Progetto Clean Sky oppure occultamento del problema Scie Chimiche?

Ieri il corriere ha pubblicato un articolo riguardante l’inquinamento atmosferico, in particolare l’aumento delle emissioni da parte dell’intensificazione dei voli aerei. Molte parole ben spese per enfatizzare il problema, senza purtroppo il minimo accenno a ciò che realmente accade sulle nostre teste. Certamente è vero l’aumento dei voli civili, del traffico aereo in generale, ma è pur vero che molti aerei chimici solcano i cieli del pianeta costantemente e senza osservare le tratte standard dei voli di linea. L’articolo parla di scie nere, di scarichi di emissione che aumenterebbero la temperatura terrestre, senza accennare a voli per così dire “fuori dal comune”, che popolano i nostri cieli giorno e notte. Il disegno di occultare il problema Chemtrails, è ormai chiaro e lampante, mi chiedo come possa un uomo comune ancora credere a tutte queste falsità e a non riconoscere un piano ben orchestrato per rendere l’aria e l’acqua irrespirabile. I danni ancora non sono visibili completamente, abbiamo solo la percezione di cosa ci riserverà il futuro. Riserve idriche inquinate e prosciugate, razionamento dell’acqua potabile, foschie e polveri sottili in aumento, malattie respiratorie e autoimmuni, malattie degenerative, morie di bestiame e di api. La terra sarà una grande discarica a cielo aperto, dalla quale sarà impossibile fuggire.

Foto di Giampaolo, Palau 27 Ottobre 2007
Articoli correlati: Scie Chimiche
Ringrazio Angela per la segnalazione dell'articolo del Corriere

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.