Un anno insieme


Sono giorni che ho poco da dire, forse ho perso l’ispirazione, forse semplicemente sono stanco di vedere sempre le stesse notizie che si ripetono all’infinito. Morti, devastazioni, tutto condito da un clima di repressione totale. Molti chiudono l’anno con la speranza di un anno migliore, io vorrei solo sperare che il prossimo non sia peggiore, anche se in fondo credo il 2008 sarà molto peggiore di questo appena trascorso.

Nonostante questi miei pensieri poco edificanti, mi sento di ringraziare tutti voi, ancora una volta per essere stati vicini al mio mondo, ricco di riflessioni e di ipotesi, ricco di notizie brutali, ma spesso anche di speranza. Vorrei continuare a sperare che il nostro viaggio possa continuare ed accrescere ogni giorno di più. Molti di voi ormai accompagnano le mie giornate, condividendo parte del loro tempo libero per dibattere e confrontarsi. Anche se non conosco i vostri volti, vorrei stringervi in un abbraccio fraterno e ringraziarvi davvero dal profondo del cuore.

Perdonatemi se in questo periodo scrivo poco, forse il 2007 ha prosciugato anche le ultime idee rimaste, forse è rimasto ben poco da dire…