Intervista a Ryke Geerd Hamer, scopritore della Nuova Medicina Germanica









Read this doc on Scribd: Presentazione NMG


Scarica il file in formato PDF da NuovaMedicina.com


Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

10 commenti

Anonimo mod

Ciao freenfo, ti seguo da tempo...i tuoi pensieri sono i miei...ti scrivo solo ora perché con Hamer sei volato veramente molto in alto.... ne parlano davvero in pochi...complimenti!
Resto sintonizzato
mr.puma

Reply

Ciao Mr.Puma, ti ringrazio molto. Ho seguito Hamer e i suoi primi faticosi passi da subito. Dopo aver letto i testi e la sconvolgente rivelazione che contengono, sono rimasto strabiliato dalle sue scoperte. La cosa più triste è non poter applicare e verificare scientificamente tutte le sue leggi, poiché largamente osteggiate dalle lobbies mediche e farmaceutiche. Mi piace la visione che vede la Natura madre infallibile, anche nel processo della malattia, ora sensata e verificabile. Molti non sono d'accordo con queste scoperte, perché troppo vincolati a preconcetti passati. Chiunque si avvicini ad Hamer con mente libera da condizionamenti, tuttavia potrà convenire della logica che lega e sue leggi.

Forse fra qualche decennio finalmente questo tipo di diagnosi potrà essere utilizzata su larga scala, non necessariamente rilegata fra le caste dei potenti del mondo (a buon intenditor...).

Un caro saluto e grazie

Reply

Ritengo che ogni relazione possa essere letta anche nel senso opposto. Mens sana in corpore sano, dicevano gli antichi. Allora perche` non e` possibile dire l`opposto, cioe` che un corpo sano e` possibile solo quando la mente e` in equilibrio?

Un saluto ed un abbraccio a tutti.

Reply

Di Hamer si è occupato un mio amico giornalista, che ha dedicato al tema un intero sito: www.dossierhamer.it.

Devo avvertirvi che il suo giudizio è estremamente critico e si basa fondamentalmente sull'assenza di prove documentali a supporto della NMG, nonché su numerose testimonianze (anche queste documentali) di persone decedute nonostante - o a causa? - il trattamento.

Dal momento che non ho tempo di approfondire, volevo sapere cosa ne pensate.

Aggiungo solo che questo mio amico è assolutamente neutrale rispetto al problema: nessun conflitto di interessi insomma.

Reply

Ciao ErSandro, è un piacere vederti qui!

Sintagm, ho letto quel dossier tempo fa, non posso esprimermi in merito. Il punto è capire e provare scientificamente queste scoperte, seguendo il canonico iter scientifico. A quanto pare però la scienza non vuole capire, si nasconde dietro casistiche di insuccesso, spesso coadiuvate da farmaci e terapie mediche canoniche che agiscono contro il corpo stesso. Io non ho facoltà di sapere se quello che dice Hamer sia vero, trovo però logiche le sue conclusioni, mi piacerebbe assistere ad un dibattito internazionale costruttivo, al fine di ottenere qualcosa di buono per la cura di ogni malattia e soprattutto del cancro. Il fatto che sia stato incarcerato ed esiliato per le sue ricerche, mi lascia un po' pensare sulla reale buona fede degli accusatori.

Mi viene in mente il caso Di Bella e la sua strumentalizzazione. Fin quando la scienza medica sarà finanziata dalle industrie farmaceutiche, dubito assisteremo a nuove scoperte...

Ogni nuova scoperta "eretica" ha bisogno di un Iter molto lungo e tortuoso prima di essere accettata. La scienza tuttavia dovrebbe agire per il bene dell'umanità e non del proprio schifoso profitto.

In ogni caso, la verità è sempre nel mezzo, ti ringrazio per aver citato questo studio.

Ciao!

Reply
Anonimo mod

Ho avuto modo di parlare con Hamer 8 anni fa ed è stato molto disponibile. Anche se la conversazione era solo telefonica, mi è sembrato molto umile ma profondamente sicuro di se. Quando vengo a sapere di qualcuno malato di cancro e, in via confidenziale della sua situazione personale, corro poi a ricercare su "Testamento per una Nuova
Medicina". Purtroppo viene confermata la teoria di Hamer ad ogni consultazione del testo. Anche se il suo metodo viene regolarmente denigrato, viene poi ampliamente applicato in cliniche private di mezzo mondo. Ho perso mia moglie a causa di un cancro 8 anni fa e, ripercorrendo la sua vicenda all'indietro alla luce del metodo Hamer, posso solo confermare quanto lui dice a proposito del "programma sensato" della malattia.
Bravo freenfo ad aver proposto questo argomento così osteggiato ma così attuale, moderno ed efficace.


walter

Reply

Walter, grazie di cuore per aver condiviso la tua esperienza. Io faccio la stessa cosa con quasi tutte le malattie, per cercare di comprendere meglio il decorso e la causa scatenante. Quando non trovo la soluzione è solo perché ho mal interpretato il trauma. Molte persone usano questa diagnosi di nascosto proprio perché oggi non c'è alternativa, questo è un vero peccato. Se solo si potesse utilizzare su larga scala e con tutti gli aiuti necessari, forse oggi sarebbe un mondo diverso.

Un abbraccio

Reply

Salve! Sono Ilario D'Amato, l'autore del sito www.dossierhamer.it
Mi permetto di darti del "tu".

Scusami, ma la tua critica non ha senso logico, perché come ho avuto modo di scrivere in maniera estesa nel mio sito le teorie di Hamer sono completamente ascientifiche. Non voglio tediarti con dibattiti di epistemologia, ma ti ricordo solo che una teoria scientifica deve soddisfare alcuni punti, tra cui dare un'immagine predittiva di ciò che andrà a verificare e legarsi al retroterra delle scoperte fin qui verificate. Hamer nega l'esistenza delle metastasi, dei tumori al cervello, rinnega il metodo scientifico e fa errori grossolani come quello di confondere un artefatto ad anello per un presunto "focolaio".

Insomma, sulla base di cosa dovremmo valutare le sue teorie? Dei suoi stessi assunti? Ma ciò è un non-senso logico. Anche il Paese delle Meraviglie di Alice è un mondo coerente al suo interno, ma non possiamo pretendere di curare i tumori con un sorriso dello stregatto (per quanto mi piacerebbe). Insomma, non è la scienza (e la medicina) a non voler valutare le teorie di Hamer, ma è egli stesso che se ne pone al di fuori.

Senza annoiarti spiegandoti nel dettaglio il criterio di falsificabilità, ti sfido tuttavia a dimostrarmi scientificamente l'esistenza di una minuscola teiera che orbita attorno alla terra, oppure a verificare scientificamente la mia affermazione "io sono un mentitore".

Come vedi la scienza non ha tutte le risposte, né può essere un feticcio. Ma chi si pone nel mondo della speranza, della teologia e della pseudofilosofia non può pretendere alcuna patente di scientificità.

Ti ricordo infine che Hamer è latitante per "istigamento all'odio tra i popoli", dal momento che afferma che le sue scoperte siano osteggiate dalla solita lobby ebraica.

Scusami per la prolissità. Ad ogni modo sono contattabile facilmente cliccando su "contatti" all'interno del mio sito, e sono sempre pronto ad ogni forma di dialogo (purché costruttivo e non teologico). Perché è bene ricordare che io, a differenza della maggioranza degli adepti di Hamer, non vendo libri né corsi. Non ho nulla da guadagnare, se non la speranza di dare un'informazione corretta a persone disperate perché gravemente malate. Poi ognuno decida come gli pare, ma che lo faccia sulla scorta di informazioni corrette e non di mera pubblicità.

Reply

Ilario, grazie per il commento. Ho citato il tuo dossier in calce a questo post, perché ritengo utile avere idee diverse e confrontabili.

Comprendo esattamente il tuo punto di vista, per me ineccepibile e inattaccabile. Tuttavia non sono molto d'accordo sulle conclusioni, perché a prescindere dalla scientificità o meno (non è detto che la medicina e la scienza del futuro debbano essere verificate con le attuali conoscenze), credo sia utile a tutti poter sperimentare e avere riscontri senza doversi preoccupare di andare in prigione, oppure dover essere crocifissi dalle caste mediche. Lo so che non converrai con me, ma credo che il futuro dovrà necessariamente cambiare le regole, aprirsi alla bioenergetica, alla medicina psicosomatica (considerata una emerita porcheria dalla medicina ufficiale) e molteplici altre tecniche terapeutiche che aiutano e guariscono molte persone.

Dobbiamo riscoprire il nostro potere immenso di auto guarigione, unico vero dono che il creatore o chi per lui ci ha lasciato. Ma quanti sono consapevoli di questo? Quante persone vivono nel dramma e nella paura e poi si ammalano? Questi non sono casi isolati, questa è la realtà, non ho mai visto nessuno ammalarsi mentre era felice di vivere e in armonia con tutto il resto.

Spero di non averti annoiato, comunque ti ringrazio molto, perché sei l'unico vero professionista, che cerca di capire per il bene comune.

Per inciso, anche io non percepisco soldi, ne banner, ne sponsor, ne diritti per dire quello che dico, lo faccio per passione, per amore della verità, sbagliando tal volta, ma agendo sempre in buona fede, fin quando avrò voglia, che è sempre meno...

Ciao!

Reply

Forse non ti è chiara una cosa: Hamer è finito in prigione per esercizio illegale della medicina, truffa e quant'altro. Si tratta -per una volta- di andare incontro alle proprie responsabilità. Non si può dire "secondo me si guarisce mangiando formaggio svedese" e non volersene accollare la responsabilità. O almeno, non può farlo un medico. Ti ricordo infine che Hamer è latitante perché accusato di incitamento all'odio razziale, e non per qualche altro motivo di "casta".

Detto questo, ti faccio una domanda semplice semplice: dal momento che Hamer rigetta il metodo scientifico, in che modo vorresti sperimentare le sue idee? Partendo dai suoi stessi assunti? Ma questa sarebbe tautologia bella e buona. Non bisogna essere degli appassionati di logica (alla quale pure tu ti richiami nei tuoi commenti) o aver studiato a piene mani epistemologia per capire che in questo modo si può spiegare tutto, dalla magia all'astrologia per finire alla cura universale a base di formaggio svedese. Che la medicina abbia bisogno di più umanità è fuor di dubbio; che debba rivolgersi ancor più alla psiche -e la psiconeuroendocrinologia va proprio in questa direzione- lo è altrettanto; ma che un ex medico radiato dall'Ordine, condannato per truffa e ricercato per antisemitismo possa inventarsi una pseudomedicina che allontana i pazienti da cure che potrebbero salvarli è tutta un'altra cosa. Soprattutto se lo fa sulla scorta di pseudo-filosofie e senza dimostrare mai nulla. L'esempio celebre della teiera mirava proprio a questo: non absta che io affermi una cosa, devo anche dimostrarla. E lo devo fare sulla scorta di un corpus medico, fisico, chimico che Hamer rinnega sostituendolo con suoi assunti specifici. Assunti che, come dice la parola stessa, sono indimostrati (e forse indimostrabili, per il principio di indeterminatezza. Ma forse vado troppo sul tecnico).

Proprio oggi è uscito uno studio di Carlo Bruschi che spiega "in diretta" come impazzisce una cellula tumorale. Possiamo discutere per anni circa "Madre natura infallibile", rigettando l'idea che una cellula possa impazzire. Ma è così. Rinnegarlo significa solo allontanare le persone da cure che funzionano sempre di più. Non sempre, non per tutti. Ma ti sfido ad elencarmi un solo caso documentato in cui le teorie di Hamer si siano dimostrate valide. Stiamo tutti aspettando da 27 anni.

Reply

Posta un commento