Siamo ciechi o stupidi?

Oggi mi sono svegliato con questa domanda che mi ronza nel cervello. Mentre vago per casa, dopo un anno di lavoro, non mi sembra vero di assaporare un po’ di riposo. Mentre facevo zapping ho visto alcuni notiziari e altri programmi inutili. Per un momento ho pensato di essere davvero un alieno. Servizi privi di senso mescolati ai soliti servizi di cronaca nera. Il tutto condito dai soliti consigli post prandiali. Le diete per disintossicarsi, gli accorgimenti per perdere i chili di troppo accumulati nelle feste natalizie. Poi si passa all’abbigliamento per il cenone dell’ultimo dell’anno, ai calendari per il 2008, poi in tardo pomeriggio ho visto un telefilm che parlava di Nuovo Ordine Mondiale e iniziazioni occulte.

Se dovessi fare l’analisi della mia giornata trascorsa sul divano, non mi resta che piangere… Allora ho ripensato alla mia domanda, ho pensato che in fondo non siamo ciechi, siamo semplicemente stupidi. Scusatemi se uso questi toni per apostrofare il nostro status di essere umano, ma a vedere così tante inutilità c’è davvero da preoccuparsi. Fortunatamente le ferie durano poco, e la tv tornerà ad essere un semplice soprammobile.

Mentre scrivo sono tornato nei ranghi della mia giornata tipo, una lettura ai blog che preferisco, una veloce rassegna delle notizie sparse nel mondo. La visione mi sembra davvero differente. I palestinesi continuano a morire, i pakistani ancora non conoscono le dinamiche dell’uccisione della controversa leader nazionale, il governo continua a spartire la nostra cara penisola, il grande fratello prosegue inarrestabile la sua corsa, ma a noi cosa importa, in fin dei conti fra qualche giorno potremo festeggiare nuovamente!