31 agosto 2007

Scie chimiche ovunque

Queste foto riguardano oggetti e pubblicità di uso comune negli Stati Uniti. Potete facilmente notare il messaggio subliminale (ma non troppo) che rappresentano. Scie chimiche e immagini che conducono alle chemtrails, per abituare e soggiocare le menti umane.

Comcast o Chemcast ?


Credit card

Mac wallpaper


Miller Lite


Windows 98 Startup


Coincidenze?

Articoli Correlati

Scie chimiche - Parola d'ordine: normalizzare, (Articolo di Straker)
Babylon, (Articolo di Zret)
Scie Chimiche e Hollywood
Disney e le chemtrails (articolo di Edoardo Capuano)

Foto tratte da qesto link.

Ti è piaciuto l'articolo? Clicca su OK

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Blog Day 2007


Blog giovani e vecchi che intendo segnalare per l'iniziativa del Blog Day 2007

http://satiradanzante.blogspot.com

http://civitaweb.blogspot.com

http://emaetizi.ilcannocchiale.it

http://www.verbavalent.com

http://frammentivocalimo.blogspot.com/

30 agosto 2007

Salva la vita di Kenneth Foster

Poche ore fa il governatore del Texas ha commutato la pena di morte di Kenneth Foster in carcere a vita. Questo provvedimento, se pur unico nel suo genere in particolare nello Stato del Texas, ha un significato a dir poco storico. La mobilitazione mondiale a favore dell'abolizione della pena di morte è ai massimi livelli in tutto il mondo. Pur non entrando nel merito dei reati e della colpevolezza dei condannati, sembra insensato condannare a morte qualsiasi uomo o donna. Non credo che la decisione del governatore sia stata influenzata dall'opinione pubblica, penso abbia voluto porre fine alle polemiche relative alle precedenti esecuzioni di condannati innocenti, errori procedurali che non hanno evitato la sedia elettrica ai condannati a morte. Tuttavia non credo questo episodio possa influire sulla regolare attività di esecuzioni in America. Rimane comunque un piccolo spiraglio per portare un barlume di civiltà nello stato più controverso del mondo.


Articolo correlato: Dead man walking

Linee guida: come e dove investire

Propongo la newsletter di Eugenio Benetazzo, alcuni consigli in questo periodo di probabile instabilità economica.


A seguito delle migliaia di email arrivate in questi giorni ho provveduto a redigere un breve vademecum con l'intento di rispondere alle vostre domande in molti casi accomunate da medesime perplessità e timori. Non vi è dubbio che quanto rappresentato in DURI E PURI e successivamente approfondito in BEST BEFORE abbia trovato in queste ultime settimane quasi una evangelica materializzazione: il punto ora è che cosa potrebbe ancora accadere nella piena considerazione che gli interventi (discutibili) delle banche centrali hanno raffredato il clima di panico scaturito innanzi al più grande bubbone finanziario degli ultimi dieci anni. Qui sotto trovate dei commenti e delle opinioni circa svariati ambiti che interessano la sfera del risparmio personale di ognuno di noi. Ognuno le valuti e giudichi a seconda della propria convinzione e soggezione.

CONTI DI LIQUIDITA
Sono delle valide soluzioni per investire i propri risparmi o disponibilità senza esporsi a fluttuazioni spiacevoli od oneri accessori: i due più famosi in Italia sono Conto Arancio (www.ingdirect.it) e Conto Santander (www.bancasantander.it).
Il rendimento è ancorato al tasso di sconto in eurolandia meno le ritenute fiscali attualmente al 27 % (forse in un prossimo futuro al 20 %). Li consiglio a pensionati e casalinghe e a chiunque non voglia incappare in spiacevoli sorprese del tipo proliferazione misteriosa di spese e costi accessori. Sottolineo che non percepisco alcun introito per pubblicizzare questi due prodotti di investimento.

ORO
Il treno per l'oro è ormai passato da circa due anni, chi mi ascolta su Radio Wall Street ricorda ancora oggi come nel 2005 consigliavo vivamente l'acquisto del metallo a circa 400 $ l'oncia con target prima 650 e successivamente 750. Adesso acquistare oro è troppo rischioso per un semplice risparmiatore in quanto la variabile data dal tasso di cambio tra euro e dollaro non consente di definire un periodo temporale ben definito in cui effettuare l'acquisto. In ogni caso piuttosto che acquistare un SUV o indebitarvi per andare in vacanza valutate di comprare un quantitativo modesto ma pur sempre difensivo come 500 gr o addirittura qualche kilo. Lasciate perdere i certificati senza la consegna fisica del metallo, pretendete il lingotto nelle vostre mani da custodire presso qualche cassetta di sicurezza o cassaforte. Il metallo giallo si acquista fisicamente ed ufficilamente presso un banco metalli (chiedete alla vostra Camera di Commercio di indicarvi quello più vicino a casa vostra) oppure anche con prenotazione online da aziende specializzate nell'emissione delle cosidette gold bars (i lingotti). Piuttosto famosi e prestigiosi sono a riguardo la VALCAMBI (www.valcambi.com) e la ITALPREZIOSI (www.italpreziosi.it), per chi volesse acquistare pezzature molto contenute (esempio minilingottini da 50 grammi) andate su www.ebay.com ed inserite come voce di ricerca il termine gold bar: vi compariranno centinaia di offerte. Ad ognuno di voi lascio la dovuta dicrezione e valutazione su quanto esposto, ricordo ancora che non ricevo alcuna forma di introito economico per pubblicizzare questa o quella azienda.

FRANCHI SVIZZERI
La Svizzerra a detta di molti analisti è il forziere di circa il 70 % dei fondi offshore di tutto il pianeta: probabilmente per questo status assoluto ed inviolabile la sua divisa è più sicura di molte altre, o forse dovrebbe essere considerata la divisa rifugio per eccellenza. Per decenni in passato il solo servizio di custodia bancaria nella confederazione bancaria era piuttosto costoso, si pagava solo per depositare, senza ricevere alcun interesse in cambio. Adesso anche questo paese si è evoluto ed aprire un semplice conto nominativo in svizzera è alla portata di tutti. Il franco svizzero in qualità di bene rifugio può essere considerata una opportunità di diversificazione piuttosto allettante. Qualora apriate un appoggio bancario ricordate di effettuare la transazione finanziaria di movimentazione dei fondi attarverso una banca o intermediario autorizzato (esempio sim o sgr) ed infine di compilare il Quadro RW sul Modello UNICO della dichiarazione dei redditi per l'anno di imposta in cui si è verificata la disposzione bancaria: questa dichiarazione è dovuta solo per importi superiori ai 12.500 Euro ai sensi della vigente legislazione sul monitoraggio fiscale (Decreto Legge 167/1990 e successive modifiche). Per ulteriori approfondimenti chiedete un riscontro al più vicino Ufficio delle Entrate.

CAMBIO EURO/DOLLARO
Sul cross valutario euro/dollaro (EUR/USD) non vi è molto da dire, semplicemente è stato quasi raggiunto il target psicologico di 1.40 e adesso si delinea sull'orizzonte 1.50. Il dollaro, ricordiamo, è in questo momento la moneta del paese più indebitato del mondo, gli USA, con un rapporto debito/pil oltre il 300 % (l'Italia è criticata per il suo 106 %). Banche centrali, fondi, società di investimento e grandi speculatori stanno scappando in silenzio da questa valuta, considerandola ormai molto insicura ed instabile. Una nuova divisa, l'euro, sta prendendo il suo posto per le caratteristiche macroeconomiche dei paesi che rappresenta, un rapporto medio debito/pil attorno al 60 % contro il 300 % statunitense ed una politica monetaria e socioeconomica improntata sul risparmio e gli investimenti pianificati nel tempo rispetto ad una economia (quella statunitense) basata esclusivamente al ricorso al credito per il sostentamento dei consumi. In molti cominciano a profetizzare che non rivedremo mai più il rapporto euro/dollaro sotto 1.20. Si consiglia perciò di non posizionarsi su strumenti, azioni e fondi quotati in dollari americani.

BOT E BTP
Non so quanti siano a conoscenza del fatto che i BTP ed i BOT abbiano lo stesso rating di un titolo di stato emesso dal Botswana (www.eugeniobenetazzo.com/rating_italia.pdf): nella fattispecie AA- contro un AAA di un BUND tedesco (così viene chiamato il bot emesso dalla Germania). In considerazione dello scenario delineato in DURI E PURI, scenario che ogni giorno diventa sempre più verosimile, sconsiglio di posizionarsi sui titoli di stato italiani. Ricordate che rappresentiamo il cavallo morente in Europa.

TASSI DI INTERESSE
I tassi hanno preso la strada del rialzo, difficilmente rivedremo l'EURIBOR ancora al due per cento. Da adesso in poi andremo incontro ad una fase temporale in cui sarà necessario aumentare il costo del denaro, prima per raffreddare il ricorso spropositato ai debiti a cui abbiamo assistito in questi ultimi tre anni ed infine per ovvie motivazioni di natura macroeconomica dovute ad un contenimento dell'inflazione. Non stupitevi pertanto di vedere il tasso di sconto al 5% tra un anno. Chi ha contratto debiti con carte di credito e mutui al 100 % come se nulla fosse, pagherà molto caro questa scelta sconsiderata spinta da un fuorviante consumismo godereccio. Finalmente capirete da soli chi sono stati i duri e puri.

CERTFICATI DI DEPOSITO
Alternativa piuttosto interessante in questo momento sono i certificati di deposito bancari emessi da quasi tutte le banche a condizioni variabili con la durata dell'allocazione, generalmente con un certificato di deposito a 24 mesi si può spuntare un EURIBOR meno 30 centesimi. I certificati sono smobilizzabili senza oneri molto consistenti, solitamente in caso di smobilizzo anticipato rispetto alla scadenza si subisce un decurtamento dell'interesse sino a quel momento maturato.
In questo momento subiscono un prelievo fiscale del 12.5 % ed in considerazione di uno scenario di rialzo dei tassi di interesse nei prossimi 18 mesi diventano una allocazione molto appetibile anche per chi vuole crearsi una rendita con pagamento trimestrale degli interessi maturati.

GESTIONI PATRIMONIALI E FONDI
I mercati stanno salendo in progressione silenziosa da ormai quattro anni senza mai una pausa di consolidamento o un momento di incertezza: le proiezioni sul rialzo degli utili attesi nei prossimi anni dalle principali società quotate ha fatto da volano i questi anni, spingendo in alto le quotazioni con un vero e proprio effetto viagra. Questa corsa è destinata prima a rallentare e successivamente ad invertire la direzione: la globalizzazione presenterà presto il suo conto, un conto molto salato in termini socioeconomici. Non è possibile spiegare in poche righe questo processo macroeconomico (esaurientemente descritto in BEST BEFORE) tuttavia potete trovare degli spunti di riflessione con questa mia videopillola su YouTube (http://www.youtube.com/watch?v=ScfpG1lVWVo).
I fondi e le gestioni patrimoniali altro non fanno che riflettere l'andamento dei mercati azionari principali (tranne per i fondi con specializzazioni molto sofisticate): sulla base di una attesa ribassista per i prossimi anni si sconsiglia di posizionarsi su tali allocazioni finanziarie (a prescindere dai consigli disinteressati che vi daranno il tal direttore di banca o il vostro promotore).
Il risparmio gestito in Italia sta attraversando una profonda crisi di raccolta, dovuta essenzialmente alla sua ineffiecenza ed ai suoi risultati deludenti. Il migliore investimento, anche nel lungo termine, rimane sempre il capitale protetto con rendimento garantito. Non mi credete ? Allora guardatevi questa videopillola (http://www.youtube.com/watch?v=nAn2mvw5NYw) e rimarrete profondamente colpiti nel capire qualè l'investimento migliore da fare per i prossimi anni.

IMMOBILI E MUTUI
Sui mutui ed il mercato degli immobili penso di aver detto ormai tutto sia con i libri che persino con le mie videopillole (http://www.youtube.com/watch?v=lNnWxsmavUw) addirittura anticipando di oltre sei mesi quello che poi si è verificato con la crisi ed il default dei mutui in USA. Facciamo subito una premessa, il peggio deve ancora arrivare: i recenti interventi delle banche centrali con generose iniezioni di liquidità hanno calmierato e raffredato il clima di panico che si era sollevato (a riguardo leggete il mio ultimo redazionale www.eugeniobenetazzo.com/chiacchere_e_distintivo.pdf). Quello che ci aspetta ora è un mercato drogato ed al contempo marcio, e non sano come ci vogliono convincere le autorità. Le aziende vendono solo perchè qualcuno presta ai consumatori il denaro facilmente e non perchè in precedenza si sono accantonati risparmi. Se proprio volete contrarre un mutuo adesso cercate almeno di avere una percentuale di intervento molto contenuta (30/40%): vale a dire che se l'immobile costa 100 voi dovete metterci 60/70 ed il resto ve lo finanzia la banca. Puntate sui mutui a condizioni rinegoziabili ogni tre anni, per il tasso fisso ormai è tardi. Infine sugli immobili sappiate che il mercato aspetta una profonda contrazione dei prezzi nei prossimi 36 mesi con una crisi del settore già percepita dagli addetti ai lavori di natura deflazionistica, questo significa che i prezzi sono destinata a scendere con un trend piuttosto accentuato. Con molta presunzione comunque penso che gli affari migliori li farete entro tre anni sulle aste fallimentari dei tribunali acquistando per 70 quello che anni prima costava 100.

PETROLIO
Alcuni mesi fa incontrai a Malta un ingegnere petrolifero del Qatar il quale mi disse che non avremmo mai più rivisto il greggio sotto i 50 $ il barile. Questa opinione trova riscontro anche dal punto di vista scientifico: il picco di produzione del petrolio è ormai alle porte o addirittura si è già effettuato. Con questo termine si vuole individuare un'epoca storica in cui il totale complessivo estratto sul nostro pianeta non è più in grado di soddisfare i quantitativi richiesti dal mercato: è una condizione struttuale data dalle condizioni geofisiche dei giacimenti (la gran parte ormai in fase di esaurimento).
Lo scenario sul prezzo del petrolio è tutt'altro che confortante si parla già di 100 $ al barile come il prossimo target al rialzo, in questo momento il prezzo si avvicina ai 75 $. Ricordo che tre anni fa quando qualcuno parlava di greggio sopra i 65 $ dollari era bannato e censurato come profeta di sventura. Vi consiglio di leggervi BEST BEFORE e capirete che cosa vi aspetta nei prossimi 15 anni e contemporanemente di guardare anche questa mia videopillola su YouTube http://www.youtube.com/watch?v=MLPCSG9OLHI

RADIO WALL STREET
Per aiutare e dare un punto di riferimento a tutti i piccoli risparmiatori che mi scrivono abbiamo creato due anni fa Radio Wall Street, che è una radio in senso lato del termine, in quanto per poterla ascoltare occorre una connessione a banda larga ed un semplice pc. Nella fattispecie Radio Wall Street è una voice room ovvero una stanza vocale ad accesso gratuito attraverso la quale tutti si possono collegare per ascoltare ad orari predefiniti gli scenari, le previsioni ed i consigli che affrontiamo ogni settimana con ospiti opinionisti e consulenti finanziari indipendenti. Per sapere tutto quello che serve per ascoltare RWS vai alla pagina www.eugeniobenetazzo.com/palinsesto.html

DESTRIERO
Il futuro del risparmio gestito si configura nella possibilità di scegliere in piena libertà senza oneri di intermediazione i migliori fondi di investimento offerti dalle più quotate e prestigiose società di gestione di tutto il mondo, senza vincoli di tempo e di importo. Proprio da questa considerazione e necessità, è nato il servizio di selezione fondi denominato DESTRIERO. Per avere ulteriori informazioni visita il link www.eugeniobenetazzo.com/destriero.pdf

SPECULARE SULLE VALUTE E SUGLI INDICI AZIONARI
Chi mi conosce sa che sono specializzato nella speculazione fulminea sulle valute ovvero il cosidetto forex trading ed è proprio dall'esperienza di molti anni che abbiamo sviluppato con altri colleghi un portale (www.adviceforex.com) per offrire segnali operativi di ingresso sui principali cross valutari ed i principali contratti futures. La speculazione finanziaria non è un hobby come molti pensano possa essere, quanto un metodico approccio all'ingresso ed uscita dai mercati finanziari con l'intento di generare un profitto dato dalla volatilità dei prezzi. Speculare non è per tutti, per questo motivo sconsiglio di non avvicinarsi a questo ambiente a meno che non si abbiano capitali consistenti e soprattutto una elevata propensione al rischio. Per la maggior parte dei piccoli risparmiatori un certificato di deposito o un conto di liquidità sono l'unico investimento che consiglio.
NEWSLETTER
Per conoscere eventi e conferenze organizzate durante il tour, per ricevere aggiornamenti sullo scenario dei mercati o sugli articoli pubblicati, per apprendere le date di programmazione di Radio Wall Street con l'indicazione dei suoi ospiti opinionisti o per rimanere in contatto con la community del mio portale iscriviti gratuitamente alla mia newsletter inviando una email a newsletter@eugeniobenetazzo.com.

VIDEOPILLOLE SU YOUTUBE
Vi consiglio di abbonarvi (gratuitamente) alle mie videopillole su YouTube (www.youtube.com/eugeniobenetazzo) attraverso le quali con periodicità costante vengono postati spezzoni di interviste televisive e di show finanziari su argomenti inerenti la sfera del risparmio gestito e dello scenario macroeconomico mondiale.

LIBRI E DVD

BlekGek: lo show finanziario registrato a Roma
http://www.macrolibrarsi.it/video/__blekgek.php?pn=277

Eugenio Benetazzo

29 agosto 2007

La riduzione della popolazione mondiale

Leggendo l'articolo postato sul Blog Sciechimiche ho cominciato a riflettere sulle tematiche esposte dal caro amico Zret. L'ipotesi del coinvolgimento di H.A.A.R.P. nel recente terremoto in Perù mi sembra essere una tesi molto plausibile, considerando l'attuale tecnologia in mano alle lobbies di potere mondiale. Ormai è noto come le brillanti intuizioni di Tesla siano state manipolate e migliorate per scopi ahimè non proprio umanitari. Tecnologie segrete e pericolosissime potrebbero essere ala base di questi fenomeni apparentemente naturali. Ricordo alcune teorie alternative in seguito al tremendo tsunami avvenuto in Asia nel Dicembre del 2004. Qualcuno paventò l'ipotesi del coinvolgimento di tecnologie militari segrete, o di operazioni nucleari sotterranee svoltesi precedentemente. Tuttavia molti interrogativi rimasero e rimangono aperti. Ultimamente i devastanti incendi europei, i terremoti e gli uragani, sembrano non aver una logica naturale. Se queste tecnologie sono in grado di sostituire Madre natura e creare devastanti fenomeni, possono essere anche in grado di generare effetti quali Ufo e fasci di luce concentrata.

L'agenda degli illuminati prevede la riduzione della popolazione mondiale di 2/3. Questo significa che sempre più spesso fenomeni di questo tipo saranno all'ordine del giorno. Con molta probabilità a soffrire e perire saranno le persone più deboli, intere popolazioni di innocenti prese di mira da esperimenti di distruzione. Questo spiegherebbe anche il perché di questi fenomeni così concentrati in aree geografiche già devastate da fame e condizione sociale precaria.

Se questa mia ipotesi ha senso ci troveremo a dover affrontare cataclismi e fenomeni creati dall'uomo, che cambieranno definitivamente il concetto di umanità. Spero che questa ipotesi sia una mera chimera.

28 agosto 2007

Water, il belloccio che rassicura

A seguito delle foto scattate dal deputato di Forza Italia a Trastevere, riguardanti lo spaccio e l'utilizzo di droghe ed alcool, il circolo mediatico sta confezionando una serie di interviste e sproloqui, riguardanti il controllo di questo tipo di criminalità e la tutela dei cittadini. Il prode Water Veltroni sproloquia impomatato sulle critiche condizioni dei controlli in Italia. Sembra di assistere ad uno di quei film che rappresentavano il signore arricchito di ritorno al paese d'origine, dopo aver trovato fortuna all'estero. I giornalisti schierati con i loro grembiulini colorati interrogano l'abbronzato paladino e chiedono lumi sul futuro dei provvedimenti. Water con calma ed educazione dispensa risposte agli alunni, conferma la necessità di avere maggior controllo dei quartieri, un incremento delle forze dell'ordine, di vigili, di telecamere a circuito chiuso nei punti più frequentati. Parla da Presidente del Consiglio, senza considerare che il suo carissimo amico Prodi è ancora in carica. Sembra essere sicuro che le sue parole colpiscano le persone, sembra certo che la sua persona finalmente risanerà questo Paese ormai alla frutta. Peccato che il caro Water, fedele alleato americano, fedele alleato inglese, fedele lecca culo di ogni Stato sovrano eccetto il nostro, dimentica con sufficienza i veri problemi del Paese. Il caro Water è impegnato a promuovere un partito che morirà prima di nascere, dimenticando che le persone sono stufe di chiacchiere, sono stufe di essere controllate e sono stufe di essere prese per i fondelli da bellocci con lo sguardo telegenico. Da anni Water rincorre il sogno democratico americano, un sogno che ci vuole schiavi dei poteri forti, vittime del controllo e della repressione, incapaci di essere autonomi e indipendenti. Tutto questo Water lo sa, sa perfettamente i passi da compiere per portare avanti il programma degli Illuminati, sa perfettamente di essere una pedina di poco conto nel gioco mondiale, ma tutto questo non lo preoccupa. Del resto la storia è fatta anche di uomini meschini, esempio da non seguire per le generazioni future. La cosa più triste è che ancora qualcuno crede a queste scemenze.

Intanto comincio a non sapere più cosa scrivere, mi sembra di avere nella testa un disco rotto che ripete sempre le stesse cose. Crollo economico entro fine anno, collasso dei mutui, guerra e repressione, controllo di massa e stato di polizia, Nuovo Ordine Mondiale, distruzione delle famiglie e dannatissime scie chimiche.

Tutto questo urlato in continuazione ai quattro venti, sperando che qualcuno ascolti anche solo una parola...

27 agosto 2007

Un disagio crescente

Da troppo tempo mi sveglio con un disagio crescente, uno stato d'animo afflitto da angoscia e scarso ottimismo. Mi trascino giorno dopo giorno in una vita troppo spesso scontata, dettata da schemi prestabiliti da altri, imbottigliata in regole che non condivido. Questo accresce la voglia di lasciar perdere tutto, di sedermi sotto un albero ad osservare semplicemente quello che succede. Spesso mi trovo a parlare con persone poco comprensive, che non si rendono conto di essere prigioniere di qualcosa che nemmeno percepiscono. Vorrei gridare loro di svegliarsi, alzarsi in piedi e insieme, mano nella mano, cambiare questo schifoso sistema basato su potere e arrivismo. I giorni trascorrono tutti uguali, giornate perse a lavorare per qualcosa che non soddisfa minimamente lo spirito, non realizza nient'altro che profitto per altri meschini uomini di potere. La voglia di lasciare tutto è grande, ogni giorno accresce la volontà di creare qualcosa di bello, di diverso, di integrato a principi morali nobili, armonia e pace. Leggo notizie da Stato di polizia, parlo con persone sorde, vedo medici che prescrivono Prozac al minimo disagio. Tutto questo è assurdo, ridicolo ed esasperato. Voglio scendere da questo treno di pazzi che corre a velocità sostenuta prima dello schianto. Vorrei tanto, ma dubito sia così facile...

26 agosto 2007

Scoperta un'antica civiltà in Mongolia

In Mongolia alcuni ricercatori, dopo un lavoro di 16 anni, hanno riportato alla luce alcuni reperti archeologici, risalenti ad una antichissima civiltà cinese. Le statuine, prevalentemente in terracotta, furono trovate l'estate scorsa all'interno di una tomba. Le statue sembrano rappresentare uomini simili al moderno uomo cinese, ma in posizione incurvata. Le statue (fra i 10 e i 160 centimetri), furono seppellite nelle tombe e si stima ce ne possano essere molte altre. Queste tombe sono sepolte a diversi metri, completamente ricoperte da polvere vulcanica. Le sculture sono simili ad altre ritrovate precedentemente e risalenti a 5000 anni fa, ma la loro cura nei dettagli e la loro raffinata rappresentazione è di gran lunga superiore alle precedenti. Si pensa che questa civiltà possa essere stata distrutta dall'eruzione di un vulcano, come fu per Pompei nell'antichità.







Incendi di Stato (articolo di paso)

Il 26 luglio 2007 pubblicammo questo articolo nel quale facevamo notare la stretta correlazione tra zolfo irrorato dagli aerei impegnati nella "operazione chemtrails" e gli incendi a tappeto in Italia, Croazia e Grecia. Più di recente, mentre i roghi hanno continuato a divampare, anche le mappe satellitari Aeronet sono state oscurate per diversi giorni, a partire dal 16 agosto. Strano? Non tanto se, come possiamo ben intuire, abbiamo visto giusto. Ora si hanno nuove inquietanti conferme, grazie alla testimonianza di persone che hanno visto appiccare le fiamme dall'alto, per opera di elicotteri! Riportiamo il pregevole articolo di paso, valente iscritto al forum di sciechimiche.org. Buon risveglio!


INCENDI DOLOSI: IL PERICOLO VIENE DALL'ALTO

La vegetazione di macchia mediterranea endemica del Cilento, da sempre costretta a risorgere, ogni fine estate, dalle sue ceneri, ha un nemico, si è finalmente scoperto, che viene dall'alto.

- Castellabate, 23 Agosto 2007 -

Quando ci s'interroga sulle motivazioni che spingerebbero un "piromane" a dare fuoco ad un habitat naturale che, in fondo, fornisce ossigeno anche a lui, o si procede alla cattura di qualche "pericoloso" pastore cui il fuoco è magari sfuggito di mano ed ha incendiato un piccolo tratto di sterpaglia, si dà sempre per scontato che i responsabili del periodico scempio causato all'ambiente dai roghi siano da ricercarsi tra malati di mente e poveracci. Se, per quanto riguarda i poveracci, nel nostro Paese se ne trovano sempre più e ne possiamo comprendere i motivi, per quanto concerne i piromani, risulta quanto meno preoccupante la sempre maggior diffusione di questa strana patologia...

Se quello degli incendi boschivi fosse, come è, un grosso affare per qualcuno, pensate veramente che egli si organizzi con qualche scatola di fiammiferi ed una latta di benzina trasportata in auto, come i TG vogliono farci credere?

Delle recenti testimonianze forniscono la prova che, probabilmente, molti di questi incendi sono appiccati direttamente dall'alto, grazie all'impiego di elicotteri non identificabili come appartenenti a corpi dello Stato.

Qualche giorno fa, il più critico per quanto riguarda l'emergenza locale incendi boschivi, alcune persone hanno assistito a questo incredibile avvenimento: si trovavano in pieno giorno non distante da una vasta zona divorata dalle fiamme tra i Comuni di Castellabate e Montecorice, quando hanno visto un elicottero non identificabile prima sorvolare la zona incendiata e poi librarsi poco distante da essa, fino a fermarsi a bassa quota sopra una zona non interessata (ancora) dal fuoco. L'inconsueta manovra ha attratto lo sguardo del gruppetto di persone che ha assistito al fattaccio: dall'elicottero sospeso nell'aria è stata fatta cadere "...come una di quelle girandole di fuochi artificiali..." che, roteando già nell'aria, ha continuato a rimbalzare impazzita al suolo, appiccando rapidamente un vasto focolaio d'incendio!

Ecco che si chiarisce l'altrimenti inspiegabile simultaneità che si riscontra spesso nel divampare di incendi a distanze difficilmente percorribili su strada in tempi brevi, a meno di non immaginare diverse squadre di piromani che agiscano più o meno sincronizzate su territori di alcune decine di chilometri quadrati.

Per aumentare il danno ed al riparo da sguardi indiscreti, molti focolai vengono appiccati, con elicotteri neri, a tarda sera e col favore del vento, quando l'intervento di velivoli anti-incendio è impossibile. Infatti in zona, ormai non è più inconsueto, avvertire il passaggio di elicotteri che vanno e vengono nella notte poco prima del divampare di incendi. Ma siamo probabilmente arrivati al punto in cui questi criminali volanti non hanno neanche bisogno di agire di nascosto: tanto al giorno d'oggi nessuno bada più a cosa arriva dal cielo...

A questo punto ci si chiede: a chi conviene e fino a che punto far decollare un elicottero per compiere atti vandalici e scellerati del genere? Non certo a poveracci, considerato il costo per il noleggio di un velivolo siffatto e neanche a piromani, visto che dovrebbero prima convincere il personale di bordo, al riparo da persecuzioni giudiziarie, a compiere un grave reato come questo. La risposta a queste domande sta nel livello al quale queste nefande decisioni vengono prese: non certo quello di poveri pastori e neanche a quello di qualche malato di mente.

I nomi degli astanti all'evento sono noti, come lo sono altri particolari della vicenda ed a disposizione della Magistratura, nell'improbabile caso che ritenga opportuno procedere ad una seria indagine sull'accaduto.

Fonte: http://www.heymotard.it/

25 agosto 2007

La prova (The proof) - by Straker

I mendaci piloti di MD-80.it, tra tante balordaggini, ripetono una cosa giusta sino alla nausea, ovvero: "Le scie di condensa si formano ad elevate altitudini (in genere sopra gli 8.000 metri) e con fattori elevati di umidità". Gli stessi agenti infiltrati, presenti su tutti i forum di discussione che affrontino l'argomento "scie chimiche", insistono col dire che le quote basse, da noi spesso evidenziate nel sorvolo dei tankers, anche in base a valutazioni oggettive (visibilità del velivolo ad occhio nudo, passaggio radente sotto gli stratocumuli, velocità di attraversamento dell'orizzonte, propagazione del suono etc.), sono prive di qualsiasi fondamento. In definitiva, tutto il castello di menzogne costruito intorno all'"operazione copertura", si basa sulla seguente affermazione: "Non esistono voli a bassa quota! Quelli che osservate sono semplici aerei di linea che incrociano a quote uguali o superiori agli ottomila metri, per cui, quelle che vedete, sono scie di condensa e non sono assolutamente scie chimiche!".

SBAGLIATO! Anzi... BUGIARDI! e qui vi mettiamo a tacere una volta per tutte!

L'idea

E' possibile, senza far uso di strumenti specifici, dal prezzo proibitivo e di difficile reperimento, valutare la quota di volo di un'aviocisterna chimica durante il suo sorvolo sulla verticale dell'osservatore? E' possibile dimostrare che essi non volano alle tipiche altitudini "da crociera"? La risposta è affermativa e la soluzione è semplicissima.


La soluzione

In nostro aiuto viene la tecnologia laser di puntamento astronomico a fascio di luce verde. Questo tipo di laser ha la capacità di emettere un raggio di luce concentrato e ben visibile anche a notevole distanza. Al contrario dei laser a luce rossa, un buon dispositivo di puntamento a luce verde, è in grado di coprire una distanza di circa 3.500/4.000 metri. Questa portata è l'ideale per rispondere alla nostra domanda, ovvero: "I velivoli che percorrono in lungo ed in largo l'Italia e gran parte dei paesi N.A.T.O., volano veramente a quote idonee alla formazione delle contrails? Essi superano gli ottomila metri o è vero il contrario? A quale altitudine sorvolano le nostre città allora?

A queste domande si può non solo rispondere, ma siamo stati in grado, con un metodo semplice ed intuitivo, di dimostrare quanto sino ad oggi abbiamo affermato e cioè che "Gli aerei impegnati nelle operazioni di aerosol chimico/biologico, non raggiungono nemmeno i 4.000 metri, quota di volo di certo non idonea alla formazione delle fantomatiche scie di condensa.

Obiettivo

Collimare un tanker chimico, facendo uso di un puntatore laser a fascio di luce verde, di "gittata" non superiore ai 4.000 metri.

Obiettivo conseguito con pieno successo. Volevate la prova che volano bassi? L'avete!

I fotogrammi ed il filmato dimostrano, senza ombra di dubbio, che i velivoli impegnati nelle irrorazioni chimico/biologiche, volano a quote relativamente basse. Se, infatti, il fascio di luce laser è in grado di collimare (ed illuminare) sia l'aereo sia la scia chimica, significa che il tanker non supera i 3500/4000 metri di quota, corrispondenti alla portata massima del puntatore laser verde che, anzi, sembra oltrepasssare la sagoma dell'aviocisterna, facendo supporre quote inferiori alla portata del puntatore laser. E' palese che, se questi velivoli sorvolassero a quote superiori, il laser non potrebbe illuminarne l'aereo né la scia al seguito.

E' così definitivamente confutata la teoria delle scie di condensa e delle altitudini di volo uguali o superiori agli 8.000 metri, necessarie, in concomitanza con particolari condizioni di umidità, pressione e temperatura, alla formazione delle contrails.

La 'penna' laser puntata verso il mare prospiciente il porto di Sanremo, ad oltre 1.800 metri di distanza.

La 'penna' laser puntata verso il mare prospiciente il porto di Sanremo, ad oltre 1800 metri di distanza.We pointed a chemical tanker with a laser pen. It is the proof that aerosol operations were made at low altitude, circa 3 miles. This demonstrates that we see chemtrails and not contrails which are generated only over 8/9 KM.

Video:

http://www.youtube.com/watch?v=k6XHqIavdJ0


http://img154.imageshack.us/img154/8549/lasercostaok5.jpg


La polizia inglese usa i droni per il controllo dei manifestanti

Sempre riguardo l'argomento controllo della popolazione e Grande Fratello, leggo sul Guardian una notizia riguardante l'utilizzo di piccoli droni per scandagliare e fotografare intere aree adibite a manifestazioni ed eventi pubblici. Questo drone sarebbe in grado di mappare intere zone, con precisi rilievi fotografici, eseguire l'identificazione preventiva dei partecipanti, per avere prove sicure nel caso di episodi che turbino l'ordine pubblico o di persone che agitino troppo il clima dell'evento in generale. La polizia inglese in questo modo pensa di avere uno strumento all'avanguardia per la lotta al crimine e alla prevenzione di “fenomeni antisociali”. La cosa più sconvolgente, a parte le foto e i rilievi, è la possibilità di questi droni di spruzzare un getto di acqua contenente una particolare miscela di liquido o DNA, in grado di colpire il dissidente di turno o il semplice manifestante. La polizia successivamente potrebbe risalire alla persona, semplicemente verificando la presenza di questo liquido sui vestiti e procedere all'arresto. Sembra fantascienza orwelliana, ma temo sia solo l'inizio di un mondo peggiore.

Vorrei ancora una volta sottolineare la costante e incessante opera di controllo a scapito dei cittadini. Gli inglesi sono le cavie più controllate e bersagliate da questi sistemi di rilevazione. Sembra ormai chiara la politica dei prossimi anni, una strategia costruita per creare uno Stato di polizia controllato da un governo mondiale. Nessun dissidente, nessun libero pensatore, nessun manifestante sarà ammesso al banchetto dei potenti, nessuno riuscirà a rompere le uova del paniere, perché sarà già stato identificato.

24 agosto 2007

Vita Artificiale? Probabilmente nei prossimi 10 anni

A Venezia la ProtoLife sta compiendo grandi passi avanti nella creazione di cellule in grado di svilupparsi da zero. Questo significherebbe ottenere la vita dal nulla, cioè senza il bisogno di cellule madri. Questa notizia, affascinante per il mondo scientifico, pone serie domande sulla reale azione che l'uomo compie contro natura. Mettere insieme un sistema genetico, un metabolismo cellulare e l'adattabilità della cellula all'ambiente, consiste nel sostituirsi al principio base della vita. Sostituirsi al creatore può diventare molto pericoloso, gli OGM stanno pian piano fornendo l'esempio di tale sostituzione. Inoltre il nostro DNA è composto da adenina, timina, citosina e guanina, quattro basi che si legano per formare tutte le varianti del codice. La ProtoLife sta provando ad aggiungere otto nuove basi all'alfabeto genetico. Questo modificherebbe il significato di vita, sarebbe la pietra miliare della distruzione dell'uomo e delle speci presenti sul pianeta. Non sono un medico, ne un chimico, ma posso intravedere i pericoli di queste ricerche e sperimentazioni. Come al solito la scienza si presta ai giochi del potere, tenta di sostituire il Creatore, invece di aiutare l'uomo a comprendere ciò che di grande la natura perfetta ci ha donato.

Articolo completo in inglese qui.

Al bagno con cappelli di piombo

L'amministrazione Bush ha approvato un piano che consente alle amministrazioni federali l'utilizzo di satelliti spia per prevenire atti terroristici, possibili disastri ambientali e immigrazione clandestina. Fin qui tutto ok, tranne per il fatto che questa tecnologia, da anni utilizzata dal governo americano, ha raggiunto livelli di precisione fantascientifica. Questi satelliti sarebbero in grado di penetrare gli edifici e analizzare dati sensibili all'interno delle case dei cittadini. Spesso si sente parlare di controllo globale e di Grande Fratello, tuttavia sempre in maniera non ufficiale. Questi provvedimenti governativi, eseguiti alla luce del sole, testimoniano la tendenza americana, nella creazione di uno stato di polizia, in cui il cittadino rappresenta la vittima del controllo globale. I media con i loro servizi tutti uguali, preparano le menti delle masse, aumentano la paura e il terrore, rendono dolci questi provvedimenti che rendono impossibile la vita dei cittadini. Queste misure, utilizzate per combattere “i nemici dell'america” come vengono definiti dal presidente Bush, non sono altro che restrizioni della libertà individuale, stato di polizia e controllo. Fra quanto tempo tutto questo sarà realtà anche in Italia? O forse già lo è?

23 agosto 2007

Le fandonie dell'OMS

Leggo sul sito Ansa una notizia inquietante seppur nota da tempo. Ogni anno si sviluppa una nuova malattia, classificata come mai precedentemente verificatasi. Significa che la società moderna, ricca di “benessere” mal distribuito, contribuisce a peggiorare la condizione umana sul pianeta. Tutto questo viene imputato alla globalizzazione, all'aumento dei trasporti e alle patologie provenienti dai Paesi in via di sviluppo. Non condivido questa visione, in quanto nella maggior parte dei casi queste nuove malattie sono state create in laboratorio dall'opulento occidente, al fine di indebolire e sterminare quella parte di mondo che non deve far parte del banchetto mondiale. La SARS, come la tuttora infondata relazione fra HIV e AIDS, l'aviaria e quant'altro, sono il frutto di sperimentazioni di laboratori occidentali, barbare pratiche per contribuire alla diminuzione della popolazione mondiale. Il vero problema a mio modo di vedere è ancora una volta legato alla distribuzione delle risorse planetarie. Paesi africani ricchi di minerali e petrolio, che vengono derubati da corporazioni multinazionali per trarre profitto e uccidere intere popolazioni, intere coltivazioni OGM, create in laboratorio per foraggiare milioni di bestie da macello, pronte a diventare uno schifoso Big Mac. Operazioni legate ai vaccini e a medicinali che indeboliscono il nostro sistema immunitario e infine la pietosa e vergognosa operazione legata alle scie chimiche. Patogeni e nanotecnologie cosparse nei cieli di mezzo mondo per uccidere i più deboli, per creare un mondo adatto solo ai pochi eletti milionari. È giunto il momento di ribellarsi e di gridare a tutti queste scomode verità. Ieri ero in montagna, ammiravo le nuvole candide che si muovevano una dietro l'altra con armonia e simmetrica intelligenza. Oggi alzo gli occhi e vedo cieli nefasti cosparsi di coltri grigie, chimiche nuvole di morte nera. L'OMS conosce questo piano, conosce benissimo il fenomeno delle scie chimiche, conosce benissimo la politica dei signori del controllo globale. Tutti sanno e nessuno parla, omertà celata dietro quella coltre di nuvole chimiche.

N.O.E. Nucleo Operativo Ecologico Carabinieri (by Saimon)

Ciao a tutti da Saimon. Se siete su questo blog l'argomento scie chimiche vi ha sicuramente incuriosito e in merito a questo vorrei porvi una domanda. Avete sempre pensato di essere protetti e supportati dalle istituzioni? Se la risposta è sì, vi capisco, perchè le promesse sono tante sia in televisione sia via internet, ma di concreto nulla di questo è reale e tangibile.

Il video sottostante, realizzato da Straker, mostra in modo inequivocabile come un organo di estrema importanza come il NOE Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri, offra solo virtualmente l'appoggio ed il servizio che promette.

Di fronte allo scempio chimico in atto quasi ogni giorno sui nostri cieli Emiliani Romagnoli (e nel resto d'Italia), fingono dapprima un'interruzione della telefonata, quindi inscenano una situazione di scarsa qualità del segnale vocale, ed infine sostituiscono l'operatore con una segreteria telefonica automatica. Straker come semplice cittadino, è stato semplicemente liquidato e le sue richieste sono così rimaste inevase.
E' difficile da credere, ma questo è quello che accade quando si parla di SCIE CHIMICHE, e si chiedono legittime spiegazioni in merito a queste operazioni illegali sostenute dal nostro governo a cui paghiamo ingenti tasse e che dovrebbe preservare la nostra salute e incolumità.

La nostra voce non può finire qui. Dobbiamo tutti chiedere spiegazioni e far valere i nostri diritti.

Una telefonata può essere ignorata, ma centinaia di migliaia no. Non fermiamoci qui, perchè è in pericolo la salute nostra e dei nostri cari.

Fonte: Chemtrails reports