Appunti di viaggio

Sono tornato da poco da Madrid. Un viaggio di lavoro dove è rimasto ben poco tempo per visitare la città e farsi un’idea del luogo. Tuttavia ho passeggiato per un’ora nel centro e mi hanno colpito il numero di persone con cartelli appesi sulla schiena, che compravano oro in cambio di contanti. In tempi non sospetti non avrei fatto caso a questa particolare anomalia, ma vedendo queste persone a distanza ravvicinata, uno ogni cinquanta metri al massimo, mi è venuto da pensare. Perché mai ci sarà questa grande corsa all’oro e perché anche per strada si cerca di riscuotere orologi, gioielli in cambio di banconote sonanti? A dire il vero io la mia idea me la sono fatta. Credo che anche voi lettori starete pensando la stessa cosa. Il dollaro ha raggiunto minimi storici, l’oro sembra impazzito nella corsa al rialzo (non è mai stato così caro) e il petrolio continua a distruggere record su record. L’oro sembra essere una valida alternativa ad un eventuale ridimensionamento dell’economia mondiale. La percezione che ho avuto è che le persone tuttavia non si rendano conto di queste avvisaglie, ormai nemmeno più troppo velate. C’è qualcuno che ci sta dicendo che siamo vicini alla fine del sistema economico e pochi se ne rendono conto.

Un’altra esperienza davvero particolare è stata il sorvolo del mar Tirreno al fianco di aerei che cospargevano le loro immonde schifezze chimiche. L’impotenza è stato il sentimento predominante, così vicino e così impossibilitato a fare qualcosa. Vedevo aerei che incrociavano rotte della morte, nuvole compatte e spumose che si mescolavano con scie fino a diventare una densa coltre di foschia. Sembrava quasi che dall’alto potessero scorrazzare senza freni e senza essere accusati da nessuno. Vedere da così vicino l’irrorazione chimica è davvero brutto, essere beffato da così vicino è sembrato lo smacco più grande.


Comunicazione di servizio

Sono entusiasta delle foto che voi tutti avete inviato. Non avrei mai pensato di riceverne così tante da tutta Italia. Volevo ancora ringraziarvi di cuore e augurarvi ogni bene. Tuttavia l’account di Flickr che utilizzo per le foto sembra avere dei limiti sul numero di foto e la loro dimensione. Sto cercando altre soluzioni per continuare e ingrandire l’archivio fotografico. Spero di trovare al più presto una soluzione tecnica, in grado di soddisfare la visualizzazione di tutte le foto.