Filamenti di ricaduta

Veritas odium parit - La verità suscita risentimento

Dopo anni di irrorazioni chimiche, interrogazioni parlamentari, accurati studi per opera di ricercatori indipendenti sparsi nel mondo, si è giunti ad un punto di non ritorno nel quale si deve decidere se si vuole stringere un patto scellerato con gli avvelenatori e chi li copre, fornendo loro ossigeno attraverso anche il tradimento morale, oltre che con la collaborazione, oppure scegliere la strada per la ricerca della verità, sebbene questa sia irta di ostacoli e dura da scalare.

Noi abbiamo deciso di continuare nonostante tutto e proseguiamo con le nostre ricerche. Non perdiamo tempo con gli stolti e non facciamo marcia indietro a causa delle minacce e delle defezioni e qui ve lo dimostriamo una volta di più, aggiungendo un'altra domanda alle già tante sin qui poste a voi che ci leggete e soprattutto alle istituzioni che, colpevolmente perché conniventi, latitano. Sono domande che non devono restare senza risposta! Per questo NOI non ci fermeremo.

Texas Fibers

Così come è accaduto ed accade ogni giorno nei cieli di molti stati del mondo, misteriose sostanze appiccicose ricadono dal cielo in seguito alle pesanti scorribande chimico-biologiche dei tankers della morte. Nell'ambito delle ricerche del "2007 Project FMM Research Team", diretto dalla dottoressa Hildegarde Staninger, sono stati sottoposti ad analisi diversi campioni di ricaduta, definiti filamenti. Queste fibre hanno apparentemente l'aspetto di una tela di ragno e si depositano sul terreno, sui frutti, sulle verdure, sugli oggetti più comuni, come ad esempio lo stenditoio o lo specchietto retrovisore delle automobili. Essi sono ovunque e sono molto probabilmente la causa delle incrementate affezioni respiratorie di questi ultimi anni. A differenza delle ragnatele, questi filamenti, sono quasi impalpabili e, al contatto con le mani, si disgregano quasi completamente. I campioni statunitensi esaminati dallo staff della dottoressa Staninger sono perfettamente assimilabili a quelli osservati anche in altri luoghi, comprese molte città del nostro paese. Inoltre, una volta sottoposti al microscopio, appaiono del tutto simili ai filamenti che fuoriescono dalle ferite dei malati del morbo di Morgellons. In molti, solo ora, si stanno convincendo dello stretto legame tra questi filamenti polimerici e la grave malattia che sta interessando tutti i paesi sottoposti alle chemtrails. E' un dato di fatto inconfutabile ed è per questo che coloro che si azzardano a collegare morbo di Morgellons alle scie chimiche, sono aggrediti con sempre maggiore veemenza ogni giorno che passa. La verità, si sa, qualcuno non vuole si venga a sapere.

Fibra di ricaduta (falsa tela di ragno)

Anche Sanremo, gravemente interessata dal fenomeno "scie chimiche", mostra la presenza al suolo di queste pseudo-ragnatele. E' stata quindi nostra premura sottoporre ad analisi microscopica due campioni di tele di ricaduta, campioni raccolti in luoghi diversi e li abbiamo confrontati con una vera tela di ragno. Possiamo concludere che non si tratta quindi di comuni ragnatele ma, vista la similarità con lo specimen del progetto FMM, si ritiene plausibile che si tratti di fibre artificiali di ricaduta, conseguenza dei prodotti clandestinamente irrorati nei nostri cieli. Tutti noi respiriamo queste fibre, insieme con altri elementi dannosi per la salute umana. Nessuno di noi è immune dalla minaccia che arriva dall'alto. Nessuno di noi può pensare di uscirne pulito, negando oggi quanto realmente avviene: chiudendo gli occhi e voltando le spalle a coloro che, invece, esigono risposte e la fine delle operazioni di avvelenamento.

Filamento di ricaduta al microscopio (campione 1)
Filamento di ricaduta al microscopio (campione 2)
Tela di ragno