Speciale "scie chimiche" su Tele Nord

Questa sera, sul canale TV Tele Nord, nello Speciale TG Riviera dei Fiori, dopo le ore 19:00, verrà trasmesso uno speciale sulle scie chimiche. In studio Andrea Cassani e Rosario Marcianò (Straker). La trasmissione verrà replicata in orari e giorni successivi.

Un ringraziamento particolare va al nostro carissimo amico Andrea Cassani, per l'incredibile impegno profuso e, ovviamente, a tutto lo staff di Tele Nord.

Addendum del 4 ottobre 2007...

Il filmato è disponibile ora anche su You-Tube

Prima parte

Seconda parte

9 commenti

Anonimo mod

Volevo ragguagliare sulla situazione che c'è qui a Brescia in questi ultimi giorni: un'attività intensa dallo scorso fine settimana, anche se oggi sembra, e dico sembra diminuita. Se le avesi fotografate con una vecchia macchina fotografica avrei finito almeno un rullino. Che fortuna avere qua accanto un bell'aeroporto come Ghedi! Volevo fare anche una domanda: coloro che hanno un chembuster non notano alcun miglioramento? ciao
ne_la_battaglia_al_piu_forte

Reply

Ciao anonimo, il chembuster è forse efficace di fronte ad un numero di passaggi non elevato, ma quando incrociano centinaia di aerei in un giorno, si rivela pressoché inutile. Anche lo strumento reichiano per favorire le piogge forse funge in condizioni noramali: ai tempi di Reich le scie chimiche non esistevano ancora. Siamo rimasti indietro, noi...

Ciao!

Reply

Caro anonimo, è per noi un dettaglio importantissimo che una persona che si interessa di scie chimiche abiti accanto ad un aeroporto militare di rilievo quale Ghedi. Ti trovi quanto meno avvantaggiato nella misura in cui, in giorni nei quali sei libero da impegni di lavoro, puoi perdere qualche ora ad osservare il traffico aereo in partenza e in arrivo. Saremmo tutti molto curiosi di sapere da quali scali aeroportuali decollano quei fottuti. Non ho idea di quanto buone siano le condizioni di osservazione nei pressi di Ghedi ma le aviocisterne si dovrebbero distinguere nettamente. Altro dato di eccezionale importanza: come viene fatto il rifornimento dei tankers? (ovviamente non di kerosene, ma di pozioni chimiche). Si dovrebbe assistere ad un continuo andirivieni di autobotti militari (o psedo-civili) che veicolano i veleni all'interno dell'aeroporto.
Fare un pò di luce su simili interrogativi che mi pongo da anni varrebbe ben ...una Messa ( con il rito di Paolo VI).

Reply

partendo dal presupposto che tali aerei decollino da basi nato, per quanto riguarda la costa toscana (ad esempio) credo che partino e si riforniscano da qualche parte in lunigiana o dalla zona di la spezia e da lì mappino per bene tutta la costa fino e oltre l'elba. saluti.

Reply

Anonimo, grazie per la tua testimonianza, purtroppo i cieli sono stuprati giornalmente anche qui da me. Se riesci a carpire qualche interessante notizia dall'aeroporto sarebbe grande!

Zret, purtroppo i tempi non sono più quelli di una volta.

Paolo e Stendec il rifornimento sembra un mistero, ma parlando di operazioni governative e militari difficilmente ne verremo a capo!

Grazie a tutti per l'affetto che dimostrate a questo blog. Ciao!

Reply
Anonimo mod

ciao a tutti e grazie dell'interessamento.
purtroppo abito a una ventina di chilometri e non ho ancora mezzi propri di spostamento a parte la bici (minorenne)... altrimenti terrei di certo più controllato l'aeroporto.. l'unica cosa che ho notato è che fuori dal centro urbano principale, dove le scie sono più a reticolo, sui paesi limitrofi sono orientate + o - verso nord-sud e gli aerei vengono da sud (Ghedi, appunto?), inquinando tralaltro i laghi; dovrei tuttavia controllare meglio sulla direzione (essendo gli aerei abbastanza silenziosi me ne acorgo solo quando sono aprono gli ugelli).
Forse "convertendo" i ripetitori elf si avrebbe un effetto maggiore: qui alcune antenne che ci sono a un km dal centro.. forse per questo non servono tante scie: http://www.sfonditalia.it/wi_AntenneWinter.htm ; io personalmente costruirò domani i miei primi esemplari di orgonite.
Volevo anche fare un'altra domanda su questa: migliora si l'energia, ma i metalli e le nanomacchine? forse queste vengono disattivate? Possiamo farre congetture?
ne_la_battaglia_piu_forte

Reply

Anonimo, è bello vedere persone come te che tentano attivamente di fare qualcosa. Se i giovani alzassero gli occhi al cielo, riuscirebbero a capire molte cose.

Scusa, la digressione. L'orgonite è un buon compensatore energetico, se ben costruita può bilanciare l'ambiente circostante. Per i metalli pesanti credo si possa fare davvero poco. Spero che Zret possa darmi la conferma. Purtroppo queste sostanze chimiche vengono inalate o ingerite col cibo, siamo tutti soggetti all'irrorazione. Il consiglio è di privilegiare cibo crudo (ricco di principi nutritivi vivi) e cercare di chelare i metalli con alghe e vitamine. In alcuni casi protocolli complementari alla medicina allopatica sono risultati ottimi. Ti consiglio, se già non lo hai fatto di leggere le ricerche della dottoressa Hulda Clark e più in breve l'ottimo lavoro di Cristiana Di Stefano.

Spero di aver risposto almeno in parte alla tua domanda e grazie mille per l'interesse dimostrato. Considera che il sito di riferimento di Zret e Straker può darti molte delle risposte. Ciao! Freenfo

Reply
Anonimo mod

è da diversi mesi che seguo i blog di zret, straker, il tuo, il nautilus, ecc, e da tempo ho anche letto l'opera tradotta in italiano di Ehret. grazie comunque per gli utili link.. non avevo letto i protocolli della dott. Clarck pur avendone sentito parlare, e il lavoro della Di Stefano non l'avevo nemmeno sentito (e mi ero pure scordato la chelazione). Comunque forse un corpo disintossicato tramite una dieta senza muco e il digiuno può addirittura eliminare la smart dust e guarire dal Morgellons; chissa? I misteri delle reali possibilità dell'Uomo..
ciao!
ne_la_battaglia_al_piu_forte

Reply

Ciao ne_la_battaglia_al_piu_forte, sono felice di essere fra le tue letture preferite. Il libro di Ehret è sconvolgente in quanto a semplicità e verità. Mai letto nulla di più radicale ed efficace per la cura di ogni malattia moderna. Personalmente già seguo un'alimentazione che tende ad escludere alimenti che creano muco, anche se il percorso verso la salute totale è ancora in salita. Penso che quello che affermi sia vero, un corpo disintossicato può curarsi e combattere ogni tipo di patologie, anche quelle schifosamente create dall'uomo. Sono dell'idea che corpo-mente-spirito sia in grado di superare ogni barriera e trovare il perfetto equilibrio che la Natura ci ha conferito in origine. Spero tu possa trovare la strada per una vita ricca di Luce e di Amore. Con affetto. Freenfo

Reply

Posta un commento