Un disagio crescente

Da troppo tempo mi sveglio con un disagio crescente, uno stato d'animo afflitto da angoscia e scarso ottimismo. Mi trascino giorno dopo giorno in una vita troppo spesso scontata, dettata da schemi prestabiliti da altri, imbottigliata in regole che non condivido. Questo accresce la voglia di lasciar perdere tutto, di sedermi sotto un albero ad osservare semplicemente quello che succede. Spesso mi trovo a parlare con persone poco comprensive, che non si rendono conto di essere prigioniere di qualcosa che nemmeno percepiscono. Vorrei gridare loro di svegliarsi, alzarsi in piedi e insieme, mano nella mano, cambiare questo schifoso sistema basato su potere e arrivismo. I giorni trascorrono tutti uguali, giornate perse a lavorare per qualcosa che non soddisfa minimamente lo spirito, non realizza nient'altro che profitto per altri meschini uomini di potere. La voglia di lasciare tutto è grande, ogni giorno accresce la volontà di creare qualcosa di bello, di diverso, di integrato a principi morali nobili, armonia e pace. Leggo notizie da Stato di polizia, parlo con persone sorde, vedo medici che prescrivono Prozac al minimo disagio. Tutto questo è assurdo, ridicolo ed esasperato. Voglio scendere da questo treno di pazzi che corre a velocità sostenuta prima dello schianto. Vorrei tanto, ma dubito sia così facile...

12 commenti

Amico, non sai quanto io comprenda il tuo stato d'animo. Sono stanco anch'io, demotivato, frustrato...
Tuttavia, come dice un proverbio giapponese, la vita è cadere otto volte ed alzarsi nove.
Ciao

Reply

Carissimo Zret, a volte sembra di combattere contro mulini a vento motorizzati...ci sono giorni in cui il vuoto prende possesso della mente. Tuttavia cerco di andare avanti, a vele spiegate! Un carissimo abbraccio. Freenfo

Reply
B O J S mod

Ei.. fratè.. che dite?!

Stanchi.. esausti.. voi?

Ma se siamo ancora all'inizio ;)

Non scordate le pressioni 'psico-elettromagnetiche'.. siete bersagli, mobili sì.. ma sempre raggiungibili. Capite.. sì?

Guardate coloro che si fanno gli affari loro e pensano solo a divertirsi.. sone sempre a "palla".. vanno a mangiare fuori, a ballare, al cinema e sono sempre sorridenti e in forma.. almeno io ne conosco molti così!!

Quindi sapete che siete 'oggetto' di attenzioni particolari.. e il vostro livello energetico non è sempre al massimo.. ma se vi spingete fino alla "Fonte" di ogni Energia Dinamica troverete ulteriori forze "oltre" ciò che è normale!!

Provate a bussare e continuate a chiedere e vi sarà dato...

Vi abbraccio forte.

Reply

Caro Bojs, posso immaginare di essere ancora all'inizio. Come dici tu forse tutto questo deriva dal mio esistenzialismo e la volontà di vedere fiorire qualcosa di buono. Io provo a mettercela tutta! Un abbraccio. Freenfo

Reply
Maddar mod

Certo che è quello che vogliono ... un piano globale per tenerci sotto, schiavi del quotidiano. Una regia attenta a che tutti siano occupati a non pensare ad altro che ai soldi e solo a quelli. Tento anch'io di tirare fuori la testa da questo mare di uniformità... una lotta quotidiana per sentirmi diverso da una moltitudine di automi. Anche se rimango basito di fronte alla vita che ci propinano io so per certo che bisogna creare un punto saldo per dar riferimento a quelli che un giorno apiranno gli occhi... Se noi ci accorgiamo di questa "non vita", di come vogliamo spasmodicamente l'armonia la vera pace (non quella millantata dalle associazioni pacifiste) forse creeremmo un buono zoccolo duro per difenderci da questi parassiti mentali... intanto un abbraccio e coraggio.

Reply

Maddar, hai ragione. Cerchiamo di rimanere uniti nel raggiungimento dello scopo finale. Anche se pochi, sono convinto che questa spinta dal basso comunque serva a qualcosa. La mente influenza la materia, allora coraggio!!! Un caro saluto e a presto. Freenfo

Reply

quantomeno esiste la consapevolezza che questo malessere non è conseguenza di sole insoddisfazioni materiali, ma da qualcosa di più. personalmente la cosa più frustrante è osservare come i più siano soggiogati da schemi preconcetti...altri sembrano pronti ad ipotizzare verità diverse da quelle che ci propinano i media...ma hanno paura! paura di allontanarsi dal seminato, di perdere il lume della ragione...e dunque continuano a sentenziare per luoghi comuni...la confusione in chi è portato a ragionare è tanta...tende a prevalere l'ironia nella migliore delle ipotesi ed il cinismo nella peggiore...ciao a tutti.

Reply

Stendec, le persone a volte non vogliono vedere oltre, sono soggiocate dalla mente collettiva, che le vuole schiave di luoghi comuni. A volte verità alternative sembrano essere troppo dure da essere accettate. Il problema è che anche parlandone le persone si celano dietro il loro spirito non critico, basato sui concetti che altri hanno inculcato nelle loro menti. Spesso davanti all'evidenza rimangono basiti, ma difficilmente cambiano il loro punto di vista. Spesso sento dire: Non è possibile! Non può essere! Invece credo proprio che molte cose impossibili siano quello che accade tutti i giorni. Ciao e grazie. Freenfo

Reply

Caro amico di viaggio,il tuo stato d'animo è lo stesso che noi tutti consapevoli di ciò che sta accadendo proviamo...ma è proprio da questo sconforto che deve nascere la nostra forza.
Ciao e a presto leggerti.

Reply

Caro Oldleon è un piacere leggere le tue parole di conforto, è bello sapere che siamo uniti anche se lontani e diversi. In fondo la consapevolezza di avere lo stesso scopo e fine fortifica. Un caro abbraccio, grazie di cuore. Freenfo

Reply
LameFarmer mod

Se vuoi davvero del male al tuo prossimo, non desiderare la sua morte, desidera la sua crescita spirituale.

Il "controllo".
Non c'è nulla di così fasullo come la sensazione di "controllo". Ok, siamo di fronte a una marea incontrastata e incontrastabile di orrori quotidiani, di folli e di follie senza precedenti (almeno per ciò che la memoria umana ci consente).

Ma chi controlla il controllore ? E il controllato è davvero vittima ?

Sembrerebbe proprio così. Ma se fosse solo un allucinazione fatta ad arte perché tu possa pensarla così ? Allora ? Non sarebbe più un problema interiore ?

Se riuscissi a contagiarti con la forza della fede, qualunque essa sia di qualunque religione, e se riuscissi a contagiarti con l'evidenza della gioia, e se tu potessi fare la stessa cosa con altri, quanto tempo durerebbe questo buio interiore in cui l'umanità sta sprofondando ? Quanto reggerebbero i pilastri di questo inferno ?

Reply

Lamefarmer, sinceramente credo di avere un discreto cammino spirituale e una buona visione della vita per quello che mi riguarda. Da anni mi impegno alla crescita spirituale e credo che il mondo possa cambiare solo se noi tutti cambiamo...

...questa riflessione deriva da un momento particolare che volevo condividere, oramai un anno fa...

Ciao e grazie

Reply

Posta un commento