Gates chiede altri 190 miliardi per le guerre del 2008

WASHINGTON - Il segretario della difesa Americano Robert Gates Mercoledì chiederà al congresso l’approvazione di ulteriori 190 Miliardi di dollari per le guerre in Iraq e Afghanistan nel 2008, incrementando le stime di più di un terzo.

Nel testo che presenterà al Senato, Gates afferma che questo nuovo finanziamento è necessario per l’acquisto di veicoli militari in grado di proteggere le truppe lungo la strada, rinnovare l’equipaggiamento da combattimento e consolidare le basi americane in Iraq. Una copia di questo rapporto è stata ottenuta della Associated Press.

Gates ha affermato: "So che l’Iraq e le altre difficili scelte contro la politica del terrore continueranno ad essere un fonte di discussione con il congresso, tra il congresso ed il presidente e nell’opinione pubblica.”

“Considerando questo, vorrei spendere una parola sulla quale confido tutti potrete essere d’accordo – l’onore, il coraggio e il grande senso del dovere che hanno dimostrato le nostre truppe dall’ 11 Settembre in poi”, lo testimoniano.

A febbraio Bush ha richiesto 141 miliardi di dollari per le guerre; i generali in quella occasione dissero che quella cifra era un calcolo approssimativo che poteva aumentare. A luglio, il dipartimento della difesa chiese altri 5.3 miliardi di dollari per l’acquisto di 1500 mine anticarro (MRAP).

Gates afferma che altri 42 miliardi servono a coprire richieste aggiuntive.
Questi fondi includono:

- 11 miliardi per l’acquisto di 7000 MRAP in aggiunta agli 8000 già pianificati
- 9 miliardi per la ricostruzione dell’equipaggiamento e della tecnologia
- 6 miliardi per l’addestramento e l’equipaggiamento delle truppe
- 1 miliardo per migliorare le “facilities” nella regione e consolidare le basi in Iraq
- 1 miliardo per l’addestramento e l’equipaggiamento delle forze di sicurezza irachena.