Variante del gene CB1

La ricerca medica è veramente una grande scoperta. Migliaia di piccoli chimici e medici ricercatori si affannano per trovare il rimedio del secolo, che puntualmente non arriva. Migliaia di api operaie che scrutano infinitesime cellule e proteine con la speranza che prima o poi qualcosa di veramente straordinario e rivoluzionario si faccia notare sotto le lenti del microscopio.

Oggi il sito ANSA riporta un articolo sulla scoperta di un gene responsabile della predisposizione ad ingrassare. Sembrerebbe proprio che questa volta ci troviamo al punto di poter sconfiggere il problema obesità per sempre. Fra qualche anno potremo beneficiare di medicinali modificati geneticamente per contrastare i geni impazziti del corpo umano, che non fanno altro che rovinarci la vita con tutto questo grasso in eccesso. Finalmente saremo felici di ingozzare qualsiasi forma di cibo, buttando giù il farmaco miracoloso prima del pasto. Sarà come preparare lo stomaco allo scempio. Finalmente assaporeremo il cibo con più tranquillità, consapevoli che tutto quanto sarà considerato dal nostro organismo come un bicchiere d'acqua. Finalmente saremo liberi di concederci qualcosa in più ogni giorno e potremo deliziarci con cibi sempre più ricchi di calorie. Non vedo l'ora che questa scoperta arrivi sui banchi delle farmacie, non vedo l'ora di ingurgitare con la pala quintali di cibo.

Ripensandoci bene però c'è qualcosa che non mi convince...

...magari potrei ridurre il mio apporto di cibi elaborati e confezionati, potrei eliminare gran parte delle proteine animali, potrei incrementare l'assunzione di frutta e verdura. Tutto questo sarebbe di gran lunga più economico, avrebbe un minor impatto ambientale, si risparmierebbero le atroci torture inflitte agli animali negli allevamenti intensivi e forse alla fine del pasto mi sentirei anche più leggero. Forse questo gene non ha tutte le colpe che gli si attribuiscono. Non serve controllare infinitesime parti del nostro DNA per capire che devo mangiare in modo più naturale e sano. Certo sarebbe andare contro la ricerca scientifica, sarebbe come tornare indietro ed abiurare ogni forma di progresso scientifico... però credo che correrò questo rischio.

Ogni atomo nell'universo agisce in concerto ed è parte dell'universo intero. Sostituirci a Dio non farà altro che distruggere l'intera razza umana.

Posta un commento