Chiusura del sondaggio

Ieri si è chiuso il sondaggio su questo blog relativo ad un eventuale crollo economico nei prossimi mesi. Devo dire che i risultati mi hanno fatto riflettere. La percezione dell’economia da parte dei lettori sembra essere molto negativa, quantomeno più di 2/3 dei votanti ha espresso una preferenza su qualcosa che pensa accadrà a breve. Non nascondo che questa tendenza è largamente condivisa da me e dai precedenti post riguardanti la situazione economica in generale. I cittadini sono vittime di un sistema che impoverisce e sfrutta sistemi occulti per autofinanziarsi. Ancora una volta ci troviamo a discutere di interessi, plusvalenze e signoraggio. Meccanismi complicatissimi che accrescono il debito.

Un crollo mondiale sembrerebbe la ricetta per accrescere il divario fra le classi sociali, relegare il cittadino medio a doversi indebitare, svendere la propria vita e adeguarsi a quello che prima o poi diventerà realtà: l’istituzione di un governo mondiale. Una sola moneta virtuale, con sistemi di rilevazione computerizzata, dal quale non sarà più possibile scappare.

Ringrazio tutti coloro che hanno votato. Per coloro che hanno votato la terza opzione, l’unica che prevede un futuro senza ripercussioni, non mi resta che augurare che possano davvero aver ragione!

13 commenti

Il risultato del tuo sondaggio, FREENFO, è da relazionare al tipo di utenza che frequenta questo blog; utenza selezionata (immagino) tra quella meglio informata della realtà che ci circonda.
Probabilmente lo stesso sondaggio, indetto in ambienti meno consapevoli e più omologati avrebbe sortito un risultato medio più orientato sull'ottimismo, tipico delle masse che continuano a ballare anche quando il bastimento sul quale si trovano affonda, perché il capitano ha detto loro che non c'è niente di cui preoccuparsi...

Reply

... ovviamente sono anch'io tra quelli che hanno votato orientati "al pessimismo" !!
;-)

Reply

Paso, concordo in pieno. Il lettori del blog sono ovviamente orientati a contenuti meno popolari... Chi capita qui e si ferma è accomunato da una visione della realtà molto diversa dalla massa. Grazie mille, e speriamo di sbagliare! Ma la vedo dura...

Reply

Un esterno vedrebbe questo sondaggio e lo etichetterebbe come "pessimistico", o al massimo "allarmistico"... io invece reputo che nasca da delle considerazioni assolutamente realistiche.
Sul livello dei lettori di questo blog, posso solo dire che rispecchia il valore altissimo dell'autore stesso del blog :)


"Noi siamo delle lucciole
che stanno nelle tenebre"

Battiato - Up patriots to arms

Alla prossima

Reply

Satira, concordo sul fatto che i lettori di questo blog sono veramente di gran qualità! :D :D

Un caro saluto

Reply

ciao freenfo,stupisce,vero?come ci sia sempre una parte che si nutra d'illusioni!che dalla sua beata ignoranza ma forse più incoscenza,è perennemente affacciato alla nuvoletta del suo benessere,in cui si crogiola e non riesce proprio a fare una minima analisi della situazione,che evidentemente...non lo riguarda!
succede in ogni campo....
economico,sociale,religioso....e bada bene,non sono ottimisti...sono solo orbi!
ciao con stima
angelotta

Reply

Angelotta, forse è vero, il tono del post è un po' catastrofico. Nonostante questo hai ragione, la maggior parte delle persone si crogiola nel benessere (o finto tale) senza rendersi conto di cosa le capita sulla testa. Magari ogni tanto la stessa testa andrebbe utilizzata e sollevata, si vivrebbe in un mondo migliore, dove la consapevolezza di tutto sarebbe la base della nostra esistenza. Aggiungerei anche un bel paio di occhiali, magari ispirati al modello del film: "Essi vivono". Un carissimo saluto. Freenfo

Reply

no! freenfo,non è catastrofico il tuo articolo... è realistico!....hai fatto benissimo a fare il sondaggio che io ho votato!
passa dalle mani,non di tutti,ma dei giovani,delle coppie,delle famiglie in generale e dei pensionati che è impossibile andare avanti così....
e poi da quelli come me che seguono le manovre della BM che continua ad alzare i tassi con le conseguenze che tutti sappiamo!della situazione del dollaro,carta straccia,senza parlare di quella italiana...il cui debito chissà di quante cifre è!
L'EURO SARà PURE UNA MONETA FORTE in campo internazionale finanziario,ma non di certo per noi,che lo vediamo scivolare via,senza comprare un bel niente!
mai vista un inflazione così alta!
prima almeno,lo Stato adeguava gli stipendi e le pensioni al costo della vita,oggi i nulla facenti parlamentari adeguano sempre e soltanto i loro stipendi...
fino a quando sopporteremo tutto ciò?
...e a Torino si limitano a fischià!....forse perchè i pomodori costano cari!!!!!!
ciaociao!
angela

Reply

Angelotta, il problema è che la realtà ormai è veramente triste! Cercavo di addolcire una pillola amara, qualcosa che stiamo ingoiando senza poter scegliere il gusto. Da tempo descrivo scenari apocalittici e crisi economiche. Spesso mi sono soffermato su mutui e signoraggio, sul potere di acquisto delle famiglie e sulle condizioni dei precari. Così facendo si dipinge uno scenario deprimente, per chi come me deve fare i conti a fine mese. Intanto la BM e gli altri organismi internazionali ci schiacciano con provvedimenti sempre più restrittivi. Controllare e reprimere, avvelenare e impoverire, sembra il nuovo credo. Il realismo purtroppo ci vuole pessimisti e tristi, a volte sembra non esserci uno spiraglio di luce.

Mi piacerebbe tuttavia cercare di aprire quello stesso spiraglio di luce tanto agognato, una piccola scintilla che ci dia la speranza che qualcosa può cambiare...forse sono troppo romantico! Ciao e ancora grazie, è un vero piacere dialogare con te.

Reply

Come ti avevo fatto notare in passato, caro Freeinfo, solamente la tempistica che hai indicato nel tuo sondaggio è probabilmente sbagliata. Ho votato '2008' anche se ritengo che il vero crollo si collohi un pò più in là. Forse il 2009 o 2010. E vero, cambia poco ma bisogna anche considerare il fatto che dietro gli accadimenti di rilievo esiste una tempistica ( un disc-jokey parlerebbe di una 'scaletta' ). Ebbene gli osservatori del processo che conduce al NWO affermano da anni che il crollo finanziario sarà uno degli ultimi eventi se non l'ultimo a precedere l'irruzione sulla scena del falso cristo massonico-illuministico. In altre parole, dopo la conclusione della Terza Guerra Mondiale, l'avvento dell carestia e della sete universale, dopo il consumarsi della peste bianca e delle rivoluzioni sanguinose che incendieranno Europa ed America del Nord ('all planned and staged' direbbe un anglosassone) si manifestarenno il Falso Profeta e la Bestia alias l'anticristo. La bancarotta universale si collocherà senz'altro nel bel mezzo delle fatalità che ho appena elencato. Manca ancora qualcosa, se ciò può farci piacere.

Reply

Paolo, sicuramente è molto più credibile un crollo economico negli anni a seguire. Certamente le avvisaglie sono esplicite e ben assestate. Il mio intento tuttavia è di informare su un'eventualità non così assurda come molti credono. L'instaurazione del Nuovo Ordine Mondiale procede inesorabile, è sembra essere inarrestabile. E' bene pubblicare quante più avvisaglie possibili, per rendere coscienti più persone possibili. Grazie per la precisione e l'ottima sintesi che hai evidenziato. Ciao!

Reply

freenfo!
sarebbe bello gridare tutto questo con un megafono dal mio balcone che si affaccia nella piazza principale!invece purtroppo non mi resta che la rete e non è cosa da poco,anzi!...però non è abbastanza,non è popolare,oceanica,come dovrebbe essere!
parlarne singolarmente è un impresa fallita in partenza!
perfino gli amici non mi ascoltano!non ne vogliono sapere!e ora vado a leggermi il tuo ultimo post!
grazie
ciao
angela

Reply

Angelotta, con gli amici ho rinunciato... o meglio chi ha orecchie ben pulite a volte ascolta, degli altri si può far poco. Forse non è ancora il momento per loro, speriamo che non sia tardi. Ciao!

Reply

Posta un commento