Live Earth 7.7.07

Il 7 Luglio si terrà un mega concerto evento in varie parti del mondo per sostenere una campagna a favore della risoluzione del problema del surriscaldamento globale. In tempi non sospetti alcuni scienziati indipendenti scrivevano ottimi articoli e mettevano in guardia le persone di un eventuale surriscaldamento planetario e dell’intero sistema solare. Ovviamente nessuno prestò attenzione a questi allarmi, tutti gli “scemenziati” erano impegnati a disquisire sulle teorie di Darwin e a screditare tutto quello che metteva in crisi gli attuali dogmi scientifici. Oggi invece, il global warming sta assumendo un vero impatto mondiale, tutti si preoccupano delle conseguenze e dei possibili rimedi. Il concerto sarà un evento imponente, sponsorizzato e finanziato dalle più grandi multinazionali, le stesse corporazioni che sfruttano le risorse del pianeta e contribuiscono a surriscaldare il pianeta. Nonostante questi cambiamenti climatici siano imputabili a un intera evoluzione del sistema solare, poco a che vedere con qualche scarico d’auto di troppo, resta il fatto che stiamo inquinando la nostra povera casa e ancor peggio la stiamo rendendo inagibile alle future generazioni.

Pian piano il tetto ci crollerà sulla testa, a quel punto solo alcuni eletti riusciranno a schivare le tegole e alzarsi in piedi, il resto soccomberanno sotto le macerie di un mondo compromesso. Non mi sono mai piaciuti i grandi eventi, le pubblicità e le grandi sponsorizzazioni; il semplice fatto di avere una tale rilevanza mi conduce a pensare male, a credere che in tutto questo ci sia un secondo fine, che questi specchietti per le allodole servano solo per allontanare le coscienze dal vero problema. Gli stessi big della musica mondiale, si impegnano alla sensibilizzazione dei problemi mondiali, chiedendo ai governi di mantenere le promesse. Il giorno in cui qualche politico esaudirà le richieste di un cantante allora saremo veramente alla frutta.

Questi strani personaggi, imbottiti di alcol e droghe varie, abitanti delle molteplici dimore sparse per il mondo, si prendono lo scettro dei paladini della giustizia e mettono la faccia per puri e semplici ritorni di immagine. Forse la mia tendenza a vedere il marcio nelle cose mi spinge a non aver più fiducia di nulla, ma sinceramente vedere la forza spropositata utilizzata per l’evento, mi sembra confermare il paradosso della nuova frontiera dell’informazione. Politici burattini delle banche, cantanti che fanno i politici, comici che fanno gli informatori, mi chiedo se lo scambio di ruoli non sia una moda per esasperare la richiesta di verità e confondere ancor di più i succubi spettatori. Magari alla fine del concerto qualcuno dirà che gli aerei chimici stanno lavorando per il nostro bene, i metalli pesanti serviranno a schermare il sole e abbassare la temperatura di due gradi. In seguito arriveranno tanti asini volanti con le loro belle tutine argentate che rifletteranno i raggi solari e regaleranno creme abbronzanti al pubblico impazzito.

Qualcuno potrebbe pensare che questi eventi sono importanti per la sensibilizzazione, altri saranno felici di trascorrere un giorno di musica, per lo più per una buona causa. Io invece penso che sia ridicolo, penso che le persone dovrebbero conoscere meglio la realtà dei fatti, e che i cantanti strafatti dovrebbero rimanere nelle loro piscine a bere cocktail senza insegnarci come vivere la nostra vita. Il dito dell’accusatore è molto di moda, tutti cercano la colpa e il capro espiatorio, nessuno compie un esame di coscienza, davanti a uno specchio, nella solitudine di un monolocale di pochi metri quadri. Tutto questo mi fa sorridere, in fin dei conti sarà una bellissima giornata utile all’umanità. Poi tutto tornerà come prima, la piscina e le trenta auto sportive (che inquinano), i cocktail (utilissimi a trascorrere il tempo), le case, gli aerei privati (che inquinano), che noia che barba …

Ps. Ma per eventi che interessano la modificazione del clima si intendono anche le "scie di condensazione"? Perchè sul sito dell'evento non ho visto nessun tipo di informazione riguardante lo strano fenomeno, ne tantomeno la trattazione scientifica relativa alle sostanze inquinanti presenti nell'aria.