Usa, impronte delle 10 dita per tutti


Fonte: http://www.corriere.it

Negli aeroporti turisti e lavoratori stranieri dovranno sottoporsi ad un esame su entrambe le mani

NEW YORK – Cattive notizie per i terroristi o anche per i criminali intenzionati a recarsi negli Usa, ma anche una irritazione crescente per le decine di milioni di inoffensivi turisti che, attirati fra l’altro anche dal dollaro debole, scelgono gli Stati Uniti per le loro vacanze. Con un’iniziativa pilota che diventerà operativa nelle prossime settimane, il nuovo Dipartimento per la sicurezza territoriale (Department of Homeland Security), creato dall’Amministrazione Bush dopo l’attacco terroristico contro le Torri Gemelle, introdurrà in aggiunta alle procedure attuali, che impongono a tutti i cittadini stranieri di essere fotografati e schedati con le impronte del dito indice di entrambe le mani quando passano attraverso il controllo passaporti,un sistema dattiloscopico di identificazione delle persone molto più sofisticato, ma anche – inevitabilmente – invasivo di quello attuale.

FOTO E IMPRONTE - In pratica, a chiunque entri negli Stati Uniti arrivando dall’estero (eccettuati i diplomatici e i cittadini statunitensi o i residenti permanenti con cittadinanza straniera in possesso di “carta verde”) verrà richiesto, in aggiunta all’obbligo di essere fotografati, anche di appoggiare entrambe le mani su un’ apparecchiatura di nuova concezione, capace di “fotocopiare”, memorizzare e analizza elettronicamente le impronte dei polpastrelli di tutte le dita dei visitatori stranieri.

SENZA DISTINZIONE - Come primo passo, informa il Dipartimento della sicurezza territoriale, che oggi pomeriggio illustrerà i nuovi sistemi di sicurezza alla stampa estera a New York, la procedura sarà applicata a tutti gli stranieri che arrivano all’aeroporto internazionale Dulles di Washington. Ma lo stesso sistema è già entrato in vigore da qualche tempo nei Consolati statunitensi, che hanno incominciato a richiedere la rilevazione automatica delle impronte di tutte le dita a chi presenti la richiesta di un visto, senza fare distinzione fra chi si reca negli Stati Uniti per motivi di studio o di ricerca, per turismo o per qualsiasi altra ragione.

CONTROLLI INCROCIATI - Grazie alle nuove tecnologie - che permetteranno di memorizzare e di analizzare decine o (in futuro) addirittura centinaia di milioni di impronte - tutti i dati raccolti dal Dipartimento per la sicurezza territoriale potranno servire per effettuare quasi in tempo reale dei controlli incrociati con le banche dati dell’Fbi, che attraverso il sistema Iafis (Integrated Automated Fingerprint Identification System) colleziona milioni di impronte di criminali schedati.

LE PROTESTE - L’efficacia dei nuovi controlli con fotografie e impronte del solo indice delle mani destra e sinistra, sottolinea il Department of Homeland Security, è dimostrata dal fatto che il sistema, su oltre 64 milioni di vitatori stranieri, ha permesso di «intercettare più di 1300 fra criminali e violatori delle leggi sull’immigrazione». Ma le organizzazioni per la tutela dei diritti civili protestano, sostenendo che questi controlli indiscriminati sono «offensivi per la dignità umana» e discriminatori perché rivolti verso i soli cittadini stranieri. Al tempo stesso, come risulta dagli stessi dati forniti dal Dipartimento per la sicurezza, questa schedatura a tappeto elettronica finora ha permesso di individuare come immigrati clandestini o criminali solo il 2,3 per 100.000 degli oltre 64 milioni di stranieri controllati dalla polizia di frontiera degli Stati Uniti.

Renzo Cianfanelli

14 commenti

Ho saputo che negli USA chi si appella ai principi della Costituzione, viene schedato dall?FBI come ter. L'agenda prosegue e la gente che fa? Si entusiasma per L'isola dei famosi.

Ciao

Reply

Procedono ormai a ritmo sostenuto con queste corbellerie... robe da matti! Possibile che queste normative passino indiscriminatamente senza che nessuno faccia qualcosa di concreto per contrastarle? Cosa aspettano gli americani, di trovarsi con le mani legate quando sarà ormai troppo tardi?! Incredibile...

Un abbraccio, Free.

Reply

negli USA è ormai radicato lo stato di polizia, il terrore deve continuamente essere fomentato, la paura è il sale del governo. anni fa, per assecondare il popolo, si offriva panem et circenses, orqa guerra e sangue, come cambiano i tempi....
Roberto

Reply

Ciao a tutti, a quanto pare l'agenda procede senza sosta e senza intoppi. Dobbiamo chiederci se ancora è possibile fare qualcosa... sinceramente non lo so però lo spero tanto.

Grazie Zret, Alessandra e Roberto per condividere con me queste infauste notizie...

Un abbraccio

Reply
ettore mod

il 2012 e' vicino e il nuovo ordine mondiale ha fretta .
chip sottopelle,con la scusa del terrorismo sempre piu' controlli,
banca dati del dna ecc.ecc.
in un futuro non troppo lontano bastera' premere un tasto e potranno fare sparire le nostre identita'.come non fossimo mai esistiti.
ciao freenfo

Reply

"Ho saputo che negli USA chi si appella ai principi della Costituzione, viene schedato dall?FBI come ter."
Da noi vieni segnalato alla D i g o s per molto meno, pare sia sufficiente volantinare a qualche manifestazione (anche filo-governativa!).
Quando sei per strada che volantini, smetti di essere un cittadino passivo, e per questo ritengono sia meglio inserire il tuo nome in una bella lista.

Reply
Niko mod

Ciao Freenfo, quest'estate un mio amico è andato in vacanza negli Stati Uniti, prima tappa New York; mi ha raccontato che la maggior parte degli americani non hanno la sensibilità di noi europei riguardo alla politica neo-nazi di Bush, eccetto quando - cito testualmente - " ...non li tocchi nel portafoglio ".
Da questo si capisce perfettamente che avendo ricevuto un imprinting principalmente improntato sul capitalismo estremo, 11 settembre, guerra in Medio Oriente e la crescente attività di
"monitoraggio" dell'individuo - compatriota o forestiero - sono tematiche che passano quasi inosservate all'opignone pubblica americana, inoltere, come aggravante c'è il clima di insicurezza e paura instautaro dall'Amministrazione Bush dopo l'11 sett. che ha sortito l'effetto voluto: + sicurezza in cabio del quieto vivere, questo è quello che la gente è stata indotta a credere...! per usare un eufemismo: il più grande inganno del diavolo è far credere all’umanità che lui non esiste.

Un caro saluto
Niko

Reply
AcquaEmotion mod

Accidenti a te Freenfo, non riesco a starti dietro tante notizie interessanti posti ultimamente.
bene!

appena avrò altro tempo ci risentiremo nei prossimi giorni.

era solo una toccata e fuga.

saluto tutti calorosamente! ^_^

Reply

Carissimi grazie a tutti.

Ettore, speriamo che azzerino solo le nostre identità burocratiche e nulla più!

Aladar, persone che manifestano le proprie idee sono pericolose. Tutto quello che non è conformato è visto come pericoloso, quando invece nella diversità e nel pensiero critico si celano persone meravigliose.

Niko, nel quadro che dipingi vedo molte similitudini con altri popoli. Noi italiani ad esempio siamo schiavi della TV, a volte dimentichiamo anche di essere vivi!

Acquemotion,oggi è uno di questi giorni in cui non riesco ad esimermi dal postare. Potrei mantenere alcune notizie per i giorni avvenire, ma quando leggo certe notizie non vedo l'ira di condividerle con voi tutti cari amici.

Vorrà dire che domani sarà un giorno di magra! :D

Buona serata a voi tutti... Freenfo

Reply
Anonimo mod

Alessandra...le corbellerie le dico e le faccio io!
quei provvedimenti sono cosa seriissima del NWO!...che avanza a grandi passi e contro il quale non abbiamo alcun potere!
magari fossero mattaneee!
ciao
angelotta

Reply

sono stato di recente negli usa. la questione impronte è inquietante, ma ad esempio in gran bretagna la situazione è di gran lunga peggiore. controllare un territorio vasto come gli usa è impossibile, basta dire che ci sono 16 milioni di messicani che lavorano regolarmente, la maggiorparte dei quali con passaporti falsi, che perdipù riescono a beneficiare di assistenze sanitarie a sbafo. per quanto riguarda gli americani, non si può generalizzare. in genere quelli della costa atlantica non ragionano come quelli del midwest, tanto per fare un esempio. per molti bush è un criminale così come la clinton un pupazzo nelle mani della sinarchia...ciao freenfo, a presto.

Reply

Ciao Stendec, la Gran Bretagna è il cuore e il mandante di tutte le politiche di controllo. Funziona come in passato, la madrepatria ordina e la colonia esegue. Ciao e grazie

Reply

sono d'accordo. inoltre non dimentichiamoci che viviamo in italia, porta-aerei americana situata tra il vaticano e le banche svizzere...ciao, alla prossima.

Reply

Posta un commento