Aumenti per pagare gli interessi alle banche

Dal mese di gennaio di questo anno Trenitalia ha deciso di aumentare i prezzi dei biglietti e peggiorare un servizio che già è decadente da anni. Tempo fa scrissi un articolo sullo stato di salute di questa grande azienda italiana e di come i managers avessero distrutto un patrimonio legato al vissuto di noi tutti. Ultimamente mi trovo spesso a viaggiare ed utilizzare il treno per compiere tratte medio lunghe. La situazione devo dire è molto più che tragica. Esiste una netta distinzione del servizio fra Nord e Centro-Sud. Da Roma in giù i treni sono fatiscenti e completamente inadeguati a supportare il servizio. I problemi di igiene e di sicurezza non sono mai stati così bassi.

Un amico che spesso fornisce servizi di manutenzione alle ferrovie, mi raccontava di come fossero stai ridotti al minimo i macchinisti e gli addetti alle stazioni, di come non si investisse sulla sostituzione ed acquisto di nuovi locomotori, ma si preferisse lasciarne alcuni sempre “in moto” pronti ad accorrere nel caso di guasti improvvisi. Poco più di un mese fa, viaggiavo su un treno che ritardava di 35 minuti, quando il locomotore ha smesso di camminare. Dopo aver invano chiesto informazioni, il treno è ripartito dopo un’ora e quaranta minuti, con un ritardo complessivo di più di due ore. C’è da dire che in quella occasione sono stato fortunato, perché pochi giorni prima alcuni poveri viaggiatori erano rimasti bloccati al gelo per tutta la notte.

Anche se può sembrare un’esperienza divertente, immaginate di vivere questi problemi ogni giorno, peraltro avendo pagato un prezzo assurdo per un servizio inesistente. Sul corriere oggi leggo un articolo che parla di risanamento ed aumento dei prezzi dei biglietti. Di colpo ho pensato: “Bene, sono disposto a pagare un po’ di più per arrivare in orario e sedermi su un sedile pulito!”. Niente affatto, i soldi serviranno per pagare i debiti e gli interessi accumulati negli anni dai vecchi amministratori delegati e managers delle ferrovie. Il gioco è sempre lo stesso, l’italiano subisce, viene umiliato e privato della propria dignità, mentre i signori delle banche succhiano il sangue come vampiri. Ma non vi preoccupate, l’amministratore delegato lascerà il posto ad un altro simile, dopo aver intascato una buona uscita che basterebbe per garantire il servizio di Trenitalia per un anno!

Articolo correlato: Stanco di pagare il treno, Novembre 2006

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

12 commenti

magari tra un pò uscirà un altro scandalo calciopoli o verranno creati sotterfugi per sviare la gente da queste cose. a parte che ormai possono essere sufficienti la cronaca nera ed il gossip. le storie torbide appassionano gli abitanti del bel paese. leggevo che l'italiano è sempre più video e telefonino dipendente...le maggiori spese tecnologiche ricadono su questi beni...sono segni drammatici di un tracollo sociale sempre più palese. o l'italiano si sveglia da questo torpore e la smette di piagnucolare dando la colpa alla destra o alla sinistra di turno (ad esempio non legittimando i suoi aguzzini non andando a votare) e smettendola di farsi fregare da finanziamenti a tasso zero e via dicendo per comprare oggetti più o meno inutili, oppure è giusto che venga mazzulato come merita. ciao freenfo (scusa lo sfogo e se sono andato un pò fuori tema).

Reply

Freenfo ciao
bell'articolo

Sulle ferrovie dovrebbero essere spese tante parole...io prendo spesso il treno e vivo questo incubo spesso. La sicurezza e l'igiene non ci sono o ci sono solo per la minima parte. Oltretutto aumentano i prezzi di biglietti e abbonamenti non facendoci viaggiare in maniera confortevole e sicura...che aumentassero queste cose...preferisco pagare di più (anche diversi euro) ma viaggiare bene!!!!

www.diegogarciablog.blogspot.com

Reply

Stendec, non credo sia un fuori tema. Sono i reali problemi italiani, quelli che persistono da anni. Sai benissimo che su questo blog si parla spesso di tutto ciò come dell'inutilità del voto. Siamo perfettamente d'accordo!

Andrew, penso tutti sarebbero disposti a pagare il giusto per un servizio decente. Purtroppo però aumentano le tariffe, ma i servizi peggiorano. E poi francamente ormai è sempre meno conveniente.

Ciao e grazie carissimi

Reply
angela mod

Una mia giovane amica al 5 di gennaio è rientrata a Bologna...
con suo grande sconforto ha pagato il biglietto 72 euro!non solo,la corsa finiva a Rimini,da qui cambio per Bologna,non c'erano alternative!
72! euro per viaggiare secondo le ferrovie,non secondo l'utente costretto a cambiare...per BOLOGNA!!!(linea diretta)non per Villa Castelli paesino sperduto dell'entroterra brindisino!......ma stiamo in Italia o nel Sael?
A titolo di cronaca e comparativo un po'scemo!...il giorno dopo è partita per Londra con 34 EURO!....
In pratica le ferrovie italiane derubano la povera gente costretta ad usarle!e poichè sono tutti degli incapaci a risanare la situazione,sarà sempre peggio!
chi è costretto ad usare il treno deve pagare salato e sopportare ritardi,sporcizia,freddo,ed eventuali furti o rapine!
TRENI ITALIA!andate a nascondervi!
angela

p.s.
i treni circolanti al Sud sono da "sempre" quelli da rottamare!perfino i pendolini sono d'EPOCA!
L'Italia NON è in EUROPA!il SUD poi... è sempre stato e sarà... in Soma lia!
un caro saluto
angela

Reply

Angela, di testimonianze simili si potrebbe fare un libro degli orrori!

Veramente triste, nel Sud poi lasciamo perdere, povera Italia...

Ciao, buona giornata :D

Reply

CIAO FREENFO TI VOLEVO CHIEDERE CHE FINE HA FATTO INTERMATRIX DI BOIS

E' SUCCESSO QUELLO CHE LUI PREVEDEVA , GLI HANNO CHIUSO IL SITO ?

CON AFFETTO LUCIANO

Reply

minchia!
scusate ma ...
intermatrix non c'è piu'

Bojs non mi risponde ai messaggi di posta elettronica

Non mi dite che sono cospirazionista se mi preoccupo

Il sito risulta vuoto

O è lui che ci lavoro e per lavorarci ha azzerato tutto l'archivio (poco probabile) o è successo qualcosa di grave

Spero di no ma in caso affermativo ciò vuol dire che gli illuminati sono stati toccati da qualcosa che era "troppo reale per essere divulgato"?

Reply

ho avuto modo di chiacchierare spesso con un macchinista mio conoscente... sullo stato delle ferrovie me ne ha sempre raccontate di tutti i colori, brrr!

anecòico

Reply

Io vivo spesso queste situazioni e vi assicuro che non è bellissimo viaggiare in piedi o ammassati per qualche ora. Non è piacevole nemmeno viaggiare in treni in cui ci puzza o in treni in cui d'estate si schiatta dal caldo perchè non c'è l'aria condizionata o in treni d'inverno in cui non ci sono riscaldamenti. Non è una sensazione positiva vedere carrozze sporche, macchiate, col insetti e pulci. Non è gradevole sapere che la mattina successiva il biglietto è aumentato di 10 centesimi...Non è affatto eccitante sapere che quando ti serve il treno c'è lo sciopero nazionale...potrei continuare all'infinito ma mi fermo per una questione di tempo...

Ciao Freenfo
buona giornata

www.diegogarciablog.blogspot.com

Reply
Anonimo mod

Secondo me è bojs ke lo fa apposta

Reply

Non si accontentano nemmeno più dei soldi: vogliono qualcos'altro...

Ciao

Reply

ciao, ho comprato un dominio personalizzato e ti chiedo di cambiare l'indirizzo del blog [R]EVOLUTION da gianluca-revolution.blogspot.com a:

www.gianlucapistore.com

grazie ciao :)

Reply

Posta un commento