L' MI5 crea un database del DNA dei sospetti terroristi

L'intelligence inglese MI5 sta creando un database basato su campioni di DNA presi da sospetti terroristi. Secondo il "The sun" la legge consentirà ai servizi di intelligence di reperire e usare dati sensibili raccolti da coloro che sono sospettati di organizzare atti terroristici. Il DNA verrà prelevato dalle impronte digitali, campioni di saliva presente su bicchieri usati, mozziconi di sigaretta e altri oggetti di uso comune.

L' MI5 sarà in grado di confrontare i campioni con il database nazionale del DNA. Il Premier Gordon Brown crede che possa essere uno strumento di vitale importanza contro la lotta al terrorismo interno. Inoltre metterà fine alla farsa della polizia che si rifiuta di condividere i campioni del DNA dei sospetti schedati.

Nel frattempo il numero di terroristi chiusi nelle carceri britanniche sarà destinato ad aumentare di 14 volte nei prossimi 10 anni, i ministri sono stati avvisati ieri notte. Previsioni ufficiali evidenziano che il numero di terroristi colpevoli di reato salirà dai 113 di oggi a 1.600. La maggior parte - 1.300 - comprenderà pericolosi detenuti di serie A.

Questo avvertimento è giunto pochi giorni dopo che il capo del MI5 ha detto che 4000 estremisti stanno pianificando attentati terroristici con l'utilizzo di bombe.

Testo integrale in inglese.

Ringrazio di cuore Alessandra per aver completato la traduzione dell'articolo