificare i delicatissimi equilibri geopolitici nei prossimi anni. Milioni di persone vivono ancora in condizioni igienico-sanitarie penose, gran parte del terzo mondo e degli Stati asiatici stanno accrescendo il loro fabbisogno di acqua e risorse, essendo a tutti gli effetti i nuovi motori del mondo globalizzato. Questa grande richiesta di oro blu, porterà inevitabilmente i Paesi con maggior bisogno, ad esercitare politiche di repressione ed invasione di Stati con maggiori risorse idriche. Basti ricordare la recente invasione israeliana in Libano, perpetrata fra l’altro, per tentare di accaparrare le riserve idriche del fiume Litani.

Il ministro parla della carenza di acqua potabile, di come questa carenza sia alla base della morte di milioni di persone. Quello che dimentica di spiegare, è relativo alla gestione di tali risorse e anche alle politiche neo-coloniali dei Paesi Occidentali. L’occidente sfrutta e stupra il suolo e le risorse di altri popoli sovrani, distruggendo di fatto ogni possibilità di crescita e sviluppo. L’Africa è sempre stato il continente più ricco di materie prime, le stesse che noi ricchi occidentali utilizziamo da anni. Facile dare la colpa alla carenza di acqua, senza parlare delle conseguenze delle politiche di distruzione delle economie locali, ad opera del Fondo Monetario Internazionale. Debito pubblico creato ad arte e tramandato anno dopo anno, strangolando di fatto ogni forma di sviluppo.

Per concludere il ministro parla di riscaldamento globale e della minaccia che la temperatura del pianeta può arrecare alle riserve idriche. Anche per questo aspetto, credo si comprenda benissimo contro chi si possa puntare il dito. Il Global Warming sta diventando il business degli anni futuri, la nuova gallina delle uova d’oro, per creare finanziamenti e sovvenzioni per ogni misura di contenimento. Basterebbe osservare con obiettività i veri motivi di questo cambiamento. Il sistema solare si trova in un epoca di grande evoluzione, ogni pianeta sta gradualmente aumentando la temperatura, anche la terra si adegua a tali fenomeni. Parallelamente l’uomo si impegna a peggiorare la situazione, con programmi che regolano e modificano il clima.

Fin quando l’uomo non si renderà conto che ci sono persone che vogliono la nostra estinzione, tutte queste rimarranno parole, parole e solo parole!

Temi come Scie Chimiche, signoraggio, precarietà, alimentazione, etc..., sono temi che ogni uomo dovrebbe affrontare per migliorare la propria esistenza su questo pianeta, che ricordo a noi tutti, è nostro compito mantenere decoroso e rispettarne le leggi e le creature.

Articolo originale: Water will be source of war...
Articolo correlato: L'acqua vale più del petrolio...
Articolo correlato: L'acqua del rubinetto
Articolo correlato: Digerisci meglio... e vivi in forma!

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

22 marzo 2008

Bruce Lipton: La Mente è più potente dei geni

Questo video è estratto da una conferenza tenuta da Bruce Lipton. In questo filmato si mette in discussione la medicina moderna e la sua incapacità di comprendere il complesso funzionamento del corpo umano. Corpo, spirito e mente per giungere alla salute perfetta e all'integrazione con l'Uno.



Articolo correlato: Dagli sviluppi della fisica..., ScienzaMarcia, Marzo 2008
Articolo correlato: La medicina del futuro, Freenfo, Dicembre 2007

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Voyager senza militari né controllori: una favola!

Abbiamo eseguito un montaggio che, per esigenze tecniche (My Space non accetta filmati sopra i 100 megabites), racchiude in soli quindici minuti il succo dello speciale di Voyager sulle scie chimiche. Niente militari né controllori di volo e devo dire che il risultato è veramente notevole. Giudicate voi.

Ai seguenti link potete scaricare invece il filmato da quindici minuti, diviso in tre parti.

Voyager parte Uno - file zip 44716 KB
Voyager parte Due - file zip 43449 KB
Voyager parte Tre - file zip 42369 KB


21 marzo 2008

Controllo del clima alle Olimpiadi Cinesi

Questo articolo conferma le politiche mondiali di controllo climatico per mezzo dell'irrorazione di sostanze in grado di prevenire le precipitazioni, oppure creare le condizioni affinché si verifichino. L’articolo correlato descrive benissimo il programma cinese, senza ombra di dubbio e senza minima allusione al complotto. Tutto viene eseguito alla luce del sole. Ognuno può giudicare secondo coscienza.

Questa foto (rendering) è un omaggio a chi crede al simbolismo occulto. "Chinese Olympic Stadium"

Il governo cinese si sta adoperando per mantenere le condizioni meteo stabili durante le controverse olimpiadi di Pechino. Programmi di controllo climatico sono all’opera per evitare le piogge del monsone durante i giochi. Fox News ha visitato i controllori del meteo cinesi. Nonostante il loro arsenale di 4000 lanciarazzi, 7000 cannoni antiaerei e 30 aerei per far sparire le nubi atmosferiche, il governo non è così sicuro di tenere a bada il monsone di stagione.

“Siamo abbastanza sicuri di poter trattare con quelle piccole nuvole”, ha affermato l’ufficio di controllo del clima, “ma non siamo certi di poter competere con le nubi più grandi, per essere onesti non siamo così fiduciosi”.





Articolo correlato: China plans to halt rain for Beijing Olympics

LA CINA PROGETTA DI FERMARE LA PIOGGIA PER LE OLIMPIADI DI BEIJING

Si tratta di un altro tentativo da parte dell’uomo di trionfare sulla natura.

Determinati a non permettere che qualcosa rovini la loro festa, gli organizzatori delle Olimpiadi Estive del 2008 hanno dichiarato Mercoledì che assumeranno il controllo del più imprevedibile degli elementi -- il clima.

Mentre gli atleti olimpici della Cina si stanno preparando a competere sui campi, i suoi meteorologi stanno lavorando sui cieli, tentando di raggiungere l’arduo obiettivo di assicurarsi che non piova durante la cerimonia di apertura dell’otto Agosto.

“Il nostro team è allenato. I nostri preparativi sono completati”, ha dichiarato Wang Jiajie, una portavoce del Beijing Meteorological Bureau, durante una conferenza stampa tenuta nel quartier generale del comitato per l’organizzazione di Beijing.

I Cinesi sono tra i leader mondiali in ciò che viene chiamato “modificazione del clima”, ma hanno più esperienza nel causare la pioggia che nel prevenirla. In effetti le tecniche sono virtualmente identiche.

Il “cloud-seeding” è una pratica relativamente conosciuta che comporta lo sparare varie sostanze nelle nuvole, come lo ioduro d’argento, sali e ghiaccio secco, che portano alla formazione di gocce di pioggia più larghe, dando il via ad un acquazzone. Ma gli scienziati cinesi credono di aver perfezionato la tecnica che riduce la dimensione delle gocce di pioggia, ritardando i rovesci fino a quando la nuvola si è spostata.

La modificazione del clima verrebbe utilizzata solo sopra piccole aree, aprendo quello che sarebbe, in effetti, un ombrello meteorologico sopra i 91,000 posti a sedere dello stadio Olimpico. Lo stadio da 400 milioni di dollari, soprannominato il “nido d’uccello” per i suoi tubi di acciaio incrociati, non ha tetto.

“Questo è un processo molto complesso in termini di selezione degli spazi e delle tempistiche” ha detto Wang Yubin, un ingegnere proveniente dal meteorological bureau. “Probabilmente dovremo prendere la decisione un giorno prima, o comunque a ridosso dell’evento”.

Jeff Ruffalo, un public relations advisor per le Olimpiadi di Beijing, crede che questo sia un evento senza precedenti per le Olimpiadi Estive, che, negli anni recenti, si sono svolte in città più secche -- Atene, Sydney, Barcellona.

L’Estate è la stagione delle piogge nel Nord-Est asiatico. Originariamente le Olimpiadi di Beijing dovevano partire il 25 di Luglio, ma i meteorologi hanno spinto per spostare la data il più in là possibile. Nonostante ciò, le possibilità di pioggia sopra Beijing per l’otto Agosto sono vicine al 50%.

Allenandosi con le Olimpiadi in mente, i meteorologi hanno praticato le loro tecniche di “mitigazione della pioggia” fin dal 2006. Hanno tenuto un paio di prove generali (c’è un gioco di parole con il termine dry, che vuol dire secco), per così dire -- tra le varie, un summit Cina-Africa ed un festival del panda nella provincia di Sichuan.

I Cinesi hanno tentato di interferire con il clima sin dai tardi anni cinquanta, cercando di portare la pioggia nei terreni desertici delle province settentrionali.

L’ufficio per la modificazione del clima fu fondato negli anni ottanta, ed oggi si stima che sia il più grande al mondo. Ha un esercito di 37,000 persone -- molte delle quali sono una specie di “mercenari”, chiamati al dovere durante periodi di siccità eccezionale. L’ufficio possiede 30 aerei, 4,000 lancia missili e 7,000 postazioni antiaeree, conferma Wang Guohe, direttore della modificazione del clima dell’Accademia Cinese di Meteorologia.

“Abbiamo il più ampio programma del mondo con il maggior numero di persone ed il maggior quantitativo di equipaggiamento coinvolti, ma nonostante tutto non è il più avanzato”, dice Wang. Questo riconoscimento va ai Russi, che, continua Wang, hanno usato sofisticati cloud-seeding nel 1986 per prevenire che le piogge radioattive provocate dall’incidente nucleare di Chernobyl raggiungessero Mosca.

Nonostante molti scienziati discutano sull’efficacia della modificazione del clima, Wang insiste che ha avuto successo in Cina su una scala limitata.

“Se parliamo di una lieve pioggerella, la possiamo eliminare”, dice Wang. “Ma se sta per arrivare un diluvio (grande acquazzone), non c’è nulla che l’uomo possa fare”.

Ringrazio di cuore ErSandro per la traduzione di questo articolo


Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

20 marzo 2008

Voyager e scie chimiche: il giorno dopo (di Tanker Enemy)

Potete leggere i commenti relativi alla puntata di Voyager dedicata alle Scie Chimiche. L'analisi dettagliata di come sono andate le cose. Aspettative, tagli e censure, contro la "buona fede" di un conduttore, che per lo meno ha tentato di parlare del problema.

Leggi l'articolo

Petrolio e pane alle stelle

Mentre il prezzo del greggio sembra ormai inarrestabile, le famiglie fanno i conti con rincari sulle bollette e su generi alimentari. Molti italiani rinunceranno alle consuete vacanze pasquali, rimanendo in casa, per risparmiare un po’ anche sul carburante. L’idea di restare in famiglia e non intasare le strade, è ottima e consapevole, peccato che tale scelta sia dettata dalla ristrettezza economica, più che da un senso ecologico. Pian piano le nostre abitudini cominceranno a cambiare, saremo molto più attenti alla spesa, ai prodotti che acquistiamo e a come potere risparmiare qualche euro per non morire di fame. Il grano e il pane sembra seguano l’andamento della borsa, nel senso che il prezzo aumenta giorno dopo giorno. Il frumento comincia a scarseggiare e le sementi OGM sono pronte per completare la totalità delle colture mondiali, affinché il prezzo torni a livelli accettabili e tutti i contadini possano essere gestiti dalla stessa grande famiglia di controllori del seme.

Ogni tanto penso allo scenario futuro e mi vengono in mente pensieri sempre molto interessanti. Si nota chiaramente l’aumento del costo della vita in generale, ma anche l’esponenziale corsa alla tecnologia degli italiani. Certamente la pubblicità riesce a convincere un gran numero di persone, siamo fra i Paesi con il più alto numero di telefonini, se pur con la peggiore diffusione di banda larga. Ci troveremo a non poter mangiare il pane mentre guardiamo la pubblicità del mulino bianco sul nostro lucidissimo TV al plasma. Credo sia un vero peccato non poter assaggiare tutti questi ritrovati così sofisticati.

Tutto sembra aumentare di prezzo e di valore, aumentano anche le spese militari, i programmi di controllo del clima, aumentano le apparecchiature che generano onde elettromagnetiche, viviamo in una bella gabbia moderna. Per chi ancora non se ne fosse accorto, siamo completamente immersi in un mondo artificiale, tutto è controllato e gestito, tutto è perfettamente armonico al volere del Governo Mondiale.

Articolo correlato: Crisi del pane in Egitto
Articolo correlato: Caro pane e pasta

Ringrazio Alessandro per le segnalazioni

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

19 marzo 2008

Scie chimiche su Voyager

Il 19 marzo 2008, su RAI 2, alle ore 21:00, la nota trasmissione Voyager, condotta da Roberto Giacobbo, affronterà lo scottante tema delle scie chimiche. Tra gli intervistati Rosario Marcianò (Straker).

Colgo l'occasione per ringraziare lo staff di Voyager che ha mostrato interesse per la questione "chemtrails".




Ringrazio Straker a nome di tutti, per la grande passione e volontà con cui porta avanti la campagna di informazione sul problema Scie Chimiche. Grazie...

18 marzo 2008

Tremonti senza freni




Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Striscia fra la disinformazione

Ieri sera su Striscia la notizia è andato in onda un servizio televisivo riguardante un sedicente “pranoradio guaritore”. Questo termine ovviamente non ha alcun significato scientifico, ne esiste nel ricco vocabolario italiano. Lo scopo di questo articolo, non è quello di comprendere la buona fede (o cattiva) del guaritore, ne tanto meno se questa persona abbindoli le persone malate per trarne lucro. Sinceramente ci sono persone che fanno lo stesso, senza esser minimamente accusate di arrecare danno agli altri.

Lo scopo di questo breve post, è quello di analizzare sommariamente, i rimedi e le misure adottate dal guaritore. Nel video si è parlato di aura, energie sottili, geopatie e altri fenomeni che la fisica moderna ignora (o vuole ignorare). Ci sono molte persone al mondo in grado di comprendere le questioni legate alla bioenergetica e alle energie sottili, terapeuti seri e intelligenti, che comprendono aspetti del corpo umano, aspetti che la medicina ufficiale ignora e bolla come fenomeni da baraccone. Spesso su questo blog, ho parlato di medicine integrate, medicine complementari a quella ufficiale, perché credo fermamente che l’uomo sia costituito da molto più che pochi semplici organi e apparati messi insieme. Esistono nel corpo umano dei centri energetici collegati fra loro e collegati con l’ambiente circostante, in grado di interagire con l’energia cosmica (qi, ki, prana, orgone, spirito, energia psichica, …). Per molti lettori forse questi concetti sono un po’ alternativi, ma chiunque possegga una mente aperta alla verità, non farà fatica a comprendere quello che sto scrivendo. Quello che affermo è che esiste un mondo permeato da energia, la quale veicola ogni cosa esista in questo universo. Ogni essere vivente, minerale, vegetale o animale, è permeato da tale energia. Wilhelm Reich aveva chiamato tale energia “orgone”, un’energia di colore blu che permeava ogni cosa. Essendo tale energia presente ovunque nel cosmo, la propria manifestazione può veicolare squilibri energetici di vario tipo, sia a livello ambientale, sia a livello fisico. Questo significa che in determinate zone dello spazio possono crearsi geopatie (forme di accumulo di energie congeste), oppure semplici accumuli di energia positiva. Queste geopatie sono state studiate e teorizzate da alcuni scienziati, fra i quali Hartmann e Curry, i quali hanno poi delineato una serie di griglie energetiche che attraverserebbero la terra, e formerebbero le cosiddette reti di Hartmann e Curry. Queste reti di interazione sono percepite dall’uomo e gli altri esseri viventi, spesso possono creare disturbi e alterazioni del campo energetico. Riequilibrando l’ambiente e il campo energetico umano, è possibile quindi, migliorare le condizioni ambientali e curare malattie di ogni tipo. Infatti secondo le più moderne teorie medico-scientifiche (ovviamente non ufficiali), ogni malattia avrebbe inizio da uno squilibrio del campo energetico, per poi trasferirsi sul piano fisico e manifestarsi come noi tutti la conosciamo. Se mettiamo in stretta relazione la Mente, il Corpo e lo Spirito, è possibile quindi spiegare ogni forma di malattia ed eventualmente prevenirne la venuta, agendo a livello energetico preventivamente. Ovviamente tutto questo prevede una buona dose di volontà e un cambio radicale della mentalità relativa alla medicina in generale. Credo fermamente che il futuro della medicina sia basato sulla prevenzione e il conseguimento della salute perfetta, tramite stili di vita salubri e una sana attività mentale.

Tornando a Striscia la notizia, vorrei solo aggiungere che ogni servizio pseudo-giornalistico dovrebbe inevitabilmente separare l’uomo (il guaritore in questione), dalla scienza e dalla ricerca, per escludere ogni forma di messaggio subliminale che metta in relazione qualsivoglia tecnica con la frode che ne può scaturire. L’onestà intellettuale di questi servizi televisivi dovrebbe garantire la differenziazione fra rimedi e persone, fra scienza e scemenza. Ridicolizzare alcuni aspetti legati al riequilibrio energetico, alla radioestesia, alla radionica e ad altre forme di interazione uomo-ambiente, porta solo la mente del telespettatore ad appiattirsi su luoghi comuni banali, sulla menzogna del potere e sulla inadeguatezza dell’informazione italiana. Abbiamo bisogno di sperimentare e ampliare le nostre conoscenze, perché la scienza non può essere rinchiusa nelle mura delle caste italiane. L’evoluzione della mente umana non può arrestarsi per colpa del profitto delle lobbies.

Molti di voi etichetteranno questo articolo come assurdo e privo di senso. Molti di voi forse non leggeranno più questo blog. Volutamente non mi sono addentrato negli aspetti più tecnici di tali pratiche di riequilibrio, volutamente non voglio spiegare altro a chi non crede nelle infinite potenzialità dell’uomo e dell’ambiente circostante. Qui non stiamo parlando di New Age, si parla di scienza nella sua reale accezione. Tutto il resto ha poca importanza…

Spero che questi pochi spunti di riflessione, inneschino in chi non ha mai sentito parlare di tali argomenti, a fare qualche ricerca, ad aprire la mente alla verità, lasciare il “sentire” fluire in voi, come lo Spirito che tutto permea.

Articolo correlato: Striscia (tra) l'immondizia
Video di Striscia la notizia:
Link
Approfondimenti: Reikinet

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

17 marzo 2008

Unione Mediterranea

Molto tempo fa scrissi un articolo, che ipotizzava l'ascesa di un leader europeo capace di unire ogni Stato e formare quella che sarebbe divenuta l’unione degli stati europei. Una nuova spinta a tale idea è stata fornita dal presidente francese, il quale ha teorizzato un progetto per inglobare 39 Paesi dell’area europea e mediterranea, per la costituzione di un nuovo gruppo unitario. Per le persone paranoiche come me queste dichiarazioni suonano come un grande avvertimento e un campanello dall’allarme riguardo la creazione di un forte blocco europeo, prima dell’instaurazione del Governo Mondiale. Non è mia intenzione dilungarmi su tale progetto, per altro largamente trattato da questo blog. Vorrei solo che le persone potessero comprendere le notizie per il loro vero senso e non per quello che i media ci comunicano e ci mostrano. In questo caso i media italiani ignoreranno la notizia, come del resto fanno abitualmente, prediligendo gossip, cronaca nera e costume. Mentre ci accingiamo a vivere uno dei più bui periodi della storia dell’uomo, tutto sembra scorrere, tutto sembra svolgersi normalmente ogni giorno. Siamo sedati e imbambolati come automi psico-programmati, nessuno batte un colpo, nessuno alza la voce, tutto scorre…

***

Il Presidente francese Nicolas Sarkozy dice che ha vinto un appoggio “unanime” per la sua proposta chiamata “Unione Mediterranea”

La sua intenzione è quella di creare legami politici più stretti con i Paesi del Nord Africa e del Medio Oriente vicini al mar Mediterraneo.

L'accordo è stato raggiunto alla fine del primo giorno dei due programmati al vertice UE a Bruxelles.

Il progetto di Sarkozy comprenderebbe 39 Paesi. Essi comprendono le 27 nazioni UE, più una dozzina sulla sponda sud del Mediterraneo, dalla Mauritania all’Algeria, Egitto, Israele, l'Autorità palestinese, la Siria e la Turchia.

Egli ha detto alla stampa che il suo progetto “è stato accolto con grande entusiasmo”.

Articolo originale:
Sarko's Mediterranean Union a hit
Articolo correlato: Eurasia: Nuovo Oodine Globale..., BOJS, Febbraio 2008
Articolo correlato: Prove tecniche di repressione, Freenfo, Novembre 2007
Articolo correlato: Il nuovo presidente europeo, Freenfo, Ottobre 2007
Articolo correlato: L'Europa si adegua al controllo, Freenfo, Agosto 2007

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

16 marzo 2008

Napolitano e Massoneria

Riporto un video creato ed elaborato da Niko. Ricordo a tutti i lettori che quello che trovate sul blog, serve solo come spunto di riflessione. Nessuno giudica nessuno, nessuno ha la verità in tasca, se mai è proprio il contrario.

video

Articoli correlati: Napolitano

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

15 marzo 2008

Scie su Torino (13 Marzo 2008)

Video di Niko

video

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

14 marzo 2008

Ron Paul preannuncia il collasso economico mondiale

Ron Paul parla al congresso circa la situazione economica mondiale.
12 Marzo 2008

video

Articolo correlato: Recession? Maybe worse
Articolo correlato: Freenfo, Economia

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

13 marzo 2008

Aerosol Attack

In questo periodo di forte irrorazione è doveroso denunciare lo scandalo perpetuo.



Approfondimenti su Sciechimiche-Zret

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

12 marzo 2008

Simbologia Occulta: "Università La Sapienza"

Questo è il logo dell'università "La Sapienza" di Roma. ErSandro, che ringrazio per questa segnalazione, ha confrontato questa immagine, con un'altra altrettanto significativa. Il simbolismo occulto sembra essere ricorrente ovunque.


Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Attivisti brasiliani distruggono Mais OGM

Circa 300 contadine residenti in Brasile sono entrate in un immobile di proprietà della società statunitense Monsanto e distrutto un vivaio di piante e colture contenenti mais geneticamente modificato, la loro organizzazione ha detto.

Le donne hanno protestato quello che vedono come un danno ambientale da parte delle colture di mais.

Hanno distrutto le piante in soli trenta minuti, prima dell’arrivo della polizia, nel sito posto nella zona meridionale dello Stato di San Paolo, un membro dei Landless Workers' Movement, Igor Foride, ha detto alla AFP.

Il governo brasiliano ha "ceduto alle pressioni del business agrario" di recente, consentendo alle colture di mais modificato di essere coltivate nel paese, ha detto.

A Brasilia, una protesta da parte di altre 400 donne riunite in gruppo, Via Campesina (Rural Way), si è svolta di fronte alla ambasciata svizzera contro Syngenta, una società svizzera che vende sementi geneticamente modificate in Brasile.

I dimostranti hanno richiamato l'attenzione a un incidente di ottobre 2007, in cui le guardie private che lavorano per Syngenta uccisero un manifestante per aver preso parte a una occupazione di terreno di proprietà della società.

Via Campesina ha detto in una dichiarazione che "non esistono studi scientifici che garantiscono che le colture geneticamente modificate non abbiano effetti negativi sulla salute umana e sulla natura."

Ha aggiunto che il martedì, altri 900 dei suoi membri erano entrati in una proprietà del gigante svedese-finlandese della carta Stora Enso e portato fuori alberi di eucalipto non modificati geneticamente, che sostenevano esser stati piantati illegalmente.

Articolo originale: Brazilian protesters destroy GM crops

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

11 marzo 2008

Burnout Paradise e gli oscurati

Questa immagine e il video seguente riguardano un videogioco della EA Sports: "Burnout Paradise". Non credo sia necessario un ulteriore commento.





Ringrazio Gigino e Alessandro per la segnalazione del video

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

10 marzo 2008

Aspettando il Giappone

Ogni giorno l’economia mondiale è scossa dalle minacce dell’euro, del petrolio e dall’incertezza dei mercati. Questo blog è da sempre attento ai problemi economici, senza aver una preparazione in materia e senza conoscere le logiche perverse che regolano i mercati finanziari. Sembra tuttavia chiara la tendenza futura e il costante indebolimento a livello globale, che porterà inevitabilmente alla più grande depressione che l’uomo ricordi. Il petrolio continua la sua corsa inarrestabile, credo il punto di rottura si attesterà fra i 140 e i 160 dollari al barile. Questo limite facendo un rapido conto, dovrebbe giungere nella seconda metà di questo anno. Parallelamente l’euro diventerà sempre più forte, fino a doppiare la valuta americana, vittima dell’inadeguatezza della politica statunitense. La scelta di molti Paesi produttori di petrolio, di scambiare l’oro nero in euro piuttosto che in dollari, sta pian piano annichilendo la valuta americana. Un ruolo molto importante sarà anche interpretato dalle borse asiatiche e dallo yen, che sarà il precursore del tracollo definitivo dell’economia mondiale. In passato molte persone osteggiavano tali visioni futuriste, come vere e proprie fantasie paranoiche.

Oggi queste fantasie sono reali e noi tutti possiamo percepire tale crisi (nonostante i nostri politucoli scorrazzino per l’Italia a nostre spese) sul caro vita. Questi discorsi non interessano i grandi finanzieri e i grandi investitori, investono frontalmente i cittadini che lavorano, coloro i quali pagano le tasse e percepiscono un salario misero rispetto al costo della vita. Ogni bene di prima necessità è legato al petrolio, ogni cosa che acquistiamo è vincolata all’oro nero. L’aumento dei prezzi è da attribuirsi maggiormente a questa grande speculazione, ormai sotto gli occhi di tutti.

Il futuro governo Berlusconi-Veltroni dovrà necessariamente tornare a parlare di energia nucleare (anche se tutti sappiamo non essere una soluzione valida) e di crisi dei mercati, assisteremo ad uno dei periodi più brutti della nostra storia. Saremo umiliati e privati della dignità di uomini per ingrassare i banchieri che per anni ci hanno derubato di ogni forma di bene. Chi non avrà risorse, provviste e un luogo per ripararsi dovrà soccombere al futuro prossimo, senza potersi ribellare, senza avere alternative. Sarà bello ricordare il passato e sognare come era il bel Paese, prima che diventasse una colonia statunitense e poi una filiale della BCE.

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

09 marzo 2008

USA: ora il ciclone sulle credit cards


da effedieffe.com

STATI UNITI: Studente della Central Washington University, dunque senza reddito, Seth Woodworth ha ricevuto una carta di credito: American Express. Si è trovato con un debito di 3 mila dollari. Soltanto ora ha capito che anche solo per ripagare 500 dollari di debito contratto con la carta di credito, al 16% d’interesse, se versa solo il rateo minimo, ci vogliono tre anni. Figurarsi tremila dollari. Ma il giovane Woodworth non è il solo diventare debitore insolvente appena messi i pantaloni lunghi.

Gli studenti americani sono 17 milioni. E il 75% di loro hanno una carta di credito, o anche due o tre. Nei campus universitari sciamano promotori finanziari (spesso essi stessi studenti che arrotondano così: ricevono da 5 a 10 dollari per ogni contratto) che attraggono i compagni con piccoli omaggi, un frisbee, una T-shirt, anche un Ipod, per fargli firmare il contratto. La promozione viene diretta persino a quindicenni delle high schools: «Ragazzi che si trovano con un debito di 15 mila dollari prima di aver raggiunto l’età in cui possono ordinare una birra in un bar», dice Business Week.

«Ho conosciuto studenti di scuola media superiore che hanno una situazione debitoria tale, che quando mostrano la carta di credito si vedono rifiutare il noleggio di un’auto», racconta la deputata democratica di New York Luise Slaughter.

L’American Express e le altre finanziarie più attive nell’aprire linee di credito a studenti senza reddito (Banl of America, Morgan Chase, Citibank) dicono, naturalmente, che offrono un servizio utile ai giovani e alle famiglie. Dopotutto, molti studenti USA hanno già contratto un mutuo per pagarsi l’università, «garantito» dai loro redditi futuri di laureati. Sostengono anche, le finanziarie, che forniscono tutte le informazioni necessarie, e che dopotutto gli studenti sono responsabili delle loro azioni.

Lo studente Ryan Rhodes, Università di Pittsburg, ricorda di aver fatto presente alla banca, prima di firmare il contratto per la credit-card, di non essere occupato. «Non ti preoccupare», è la risposta. Il già citato Woodworth ricorda di aver fatto presente il suo stato di disoccupato all’American Express, quando gli consegnarono la carta di credito. Va bene, di faremo un limite di credito di 6 mila dollari, spiegarono loro. Tre mesi dopo, American Express alzò il limite a 10 mila dollari. Possono sembrare cifre relativamente modeste (non poi tanto, nell’America di oggi). Ma sono l’inizio di un precipizio senza fondo, per la pratica delle agenzie di emissione detta «universal default». Cosa significa?

Mettiamo che uno studente - o anche un adulto - abbia due carte di credito; paga regolarmente i ratei su una delle due, ma salta uno o due pagamenti sull’altra. Da quel momento, le due banche (che ovviamente si scambiano le informazioni sulle insolvenze) caricano interessi del 30% su entrambe le carte. E’ appunto il caso in cui è incappato Woodworth.

«Non dormivo la notte», dice. I suoi genitori, dissanguandosi, l’hanno tirato fuori dalle grinfie dell’usuraio elettronico. Secondo le associazioni dei consumatori, è questo il motivo per cui le banche inseguono gli studenti, mentre negano le loro carte di credito ad adulti disoccupati: perché i primi sono vulnerabili alla pubblicità e alle promozioni, e per di più i loro genitori li tirano fuori dai guai. Gli studenti sono considerati selvaggina buona dall’industria delle credit-cards perché hanno alle spalle un «prestatore d’ultima istanza», le famiglie.

Resta lo strano fatto che in USA è possibile rifilare una carta di credito a un minorenne e pretendere da lui il pagamento, quando lo stesso minorenne è considerato irresponsabile in quasi tutte le altre attività. Non può comprare un pacchetto di sigarette in un supermercato. Non gli viene consentito di ordinare una birra in un bar. Un imberbe che vuole ordinare un whisky deve mostrare la carta d’identità con la sua data di nascita. Il politicamente corretto trova evidentemente un limite nelle ragioni della finanza speculativa.

Ora, finalmente, di fronte alle implosioni a catena delle montagne di debiti (dai mutui subprime ai fondi speculativi «leveraged», cioè altamente indebitati), i politici vogliono correr ai ripari prima che esploda anche la bolla degli studenti debitori. Tanto più che è imminente lo scoppio delle carte di credito degli adulti americani, ciascuno dei quali ha un debito, sulle sue targhette di plastica, di 7 mila dollari - su cui paga interessi fra il 18% e il 30%.

I democratici che controllano il Congresso minacciano di sottoporre a supervisione e controlli l’attività dei rifilare carte di credito nei licei ed università. Il senato USA terrà una serie di audizioni sulle pratiche più discutibili di questa «industria» (in USA la chiamano così) questo autunno, senza fretta. Barney Frank, deputato democratico (Massachusetts) ha minacciato leggi durissime. E la deputata Skaughter ha già deposto un progetto che limita la linea di credito che può essere estesa agli studenti al 20% del loro introito o a 500 dollari, ma solo se i genitori firmano il contratto insieme ai loro figli.

Ovviamente American Express e Bank of America e Morgan Stanley si oppongono a limiti e regolamentazioni, in nome del «libero mercato» e dell’ostilità all’intervento pubblico in economia. Si offrono, invece di darsi un codice di auto-disciplina, ossia di regolarsi da sole. Vista l’autodisciplina che la finanza creativa ha mostrato nel concedere mutui a milioni di persone che palesemente non potevano pagarli, e poi di rifilarli sotto forma di obbligazioni ad altri investitori, si può nutrire qualche dubbio sul senso di responsabilità degli usurai con la plastica.

Un esempio di come si sono auto-regolamentate le istituzioni finanziarie sta emergendo in queste ore: una trentina di grossi fondi speculativi (hedge fund) rifiutano di restituire ai loro clienti il denaro che i clienti hanno affidato loro, e che ora - nel clima di restrizione generale del credito - la clientela rivuole indietro in massa. Ciò, in base ad un codicillo del contratto che hanno fatto firmare ai clienti stessi, ovviamente a caratteri microscopici.

Il motivo del rifiuto è evidente: per fare cassa da restituire ai clienti, gli hedge fund dovrebbero vendere in massa e tutti insieme i presunti «attivi», ossia azioni e obbligazioni e «derivati» vari che hanno in portafoglio, e che in questo momento hanno quotazioni bassissime; ciò porterebbe a perdite enormi dei portafogli, oltrechè un altro tracollo a Wall Street. In più, siccome gli hedge fund si sono super-indebitati con le grandi banche per darsi i mezzi come moltiplicatori per i loro giochi d’azzardo, le banche creditrici esigerebbero restituzioni, via via che il «collaterale» a garanzia del debito - azioni obbligazioni e derivati - vengono esitati a valori scadenti. Queste «chiamate a margine» (margin calls, nel gergo), innescherebbero un circolo vizioso che porterebbe a bancarotta i fondi, e poi anche le banche.

Così hanno trovato la soluzione più comoda: tenersi - a norma di contratto - i soldi della clientela che li chiede indietro, per guadagnar tempo nella speranza (vana) che i mercati finanziari risalgano. Nel frattempo, gli hedge fund continuano a scremarsi commissioni di gestione sui capitali bloccati, pari al 2%. Il guaio è che questo blocco dei ritiri - una specie di corsa agli sportelli tipo ‘29, solo più sofisticata - coinvolge nella implosione della finanza USA le famiglie agiate, quelle che appunto più investono in hedge fund le loro notevoli liquidità, e che di colpo si trovano senza i soldi sperati, esattamente come gli insolventi dei mutui subprime.

Sono colpiti da questo congelamento anche i fondi pensioni e gli «endowments», le dotazioni di cui vivono le grandi fondazioni culturali, ma anche gli ospedali e le università di prestigio: risultato di donazioni, che questi enti hanno investito almeno in parte nei fondi speculativi alla ricerca di maggiori rendimenti.

L’implosione dei debiti, cominciata dai poveri insolventi con mutuo a tasso variabile, comincia a far scricchiolare i piani alti della ricchezza americana. E’ quel che si dice una crisi sistemica.

(Fonte: Business Week, «Majoring in credit-card debt», 6 marzo 2008)