Via libera a insetti-cyborg

I membri del DARPA (Agenzia per i progetti di ricerca avanzata per la difesa), stanno investendo molto tempo e denaro nella ricerca e sviluppo di insetti robot, per missioni di sorveglianza e indagine. Questo tipo di mini-cyborg sarebbero in grado di raggiungere destinazione, completamente sotto controllo dei rilevatori satellitari di posizionamento, attraverso impulsi elettrici verso i muscoli degli insetti, comandati a distanza. L’impianto di microtrasmettitori, microfoni, rilevatori di gas, sarebbe effettuato nella fase di sviluppo e metamorfosi dell’insetto, in modo da poter essere incapsulati facilmente.

Questa notizia, sicuramente sarà confinata a giornali militari e di settore, senza peraltro destare interesse nell’opinione pubblica. Tuttavia sembra importante analizzare le nuove frontiere della ricerca militare, per comprendere meglio i reali scopi e gli obiettivi di tali “innovazioni”. Immaginate lo spionaggio, la raccolta di dati, la videosorveglianza, fino alla vera e propria guerra batteriologica. L’operazione scie chimiche, la costante irrorazione di metalli pesanti in aria, favoriscono la conducibilità delle onde elettromagnetiche e un migliore campo d’azione per le trasmissioni. Una volta immersi in un mondo totalmente tecnologico, sarà facile essere gestiti e controllati, anche da insetti apparentemente innocui.

Questo è solo un ipotetico futuro, ma purtroppo a distanza di anni, a volte mesi, diventa realtà per tutti.

Articolo originale: Unleashing the Bugs of War
Articolo correlato: Pentagon chief seeks more drones...
Articolo correlato: DARPA Wants Soldiers to Touch...

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

9 commenti

A parte il fatto che ci sarebbe bisogno di insetti veri piuttosto, visto che le api dall'anno scorso sono dimezzate e pare non importare nulla alla maggior parte del mondo...
ma sono davvero necessari questi insetti ai loro scopi? L'altro giorno ho guardato attonita su google maps la foto di casa mia dall'alto con tanto di auto parcheggiata. Si distinguono le aiuole. Essendo io provvista di zanzariere, direi che continuerò a preoccuparpi del satellite più che degli insetti cyborg... già così prendere il sole in giardino diventa imbarazzante!

Reply

Nel romanzo 1984 non è vero che il grande fratello osserva continuamente i membri del partito.

L'ipotesi di Orwell è che nel futuro erano stati inventati dei teleschermi in grado, oltre che di trasmettere, di ricevere le immagini ed i suoni. Le persone non sapevano se erano osservate o meno, l'unica cosa di cui erano consapevoli era che ce ne era la possibilità.

Questo stato di incertezza è molto più deleterio della situazione in cui si viene osservati in ogni momento, dato che contribuisce a creare uno stato di paranoia permanente.

Certo che ci possono spiare in tutto e per tutto, ma non renderanno palesi i loro mezzi. Queste microspie camuffate da insetti servono solo a tenerci sulle spine, a farci chiedere in ogni momento se la vespa che si è poggiata sul nostro davanzale è in realtà un essere biologico. Almeno così la penso io.

Si chiama "terrorismo psicologico", sanno bene come funziona e lo applicano in continuazione.

Reply

Erbaviola, questa notizia infatti proviene da fonti militari e il suo utilizzo per il momento sarà solo in quel campo. Interessante tuttavia capire come si sviluppino le tecnologie per invadere la vita dei cittadini e dei poveri innocenti delle guerre di conquista.

ErSandro, l'ignoranza genera la paura e la paura crea le condizioni mentali per vivere male e ammalarsi. Questo è l'obiettivo principe, avere un mondo di schiavi malati da poter controllare.

Grazie a tutti

Reply

Veramente che schifo di mondo...ma la vera evoluzione passa attraverso lo sviluppo interiore e non dalla tecnologia e dal "progresso"!

Tecnologie che controllano l'uomo, pensano che sia progresso! La perversione domina il mondo!

Reply

Serpentepiumato, è l'unica rivoluzione possibile! Il problema è mantenersi sempre centrati sull'obiettivo.

Ciao, un caro saluto

Reply

ho navigato x il tuo blog e l'ho trovato molto interessante è civile. Vorrei attuare uno scambio di link con il mio blog che trovi a www.anticatene.blogspot.com!
io ti ho già inserito nella speranza che tu lo faccia con il mio! grazie

Reply

Ok kekko, nessun problema!

Ciao

Reply

che paranoia. sempre più controllo e controllo e controllo. è bello notare che tutte queste cose vengono fatte nel nome della libertà e della democrazia, vero?

Reply

Lamelamara, democrazia è un termine che purtroppo non ha più significato da troppi anni.

Ciao!

Reply

Posta un commento