Potere

L'ascesa della società capitalistica globale sembra aver raggiunto il suo apice e si appresta ad avere la più grande battuta di arresto di tutti i tempi. Ogni piano occulto prestabilito per instaurare un Governo Mondiale, sta proseguendo senza grandi problemi, ogni tassello sembra al suo posto pronto per adempiere al suo compito. Giorni caratterizzati da grandi paure per l'economia sono solo il metro di tale copione che si sta svolgendo, ancora una volta sotto gli occhi increduli e poco attenti della moltitudine delle persone. Questo grande piano malvagio di insinuare paura e terrore è giunto al suo culmine, siamo davvero alla resa dei conti fra chi ancora cerca di vivere nella logica del potere e chi sta manifestando la vera natura dell'uomo, una natura che lo vuole consapevole della vita in ogni sua manifestazione.

Per molto tempo ho descritto tutto quello che sta avvenendo, siamo solo all'inizio di questo incubo, anche se ogni giorno che passa il mio stato d'animo è sempre più tranquillo. Gioisco di tutto questo perché riesco a intravedere la Luce alla fine di questo tunnel apparentemente senza fine. Molte persone stanno tentando di prevaricare altre per cercare di mantenere quei privilegi che hanno conquistato con la prevaricazione della vita dei propri simili. Il potere e l'egoismo sta spingendo il mondo verso il baratro e nessun uomo riuscirà a fermare tutto questo. L'unico modo per uscirne è mantenere la pace nel cuore e raccogliersi intorno ai propri simili coltivando sentimenti di Amore puro. Non possiamo fermare questo timer, la bomba sta per scoppiare e avvertiremo per molto tempo gli effetti della deflagrazione.

Essendo un ragazzo di trent'anni mi dispiace vedere miei coetanei impegnati in scioperi e contrasti nelle piazze, vorrei vedere tutta quella passione per aiutare i propri simili ad agire per costruire un nuovo modo di concepire e rispettare la vita. Le loro idee sono corrette, questa legge fa schifo, tutto andrebbe cambiato in meglio e nel rispetto dell'uomo. Il problema è che ora è tempo di lasciar morire tutto questo, semplicemente attendere che gli ultimi colpi di coda del potere crollino senza pietà. Inconsapevoli attori di qualcosa di molto più grande, questi poveri ragazzi mettono la loro energia in qualcosa che non potrà cambiare, ma che porterà solo odio e scontro sempre maggiore. La polizia, l'esercito, la legge marziale, tutto sarà applicato se necessario. Questo piano diabolico per far soccombere l'uomo non cesserà con delle manifestazioni pubbliche, tali manifestazioni non faranno altro che accelerare un processo ormai inevitabile e utile per arrivare al punto di rottura.

Una crisi mondiale servirà a scuotere ogni uomo e donna che ancora non hanno compreso cosa ci sia dietro a tutto questo, serve a prendere coscienza della vera natura dell'uomo, della sua egoistica visione della vita. Il tempo del potere sta terminando, è tempo di agire col cuore, volenti o nolenti non possiamo far altro che attendere tutto ciò con profondo Amore, consapevoli che così è semplicemente perché non può essere in altro modo, poiché tutto è già perfetto secondo la visione universale del Creato.

Queste parole saranno motivo di critiche e aspre contraddizioni, vi chiedo solo di comprendere il messaggio che portano senza pregiudizi, cercando di discernere a fondo il vero significato contenuto. Molti ancora credono che il conflitto e la lotta contro il potere possa essere vinta, io credo semplicemente sia giunta l'ora di lasciar morire questa logica fine a se stessa. In ogni caso rappresentano il mio personale punto di vista degli attuali eventi.

Ti è piaciuto l'articolo? Clicca su OK

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

11 commenti

Caro amico quante povere anime ascolteranno le insidiose parole degli Zeloti fanatici della guerra e del massacro.
Eppure l'esempio tramandatoci è così chiaro e vivido.
Il vero Potere è servire la divinità in se stessi e negli altri perchè siamo un Tutt'Uno.
Solo chi serve verrà innalzato.
Solo chi accetta di morire (al proprio piccolo io) potrà sconfiggere la morte

it.youtube.com/watch?v=sPq_914s2Jw

Reply
Anonimo mod

Sto a guardare. Non sono le manifestazioni del '68 quelli in piazza oggi. Non è uno scontro generazionale come lo era all' epoca. Ci sono uniti alunni - insegnanti - genitori. A differenza rispetto alle manifestazioni del passato quando accadevano quelle cose così apertamente commentate ed 'illuminate' nell' intervista di Cossiga( che cerca di provocare disordini e in risposta il compimento di un piano prestabilito) non avverto uno spirito di scontro ma di richiamo di futuro che non c'è in quelle misure prese. Si rivolge a tutte le frange e spero che non saranno abbindolati da partiti e gruppi che tendono di riprodurre le vecchie dinamiche dei giochi di potere per finire in una ripetizione della storia.
Tanti ragazzi e non solo avranno occasione di maturare un percorso personale e un comprendere in tempi rapidi sulla propria pelle questi meccanismi del potere negativo. Non scarterei questa possibilità.
In tanti si stanno smascherando in questi giorni.
Bello il tuo articolo.Per quello che stanno facendo i ragazzi preferisco attendere ed essere comunque vicina .
Cari saluti maria

Reply

Hai fatto bene a specificare che è il tuo punto di vista quello nel post.
Personalmente non condivido il fatto che il sistema non può essere abbattuto, perchè questo significa arrendersi. E non è arrendersi che si sconfigge qualcosa.

Non capisco perchè dovrebbe essere necessario mandare la polizia e l'esercito contro i manifestanti, quando anche la Costituzione sancisce il diritto di manifestare pacificamente. Il fatto che così tanta gente si sia riunita, e stia capendo che l'Italia non è più una Repubblica è molto importante. Ancora più importante è che siano giovani studenti, la parte migliore di un Paese. Poi è logico che questa dittatura un giorno morirà, ma io farò il possibile per stare bene con me stesso.

Reply

Timor,
parole sagge come sempre... il duello infinito che è in noi e fuori di noi.

Maria,
è vero le cose stanno cambiando, sono vicino ai ragazzi più di quanto possa sembrare. Vedo però tanti ideali e buoni propositi infrangersi contro un muro, in logiche ormai prive di significato.
Vedremo...

Ale,
lo so che è difficile accogliere le mie parole e per questo rispetto il tuo punto di vista. Credo tuttavia che combattere qualcosa sia semplicemente inutile, visto che ogni cosa è già prefetta così com'è. Se non ci fosse tutto questo non ci sarebbero sentimenti positivi contrapposti e viceversa. Dobbiamo solo accettare e trasformare il negativo in positivo, senza conflitto, contrasto e con pura accettazione. Difficile da digerire, ma dopo anni di lotta posso dirti che credo sia l'unica soluzione.

Ciao e grazie a tutti

Reply

è da tempo che non frequento più gli ambienti universitari, sinceramente non so come possa ragionare un ventenne, ma per incominciare l'unico modo per rendere difficile la vita al 'sistema' è non cedere alle falsità propinate dai finti schieramenti politici contrapposti che al limite hanno come unica preoccupazione quella di difendere i loro privilegi, clientelismi etc... spero che sempre più gente non creda (ad esempio) che l'insulso veltroni creda realmente in ciò che dice, recitando la parte del democratico antifascista per soli interessi di casta, per non dire peggio...tuttavia, sono molto molto vicino al pensiero di freenfo...ciao free

Reply

Ciao Stendec, ben trovato!

La logica che hai appena descritto non fa più parte della coscienza che si sta formando, fra breve saremo in grado di vedere le cose per quello che sono, anche se doloroso, sarà una grande evoluzione per ogni uomo.

Ciao!

Reply

Dedico a tutti le meravigliose parole di Lucio Battisti

it.youtube.com/watch?v=lVzraIeTDYM

Anche se nella versione di Riki Maiocchi il finale è superiore e finisce con la frase: Una Voce sta Cantando, sta Cantando.
Ma di chi è questa voce che canta?

Cercate di ascoltarla con gli occhi della Coscienza che va al di là della forma e si integra nella perfetta Unità dell'Assoluto.
L'interno è l'esterno e viceversa

Reply

Grazie Timor... :D

Un abbraccio fraterno

Reply
Anonimo mod

Ti ho scoperto per caso da pochi giorni e una prima lettura è stata folgorante. Perchè mi sono sentita all'improvviso meno sola, perchè in qualche modo ho avuto la conferma che tutte le mie congetture non erano visioni perverse, ma condivise. Non siamo soli e non siamo nemmeno pochi, ma canalizzare una "rivoluzione" attraverso la via dell'Amore è cosa ardua. Perchè ci rende comunque spettatori.
L'avvicinarsi dello scoppio era presagio in me da qualche anno, e come ho letto anche in te.
Io ho dei figli e sto cercando di far loro capire ciò che io ho delineato in tanti anni. Sto insegnando loro a pensare e a vedere. Sto cercando di trasmettere loro la capacità di affrontare le trasformazioni radicali del mondo in cui li ho costretti a vivere. Grazie per esserci, ma come faremo a stare vicini, noi simili?
A presto
L.

Reply
Anonimo mod

ciao, è un po che non ti scrivo.
seguo i tuoi redazionali, e il tuo cambiamento.
porta avanti la strada intrapresa; lascia che ognino faccia ciò che ritiene opportuno.
i cambiamenti in corso insegano e ci spingono ad usare la propia testa; non farci coinvolgere dalle situazioni, ne correre dietro alle falsità del mondo.
ogniuno di noi, dovrà rivilgesi sempre di più all' interno del propio essere.
li troverà la risposta ad ogni necessità.
per ciò, esorto, ad amare ciò che siamo, a capire che tutti è vita , tutto è dio.
noi siamo il risultato dei propi pensieri; dio non è uno sconosciuto, che si trova loantano da qualche parte, no.
dio è in noi e intorno a noi.
per noi si adatta e si tarsforma, ci nutre e ci sostiene.
quaello che sta succedendo, non è altro che la vita che cambia se stessa.
noi siamo la vita.
viviamo in maniera consapevole, con pensieri di amore, con pensieri costruttivi.
non facciamoci incantare dalle illusioni del mondo.
prendiamo in mano la ns dignità, senza permettere a nessuno di umiliarci.
amiamo la natura, la vita e loro ameranno noi.
se noi coltiviamo pensieri di rabbia, di odio, di rancore, cosa pensate di trovare?
troverte ciò che pensate.
cosa è sopravissuto a budda, a a gesù, a ghandi ecc.
..., il pensiero.
è necessario trovare più tempo a parlare con noi stessi.
atrovare la ns vera identità.
un abbraccio
franco

Reply

Ciao L.,
che bello leggere le tue parole, il mio è un percorso intrapreso molto tempo fa e ormai ad un punto di maggiore apertura e comprensione. Comprendo a fondo le tue parole e le tue sensazioni, che sono esattamente come le mie. Siamo già vicini con gli intenti e con il cuore, magari un giorno saremo vicini anche fisicamente, credo che le cose andranno per il verso giusto alla fine, tutti potremo riunirci in una grande famiglia che condivide le stesse idee basate su Amore e Armonia.

Ciao Franco,
ben ritrovato, le tue parole sono sempre di grande aiuto. Il dialogo con noi stessi è fondamentale per comprendere tutto e comprendere l'Amore di Dio, che è ovunque, dentro e fuori.

Un caro abbraccio a voi
:D

Reply

Posta un commento