Siete pronti all'evoluzione?

Vorrei proporvi uno spunto di riflessione tratto da un video ispirato al testo "La profezia di Celestino". Non voglio disquisire sul testo, vorrei solo apprezzare queste semplici parole ricche di significato. Molti obietteranno della fonte, dei significati nascosti e via dicendo. Per una volta però, vorrei aprirmi a quello che il messaggio ci vuole trasmettere, consigliando a voi tutti la lettura del libro e la visione del film.



Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

25 commenti

ciao freenfo. l'istinto ci porta a fare delle scelte che trovano spesso nella ragione un ostacolo...uscire dalla 'matrice', seguire il flusso, cavalcare l'onda porta ad un'evoluzione anche spirituale...in questi giorni pensavo proprio a come le coincidenze spesso non sembrino tali, ma facciano parte di eventi già scritti o dettati dal divino...

Reply

Stendec, siamo qui per evolvere lo spirito e potenziare le nostre percezioni. Il fine è sempre il raggiungimento dell'unità, l'armonia con ogni essere.

Buona giornata

Reply

l'armonia con ogni essere.........

....con solo 4 parole hai spiegato il fine della nostra vita qui.
ma è dura....molto dura!

intanto...cielo azzurro,sole,tepore!non sembra vero!....armonia anche col tempo!

ottima risoluzione circa la richiesta......grazie!
per Te ogni bene anche di corsa!
a presto
angela

Reply

Angela, è durissima!!!
Ma siamo qui per imparare...

Oggi sole e tanto freddo, felicissima giornata...

Un abbraccio

Reply

Ciao freenfo, premetto che ho letto il libro nel 1994 data dell'uscita in Italia e mi apparse interessante sotto alcuni aspetti. La cosa più interessante evidenziata dal libro fu forse solo il fatto che come dice bene Stendec ciò che appare come coincidenza in realtà lo è soltanto visto in un'ottica di eventi guidati e dettati dal Divino e dal Suo Amore. non potrebbe essere altrimenti. Diverrebbe automaticamente caso e inesorabilmente caos, mal o mai si coniugherebbe alla ricerca/risveglio spirituale in atto. Chiaramente il libro è un romanzo e non una storia vera, dotato però di una certa proprietà di fascino e di una qualche indicazione positiva. Il libro però “falla” in alcuni punti importanti: È palese che il risveglio spirituale se anche fosse percepito da tutti dovrà essere necessariamente DA TUTTI ACCESSIBILE e a tutti possibile.(sto parlando di “tutti”, e includendo perciò anche le persone che non hanno ricevuto un'adeguata istruzione oppure persone tipo anziani/vecchi e bambini, soggetti più difficili alla “fruizione” delle nove “tecniche” spirituali) Se fosse il contrario diverrebbe una nuova e infin troppo criptata ascesi èlitaria che come conseguenza perderebbe il senso stesso della possibilità salvifica che verrebbe raggiunta esclusivamente tramite la sola comprensione del risveglio stesso e delle tecniche da seguire per conseguirla. Più semplicemente; mi chiedo per ipotesi neppure troppo remota: come potrebbe fare ad es. un'anziano 80enne analfabeta e che ha sempre lavorato per mangiare e vivere e basta senza altre possibilità di “crescita” a conseguire questa possibilità di “illuminazione”? Quindi necessariamente la salvezza percorre altre vie ben più concrete (grazie a Dio) che non quelle dell'uman intelletto (saremmo tutti persi). È più che interessante notare poi che il libro è stato quasi immediatamente canalizzato nel filone “new age” dagli stessi new agers , network di gruppi diversi che hanno in comune soltanto qualche tema di fondo, mentre su altri temi divergono tenacemente, e trovano momenti di unico incontro all’insegna dell’idea comune di un “Evo Nuovo” di pace e di felicità che sta sorgendo sulla Terra. (questa è “armonia”?)
indispensabile quindi (per il vostro bene) evidenziarvi che il libro (che è a tutt'oggi al centro di una potentissima campagna promozionale) è stato pubblicizzato da molti “ channelling”-spettacolo a cui han partecipato personaggi-attori hollywoodiani anche famosi come ad es. Shirley Maclaine ecc.
arriverei quindi alla conclusione riportando un paio di illuminazioni quali parametri per l'analisi di tutte le nove.
nella nona illuminazione (pp. 220-248) “la più misteriosa” annuncia l’Era Nuova, il New Age in cui gli uomini rallenteranno la crescita demografica (?) ridaranno spazio alle foreste e ne attingeranno un’energia straordinaria. Questa energia permetterà loro di "vibrare" in modo sempre più rapido fino a raggiungere uno stato di esistenza nuovo in cui diventeranno immortali e invisibili: molti secoli fa i maya "hanno compiuto tutti insieme il grande passo" (p. 244), ed ecco spiegato il mistero della loro scomparsa(?)
Questo è uno degli aspetti della nona illuminazione a cui fa riferimento ispiratorio il libro: i Maya(!)
Ricordiamo che i Maya erano un popolo altamente sanguinario dèdito a ingenti rituali occulti nei quali i sacerdoti aprivano il torace con un pugnale ed estraevano il cuore delle persone cibandosene quando era ancora caldo, il “resto” veniva stoccato dopo squartatura e se ne cannibalizzava successivamente l'intera comunità. (documentatevi bene)
non ne conseguo come si possa pensare di raggiungere la salvezza spirituale basandosi su un popolo che adorava la morte violenta come culto ascetico.
nella quinta (pp. 98-127) possiamo trovare invece qualcosa di più equilibrato soprattutto se rapportato completamente all'intervista rilasciata dall'autore al giornalista de “LA STAMPA “Bruno Ventavoli. La quinta insegna che i conflitti non sono veramente necessari perché, anziché cercare di rubare energia ai nostri simili, possiamo imparare ad attingerla da una fonte comune e superiore attraverso le esperienze mistiche.

James Redfield a Bruno Ventavoli: “Un modello ideale da imitare nel comportamento? Gesu' Cristo. E' andato oltre la morte proprio qui sulla Terra, e' stato il primo ad attraversare e espandere il mondo fisico in quello spirituale. Se ci colleghiamo anche noi con la fonte del Divino possiamo percorrere la sua stessa strada”.
E io aggiungerei: anche per chi quella strada non riesce a percorrerla si può essere salvati...semplicemente CREDENDO NEL SUO NOME.


Purtroppo c'è sempre qualcuno che questo Nome lo confonde con il Vaticano o con la chiesa cattolica...ma il vero cristiano non è stato quello che uccideva gli eretici, era sempre quello che moriva sul rogo.

un saluto nel Suo Amore,
grazie freenfo per la disponibilità


un abbraccio nella luce, Dio è ancora sul Trono
Giona

Reply

Giona, ti ringrazio per questo commento, molto preciso e intelligente. Ho voluto proporre questo video, proprio per stimolare il dibattito, non tenendo conto della sua veridicità ed autenticità. Come dice Bojs, l'importante è il messaggio e non il messaggero.

Inoltre ognuno può trarne ciò che ritiene utile al suo percorso. Il cammino spirituale di ogni persona vive un percorso soggettivo, con tempi e modi assolutamente diversi.

Siamo qui per imparare e capire per giungere il più vicini possibile alla verità. A volte la verità stessa è celata e si rivela in diversi modi, altre volte è lontana anni luce della nostra percezione.
Rimane il massimo rispetto per ogni essere umano e la propria consapevolezza.

Siamo tutto e uno

Grazie mille

Reply

Giona ha colto alcuni aspetti ambigui della Profezia, romanzo nato e cresciuto in un milieu New age, di cui conosciamo le origini sinarchiche. Qualche insegnamento � condivisibile, ma, alla fine, mi pare un'operazione commerciale ed in linea con lo pseudo-ambientalismo che tanti danni ha causato all'ambiente e non solo. Sento odore di zolfo, al solo leggere Illumina...zione.

E' un po' come The secret, un invito a crogiolarsi o a concentrarsi con l'attrazione (qualche volta funzioner� pure, ma abbiamo davvero bisogno di cose?), mentre essi scatenano conflitti e fanno decollare gli aerei chimici.

Ciao!

Reply

Sono d'accordo con Zret. Non ho letto tale romanzo ma mi sono bastati alcuni elementi desunti dalla articolata sinossi fattane da Giona.
Trattasi evidentemente di uno dei manifesti del movimento New Age, movimento concepito, voluto e foraggiato dai circoli sinarchici.
Fatto curioso, il romanzo tira in ballo uno degli argomenti più cari agli Illuminati e cioè la sovrappopolazione - ma essi stanno, nella loro 'infinita saggezza' amorevolmente ponendoci rimedio con le 'scie chimiche', le vaccinazioni di massa, l'inquinamento chimico e fisico ecc. ecc.- ed inoltre in esso vi fa capolino il concetto di 're-wildering' vale a dire la riforestazione e l'inselvatichimento della Natura da mettersi in opera una volta sterminata la gran parte dell'Umanità.
Ne consegue chen tale ignobile libro serve, da un punto di vista pratico, ad inculcare nella gente il solito senso di colpa per essere troppo numerosi, per il fatto di dar fondo sconsideratamente ai beni dispensatici da Gaia ecc.ecc. Insomma gli Illuminati i beni della Terra li vogliono tutti per sè e intendono pertanto sopprimere quanto prima una moltitudine di inutili bocche ( in inglese 'useless eaters'). Così il Principe Filippo marito di Elisabetta, coì Bredzinsky padre della Trilateral Commission, così l'arcisatanasso Kissinger già intimo amico dell'Avv. Agnelli e consigliere papalino per la Politica internazionale.

Poi, chi sia destinato ad evolvere tramite 'illuminazioni progressive' e chi a rimanere al palo o a regredire, vatti a sapere.
Quando 'evolverà' l'ottuagenario malato di Alzheimer o rincitrullito per colpa di un ictus oppure il bambinello che muore in fasce? Non mi interessa minimamnte il saperlo.
Meglio vivere alla giornata e lasciar perdere simili ragionamenti.

Reply

Zret, Paolo, sono d'accordo con la vostra analisi, nel post avevo precisato volutamente alcune cose, per non incorrere nei soliti problemi di mistificazione di concetti.

Tuttavia l'attenzione verteva sul concetto di evoluzione spirituale e del cammino che noi tutti percorriamo giorno dopo giorno. Serviva solo da spunto per riflettere ancora una volta sulla nostra convinzione.

Ovviamente a seconda del punto di vista possiamo veder varie sfaccettature, vari aspetti che si accordano alla nostra visione della vita.

La parola New Age, non interessa neanche me, però ci sono aspetti che molti ignorano, la natura energetica di tutto e la connessione ti tutte le cose del creato. Su queste sincronicità di eventi sarebbe belo parlare, perché in fondo siamo qui per capire.

Ciao e grazie mille

Reply

All'ottimo commento di Paolo, vorrei aggiungere che secondo alcuni demografi, le cifre fornite dagli enti ufficiali sulla popolazione mondiale sono false. Si pensi all'Africa dove l'AIDS, la malaria etc. ed anche le scie chimiche stanno mietendo molte vittime. Esisterebbero mile modi per contenere la crescita demografica: essi hanno scelto le chemtrails, le guerre, le epidemie, la penuria di acqua e di cibo... Non lessi La profezia di cui una mia conoscente decantava i pregi: da un punto di vista letterario, credo sia paccottiglia. Forse l'evoluzione è una delle tante illusioni e l'unico destino è l'involuzione.

Ciao!

Reply

Hai stuzzicato una bella discussione Freenfo, visti i commenti. Non posso non concordare con ciò che dicono Giona,Zret e Paolo, chiari ed espliciti nel riconoscere cosa stà dietro al romanzo ed il messaggio. Anche a me dopo averlo letto era chiara l'opera umanista della new age, ciononostante comprendo il tuo proposito di sottolineare un aspetto particolare e realisticamente veritiero; coloro che non si alimentano energeticamente da una fonte spirituale superiore e divina,inevitabilmente devono sottrarla ai loro simili per poter sopravvivere (una specie di cannibalismo spirituale).La logica conseguenza sarebbe di poter indicare a costoro come e dove trovare la fonte di questa energia. Spero di non essere stato troppo confuso nella esposizione del mio pensiero e vi saluto tutti con affetto.

Reply

Timmy, hai colto perfettamente il mio pensiero. Giona, Zret e Paolo hanno fornito la spiegazione più chiara (che condivido totalmente) di questo testo.

Siamo tuttavia alla ricerca di una crescita spirituale, la connessione al divino come raggiungimento dello scopo di vita.

Nel non visibile c'è la chiave per capire molti aspetti a noi ancora poco chiari...

Ciao e grazie

Reply

Sono d'accordo con Freenfo quando cita Bojs: è importante il messaggio e non il messaggero. Per di più credo che scendere nel dettaglio di una sviscerata analisi di autori e delle relative "ere" a cui fanno riferimento faccia perdere di vista il quadro complessivo in cui è nascosto il significato del messaggio stesso, in quanto è "impersonale". "La Profezia di Celestino" è un ennesimo "tramite", magari anche valido, ma non è La Legge, discuterne come se fosse considerato tale vuol dire dare importanza a fattori che, in questo contesto, non meritano di essere illuminati. Il successo di questo libro è dipeso dal fatto di contenere un'enorme concentrato di nozioni, legate tra di loro ed appartenenti ai più diversi campi dello scibile umano, predicati comunque dalla notte dei tempi da grandi menti del passato, in modo da essere alla portata di tutti... un pò come "Il Codice Da Vinci", in cui ci siamo confrontati, ad esempio, con il concetto del femminino sacro... quanti l'avrebbero conosciuto in altri modi? Che poi l'anziano ottantenne non possa beneficiarne è altro discorso, l'evoluzione procede per ognuno seguendo ritmi personali, dice bene Freenfo "ognuno può trarne ciò che ritiene utile al suo percorso. Il cammino spirituale di ogni persona vive un percorso soggettivo, con tempi e modi assolutamente diversi". Poi, al di là delle contraddizioni che si possono rilevare in questo testo (erano comunque gli Aztechi a compiere riti sacrificali, non i Maya), nulla toglie ad esso il merito di aver fornito l'input "necessario e sufficiente" a molti, come anche a me (è stato il primissimo libro che ho letto, anni fa, del genere più "spirituale") ad intraprendere un percorso alternativo di ricerca, fatto comunque di mille altre cose. Che il movimento "New Age" abbia lucrato perfidamente sulla "nuova spiritualità" siamo tutti d'accordo, questo però non oscura il fatto che una nuova era, con tutti i principi che la distinguono già da ora, nella nostra epoca, arriverà.
Un caro saluto, a Free e a tutti.

Reply

Alessandra, trovo una sintonia totale con le tue parole, credo tu abbia colto perfettamente il mio pensiero. Chi mi segue da qualche tempo ha potuto comprendere la mia persona e le mie idee, se pur ancora virtuali e legate a un blog. Sono alla ricerca di spunti e di riflessioni, perchè è importante per me il cammino e la crescita della consapevolezza, senza ignorare la verità per comodo e senza avere il paraocchi.

Spesso ci si blocca in posizioni assolute che rendono difficile l'evoluzione dello spirito, poiché non lasciano fluire il sentire.

La mente razionale a volte deve lasciare il passo alle emozioni e all'esperienza diretta con la fonte...

Un caro abbraccio

Reply

E' vero Free, molto spesso è nella resa del raziocinio che si trova la "strada"... lasciar fluire il sentire è indispensabile per intraprenderla.
Un abbraccio e buona giornata!! :)

Reply

Frase 4: "in questa prospettiva, vedremo che gli esseri umani si sono sempre sentiti disconnessi da questa fonte sacra..."
E negli ultimi 2000 anni di oscurantismo chissa' di chi e'la colpa piu' grande ?!?!?!?!?

Reply

@Alessandra, buona serata anche a te!

@Fdmpaul, V come ...

Reply

VISITORS !!! hahhahahahha

Reply

@ Alessandra,

ciao, mi concedo diritto di replica per l'unicità del fatto che tanto scriverne e averne evidenziato i risvolti oscuri assieme ad altri due amici che han aggiunto aspetti ancor più concreti e chiari nel loro intervento evidentemente non è bastato.

prendendo come esempio il giusto e bellissimo motto di Bojs dobbiamo di dovere fare un'osservazione.
il messaggio proprio perchè è più importante deve essere ben chiaro, portatore di luce vera, e non fallato e studiato a tavolino da una congrega di sinarchici.

il loro messaggio è proprio quello di unificare varie discipline umanistiche e scientiste per far raggiungere un'"illuminazione" o l'"illuminazione", poco importa se e con quali mezzi o tecniche. questo "credo" non può non appartenere agli arconti, adepti della confusione e della "luce" "luciferina".
molte persone purtroppo credono di essere ad evolvere ma come dice Zret invece involvono...su se stessi pensando di essere a crescere spiritualmente, la produzione di consigli ben congegnati e di discipline fuorvianti è propria degli "illuminati".
...molti vi cadono.
quindi il concetto non è seguire o meno il libro, o credere in esso ma pensare anche minimamente che possano esservi nei contenuti che hai elencato, delle vie che conducono alla conoscenza prima e al contatto/unione col divino poi, semplicemente senza riconoscere al divino la Sua Altezza e pensando di entrare a farne parte soltanto trovando vie ascetiche nella propria psiche.

lo stesso concetto di Redfield su Gesù è venato dello stesso sentore sottilmente fuorviante, poichè NESSUNO può DIVENTARE come Lui in quanto Egli è il figlio di Dio. ed è anche questa una radice new age che trascende nell'esempio satanico pensando/esigendo di voler/poter essere come Dio.
Gesù non è semplicemente un esempio da seguire ma è ben più di questo, un nome in cui credere per poter essere salvati.
una nuova era arriverà certamente e sarà un'era nella quale l'amore e Dio abiteranno in mezzo agli uomini,
gli uomini che avranno creduto nel Suo nome.

ci troviamo in perfetto accordo in ogni caso nel fatto che ognuno di noi ha bisogno dei suoi tempi ed esperienze, già la ricerca di Dio è un passo importante. più importante è non cadere negli inganni del principe di questo mondo e del suo esercito.

P.S. riguardo i maya, ti vorrei segnalare un link (tra gli innumerevoli) che attesta la ritualtà sacrificale dei Maya, per quello avevo scritto: DOCUMENTATEVI BENE.

http://www.ilgiornale.it/
a.pic1?ID=150423&PRINT=S


ciao a tutti e grazie.

un abbraccio nella luce, Dio è ancora sul Trono
Giona

Reply

@ Giona

Vorrei innanzitutto ricordare che si è qui per confrontarsi, e non per convincere qualcuno delle proprie opinioni, non credo bastino tre soli interventi per dissipare la nebbia su un argomento di certo così vasto, per di più esprimere congetture senza conoscere direttamente la fonte è piuttosto facile(@ Paolo: il libro non si basa affatto sul discorso "demografia, non lasciarti ingannare, il riferimento al volontario calo demografico riguarda la stessa matrix, che viene continuamente perpetuata tramite le continue nascite, vorrei consigliarti una visione interessante qui http://www.taoistmovies.com/show.asp?MID=47)...
Per quanto riguarda il primo punto della tua replica, sono d'accordo con te, ma in parte: i "veri" messaggi non sono serviti su di un piatto d'argento, è vero, bisogna ricercarli, pazientemente e con impegno, saperli estrapolare dalle "rocce", come si fa con l'oro nei fiumi, quando lo si separa col setaccio dal fango. Ma il setaccio, in questo caso, è proprio la mente, trattiene ciò che le si confà di più, filtra a seconda dell'esperienza che se ne ha... e spesso, così, molte particelle d'oro rischiano di scivolare via. Un messaggio potrebbe essere più o meno chiaro a secondo dei casi, delle persone, dei contesti e dei retroscena... nessuno ha una visuale perfettamente veritiera della realtà, ma ognuno possiede un "sentire" personale in merito... mille realtà.
Secondo: non ho mai misconosciuto al Divino la sua Altezza, credere che si è Uno col Creatore non significa ergersi sul piedistallo, ma riconoscere che tutte le cose vengono da Esso... anche noi, come Gesù, siamo figli di Dio, e porre in essere una "gerarchia" in merito è, a mio avviso, dare ancora più potere agli arconti, dato che essi stessi suddividono tutto per categoria, "separando" e non "unendo". E a proposito di loro... hai mai pensato, anche solo per un attimo, che la stessa storia di Gesù potrebbe essere una mistificazione? O questa mente, che ci ha concesso il Divino, nulla "deve" davanti ad una fede cieca? Eppure il "Creato" è stato "concepito", mentalmente da un "pensiero", quello del "Creatore", che ci ha fatti "a sua immagine e somiglianza"... Anche tutto ciò di cui parliamo qui, in fondo, è frutto della mente... eppure è necessario ad una qualsiasi evoluzione, per quanto minima. Per quanto riguarda l'Illuminazione... questa significa "comprendere", non riesco a scorgervi nulla di così "trascendentale" o "fuori dal mondo", è tranquillamente alla portata di chiunque, se lo vuole...
Grazie per il link sui Maya, ho letto con interesse, il film di Gibson l'ho anche visto, comunque non sapevo che anch'essi praticassero il rito sacrificale umano, in questo caso approfondirò ;)

Un caro saluto, Giona.

Reply

Grazie a tutti per i commenti

Reply

@ Alessandra

il ruolo che ognuno di noi ha nell'essere in un posto o in un'altro è dipeso unicamente dalle proprie motivazioni, più o meno in/consapevoli. C'è un'errore di fondo nel tuo asserire che sia facile esprimere delle congetture senza conoscere la fonte, poiché se tu non la conosci e soprattutto non conosci neanche me non puoi dire che anche io non la conosca. Il fatto che tu veda o senta che nessuno di noi abbia una visione veritiera della realtà è anch'essa una locuzione che esce dalla tua mente e dalla tua visione delle cose: come dici tu: .....MILLE REALTA' = MILLE PORTE = LA MENTE = UNA SOLA STANZA DALLE MILLE PORTE. questo significa che non hai trovato ancora “LA”porta, ma le porte che vedi sono solo la tua mente.

“Io Sono LA PORTA chi entra per me sarà salvato” (Giovanni 10:9)

Gesù ci insegna che prima di tutto per poter iniziare davvero a crescere spiritualmente dobbiamo entrare da quella porta, non possiamo entrarvi se non riconoscendo che è l'unica porta di salvezza e crescita spirituale ed è soltanto collegata al Suo Nome, non ha detto infatti io sono “UNA” porta ma “LA” porta.


Non vedo come potrebbe essere una mistificazione degli arconti quando Egli ha potere TOTALE su di essi, e al solo pronunciare il Suo Nome le tenebre si squarciano, si arrabbiano fuggendo. ( potrei dirti di parlare anche per esperienza diretta)
È naturale che vi sia una gerarchia anche nel Regno Celeste, ma a differenza della gerarchia degli arconti e quindi delle tenebre, questa è basata soltanto su una gerarchia d'amore, è più in alto chi più riesce ad amare e così non potrebbe essere altrimenti, poiché chi sa amare di più può insegnarlo anche agli altri per far sì che vi sia sempre crescita verso l'alto, verso le cose che ci elevano.
Ma questa strada è “verso il basso”, come nell'umile esempio di Gesù che si è opposto ai regni di questo mondo rifiutandoli e con essi le loro illusioni momentanee.
La gerarchia degli arconti è invece basata solo e unicamente sul potere e la sottomissione forzata, violenta e obbligatoria. ( leggi la storia vera di Svali sul nautilusblog, vedrai come è impostata la loro gerarchia)


“Ma a tutti quelli che l'hanno ricevuto egli ha dato il diritto di diventar figliuoli di Dio a quelli cioè che credono nel Suo Nome” (Giovanni 1:12)
la scrittura insegna che siamo sicuramente tutti figli di Dio ma se ne ha il diritto di diventarlo a pieno titolo semplicemente ricevendo il vero Figlio di Dio, credendo nel Suo Nome, Gesù. entrando da questa porta, che è una porta d'amore varcata la quale non possiamo far altro che imparare iniziando veramente a crescere. lasciamo quindi indietro la nostra mente e i suoi dèdali e affidiamoci a quella del Maestro che nella propria ha creato un progetto d'amore che raggiungerà il Suo compimento nonostante noi stessi.


che il Maestro dell'amore ti protegga sempre da ogni male
e che benedica sempre la tua ricerca.

Ciao Alessandra,
ciao freenfo e grazie.

un abbraccio nella luce, Dio è ancora sul Trono
Giona

Reply

@ Giona

Caro fratello, hai frainteso, il mio "non conoscere la fonte" non era rivolto a te bensì a Paolo, che, mi sembra aver capito, non ha letto il libro in questione. Io, questo testo, non l'ho solo letto, l'ho anche approfondito con il volume successivo, e quello dopo... il che, magari, non vuol dir nulla, ma mi sento abbastanza sicura di ciò che vi ho compreso. Inoltre non ho mai detto di aver varcato "La Porta", citavo le mille realtà proprio per questo, perchè consapevole del fatto che la maggior parte di noi è ancora imbrigliata nella "rete", pochissimo sono riusciti e riescono ad uscirne... ed anch'io sono ancora impelagata nella parte più profondo del labirinto, cosa credi? E tu a che punto sei, fammi capire? :D
Per quanto riguarda le gerarchie do pienamente credito al tuo discorso, io parlavo dell'Amore ultimo, al di sopra di qualsiasi gerarchia, quello a cui ogni cosa ed essere vivente ritorna alla "fine", e non sto parlando della morte, ma di quello stadio che lo trascende, alla fine dei tempi.
"... affidiamoci a quella del Maestro che nella propria ha creato un progetto d'amore che raggiungerà il Suo compimento nonostante noi stessi"... sono sicura, nel profondo del cuore, di ciò... anche se lo esprimo con convinzioni diverse.
Grazie, Giona :)

Un caro abbraccio, ed uno anche a te, Free (perdona l'abuso di questo tuo spazio :P)

Reply

Alessandra, ma scherzi? Sei sempre la benvenuta.

Ti saluto con affetto

Reply

ciao Alessandra, scusa il mio fraintendimento, purtroppo capirsi sempre e in tutto semplicemente scrivendoci non è cosa facilissima :)


...sapessi quanto ho cercato quante porte ho aperto prima e quante volte son caduto nel vuoto,

la porta è il nostro cuore, e nel cuore degli uomini c'è un vuoto
...un vuoto a forma di Dio
quanto può essere grande?

apriamo dunque la nostra porta,
affinchè la porta di Dio diventi un passaggio anche per altri che stan cercando quell'unica via che conduce alla vita

" ecco io sto alla porta (del tuo cuore) e busso, se uno ode la mia voce ed apre la porta io entrerò dal lui e resterò con lui ed egli con me" (Apocalisse 3:20)

la tua ricerca è il primo gradino
per varcare quella porta.
se la ricerca sarà sincera la troverai, anzi ti troverà Lei

...è già vicino a te dal momento in cui te lo dico

ti saluto con grande affetto,
che Dio ti benedica
ciao

Reply

Posta un commento