Highlander

Messaggio 2 Feb 2007, 11:03 - Milena Gabanelli - Gentili forumisti inquietati dalle questioni "scie chimiche", credo che sarebbe opportuno considerare il fatto che siete ospitati non in uno spazio monotematico ed esclusivamente a voi dedicato. Quindi: grazie per averci sensibilizzato, ma da ora in poi siate così gentili da limitare la vostra presenza sul sito di Report (magari dirottatela sul vostro sito). Con questo intervento esprimo il disagio di molti utenti che preferirebbero non vedere lo spazio piovrizzato da un unico tema.

Vi invito quindi a variare la discussione... non mi pare manchino argomenti. Come certamente sapete, ogni tanto qualcuno usa linguaggi da luogo privato, costringendoci ad intervenire. Il senso del limite ( sia nel numero di interventi, che nei toni di replica) fa la diferenza fra qualcosa di costruttivo e qualcosa di inutile... e le cose inutili non fanno mai una bella fine.

Fra qualche giorno la nostra home page cambierà. In attesa della nuova serie pubblicheremo alcune segnalazioni sulle quali sarebbe opportuno partisse adeguata campagna: cominceremo con gli incidenti sul lavoro e la legge sulla responsabilità d'impresa.

Grazie a tutti coloro che contribuiranno.

Milena Gabanelli


Messaggio 5 Feb 2007, 16:07 - Team Community - Vorremmo dare un'indicazione, sperando che sia accolta dagli utenti. Vista anche la richiesta della Redazione, chiederemmo agli utenti interessati a parlare di scie chimiche, di spostare la discussione nel forum di Gaia. La redazione di Report pensiamo abbia tutti gli elementi per valutare questa vostra segnalazione, quindi reiterarla in questo forum non ha senso. Nel forum di Gaia, dove c'è un moderatore esperto dei fenomici fisici del pianeta e di quelli meccanici dell'uomo che li influenzano, la conversazione sarebbe portata avanti con più fruttuosi risultati probabilmente.

Vi chiediamo di aprire quindi lì un topic, che linka a questo, che poi sarebbe successivamente chiuso.

grazie.

Absit iniuria verbis


Oltre 50.000 letture, 361 pagine, 3606 interventi. La discussione più letta in assoluto su un forum RAI e presente da oltre un anno sul forum di Report è stata definitivamente chiusa ed i suoi frequentatori sono stati "di forza" trasferiti sul poco visitato forum di "Gaia": il pianeta che vive" (io direi... che muore). Siamo stati quindi sfrattati e portati nel limbo del "geologo" col piccone. Questo "fa onore" alla RAI ed alla redazione di Report, nonché alla Gabanelli stessa, che è l'artefice del golpe censorio (alla faccia della paladina delle verità scomode!). Io penso che un'azione del genere possa anche dare spunto per un esposto/denuncia per aver violato le norme che garantiscono il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero, secondo il dettato costituzionale (art.21). In termini legali, la cosa è meno semplice, ma il reato si ravvisa benissimo. Alla RAI ed a chi manovra questi fili sporchi di sangue, dava fastidio la visibilità di quel trhead. La verità non si sia mai che venga a galla.

Non è un problema. Abbiamo fatto crescere quella discussione noi attivisti contro le scie chimiche e faremo la stessa cosa con il nuovo, sino a quando, ignobilmente, ci sfratteranno anche da lì.

Tutti dovrebbero vergognarsi. Siamo la generazione che osserva sbigottita ed impotente un panorama fosco presentarsi all'orizzonte, in puro stile "Highlander II". E' un mondo oscurato artificialmente, un mondo controllato. E' una realtà cupa e violenta, dove vincono i poteri forti e dove la censura, mascherata in mille stupidi modi, la fa da padrona.

Noi siamo e saremo la spina nel fianco di costoro che ci avvelenano, che distruggono gli ecosistemi e che ci vogliono portare alla rovina. Noi siamo i nemici da combattere. Noi siamo i nemici da zittire (Gabanelli docet). Ma noi non ci arrenderemo mai ed ostacoleremo il vostro sordido strapotere in tutti i modi. Non ci sconfiggerete! Siete tristi individui, stolti omuncoli venduti al sistema che, per una sedia, vi scannate tra colleghi e che anteponete vili questioni di "sopravvivenza di casta" alla salute vostra e dei vostri figli. Miei cari signori... meritate tutto il mio/nostro disprezzo.

Come sempre, nella storia dell'umanità, il bene avrà la meglio sul male. Pennivendoli di regime, vigliacchi servi del potere... Preparate le valigie per l'inferno!

Ah... ma siamo ancora in un paese democratico?