30 luglio 2006

Massacro dell'Acqua Azzurra, 1855

... vedevo gli indiani che cercavano di fuggire in tutte le direzioni, trascinandosi bambini, donne sanguinanti, uomini già chiaramente morti, ma che le loro squaw non volevano abbandonare... La Cavalleria sopravveniva alle loro spalle e li spingeva verso i soldati appiedati che tiravano su di loro con calma, caricando e ricaricando a turno i moschetti... Quelli che riuscivano a fuggire, venivano inseguiti e finiti dai dragoni a cavallo... I guerrieri cantavano il canto di guerra e si lanciavano contro i soldati, cadendo dopo pochi passi tra pallottole che ronzavano dappertutto come vespe furiose... Cinque figure accovacciate sotto un cespuglio saltarono fuori, aprendosi le vesti sul seno per fare vedere ai soldati che erano donne, ma i soldati le inseguirono facendole a pezzi, tagliando via prima un braccio, poi una gamba e divertendosi a mozzare i loro seni con le sciabole... Un gruppo di donne, saranno state cinquanta o sessanta, si erano rifugiate in una piccola grotta e mandarono fuori una bambina piccola con uno straccio bianco in mano per chiedere pietà... La bambina fu subito decapitata da un fendente di sciabola... I soldati sembravano impazziti, correvano e sparavano e mutilavano... C'era chi mutilava anche i morti, tagliando via i testicoli ai maschi e dicendo che ne avrebbero fatto una borsetta per il tabacco... Qualche ufficiale gridava basta, fermatevi in nome di Dio, siete soldati dell'esercito degli Stati Uniti, ma quegli uomini non erano più soldati, erano diventati come cani idrofobi...

Sono passati 151 anni, l'uomo bianco è lo stesso, gli indiani sono le popolazioni della Palestina, dell' Iraq, del Libano, della Somalia e fra breve della Siria e dell' Iran.

28 luglio 2006

Attività solare

Da qualche mese sono affascinato dal sole e dalla sua attività. Sto verificando come l'azione di vento solare e tempeste solari agiscano e influenzino la vita e la tranquillità dell'uomo. Soffrendo da tempo di insonnia, cerco di capire quali possano essere le cause di questo problema. Inizialmente pensavo fosse tutto collegato alla mia agitazione o al fatto che penso troppo alle cose e mi faccio trasportare dai pensieri soprattutto nelle ore notturne. Poi ho provato ad eliminare bevande eccitanti come te, caffè e altro, con scarsissimi risultati. Tempo fa ho letto un articolo che imputava alcune alterazioni del sonno e la relativa attività onirica al sole. Non avendo ben capito di cosa si trattasse ho cercato di indagare più approfonditamente, ma purtroppo con scarsi risultati. Alla fine ho deciso di fare un esperimento in modo da verificare di persona queste teorie. Ogni volta che non dormo o mi sento più agitato del normale controllo l'attività solare per avere un riscontro sulla relazione sole-uomo. Sembra incredibile ma il 90% delle volte che passo la notte in bianco, il sole ha registrato un'attività fuori dal normale. L'attività solare si manifesta nelle macchie solari prodotte dalla differente velocità di rotazione di due campi magnetici: quello polare e quello equatoriale. Queste eruzioni sprigionano intensi campi magnetici che riducono il flusso di energia e producono perturbazioni fisiche sulla Terra. La radiazione solare influisce in particolare sull'ormone dell'invecchiamento, la melatonina, e sugli ormoni della fertilità. Sappiamo che la melatonina è l'artefice della regolarizzazione del ciclo veglia-sonno nell'organismo umano. Infatti corretti valori di melatonina stabilizzano il bioritmo e regolarizzano il ciclo circadiano. Anche se in maniera non del tutto scientifica possiamo quindi mettere in relazione l'attività del sole con la nostra capacità di dormire o di essere tranquilli nel corso della giornata.

Questa notte non sono riuscito a prendere sonno fino alle 5.30 circa, cioè fino al momento di massima attività solare.

http://www.sec.noaa.gov/today.html

27 luglio 2006

Digerisci meglio... e vivi in forma!

Certamente la pubblicità è l'anima del commercio. Questa ferrea legge ormai governa ogni nostra smania consumistica. Nulla in contrario in generale, ma quando l'informazione è totalmente forviante, questo crea non pochi problemi al mio stato di quiete. L'acqua della salute come dice la pubblicità è ricca di sali minerali e facilita la digestione. Ammettiamo per un secondo che questo sia vero. Del resto la nazionale di calcio beve Uliveto (e anche tutti i volatili), perchè non fidarsi? Abbiamo o non abbiamo vinto il mondiale? Benissimo, detto questo potrei fermarmi e fare una bella bevuta alla salute dei campioni, ma ripensandoci bene voglio approfondire l'argomento. Le acque minerali o oligominerali hanno delle proprietà fisico-chimiche alla sorgente a seconda della loro conformazione, l'altezza e la composizione geologica del territorio in cui si sono formate. Con l’analisi chimica si definiscono le quantità di minerali inorganici che si trovano nell’acqua. Essi sono frammenti di roccia che l’acqua ha assorbito durante il percorso sotterraneo prima di sgorgare in superficie. In particolare vengono determinate le quantità di calcio, magnesio, sodio, potassio, idrogeno, carbonato, solfato, nitrati, cloruro, silice, ferro, alluminio, stronzio, bromo, iodio, nitriti, fosforo, mercurio, bario e i gas disciolti come ossigeno, anidride carbonica, azoto e altri.

La somma dei minerali inorganici dà il residuo fisso che si ottiene facendo evaporare un litro di acqua a 180°. I minerali inorganici sono quelli che provengono di rettamente dal terreno, e vengono raccolti dall’acqua che fuoriesce dalle rocce. I minerali organici sono quelli che sono già stati metabolizzati dalle piante o dagli animali. I minerali inorganici provenienti da terreno e contenuti nelle acque non possono essere metabolizzati direttamente dalle cellule umane, ossia trasformati in sostanze proprie dell’organismo; essi devono essere innanzi tutto metabolizzati dalle cellule vegetali ed essere trasformati in minerali organici. (In effetti anche i minerali inorganici possono essere metabolizzati dall’uomo, ma questo richiede un notevolissimo impegno dell’organismo perché esso è obbligato a produrre quello che nel caso dei minerali organici è già presente, vale a dire deve costruire veicoli organici che trasportino la maggior parte dei minerali attraverso le fessure delle pareti cellulari.) Nelle acque, tuttavia, questi veicoli di trasporto per i minerali inorganici non sono presenti, per cui, se il corpo non ne produce in misura sufficiente, essi non riescono a penetrare nelle cellule attraverso il tessuto connettivo e quindi si depositano in tutto l’organismo. I minerali inorganici contenuti nell’acqua, difficilmente o non assimilabili da parte delle cellule umane, possono determinare un sovraccarico di elettroliti nel sangue; essi devono essere eliminati attraverso il filtraggio renale.

In poche parole più l'acqua è ricca di minerali inorganici più a lungo andare è dannosa per la salute. Si potrebbe approfondire molto l'argomento parlando del terreno biologico e del suo deterioramento fino ad arrivare alle condizioni estreme in cui il corpo è predisposto ad accogliere malattie degenerative. I valori come PH (Il ph intracellulare oscilla fra 6,4 e 6,8 cioè un valore leggermente acido) e resistività dell'acqua (quanti meno minerali sono contenuti nell’acqua tanto minore è la conducibilità e maggiore è la resistenza e il valore in Ohm) dovrebbero essere tenuti sotto controllo per evitare che il corpo possa ospitare un terreno biologico adatto allo sviluppo di infezioni o malattie.

Le migliori acque quindi sono le acque naturali minimamente mineralizzate con residuo fisso sotto 40 mg/l (resistività superiore a 20.000) e pH fra 6,4 e 6,8.

Inoltre il bambino della pubblicità che beve un bel bicchiere di acqua con piena soddisfazione della mamma, dovrebbe stare attento a tutto quell' ottimo calcio che crede di assimilare perchè l'unica cosa che assimila è una discreta quantità di residui che andranno ad intasare i suoi delicati reni, spazi intracellulari e con un po' di fortuna creare una discreta quantità di calcoli (biliari, renali, ghiandole salivari,...). I rischi per la salute dovute inoltre dal cloro e da altri fattori di potabilizzazione (vedi fluoro), sono oggi da considerarsi un pericolo per la salute umana, troppo soggetta a inquinamento ambientale.

Certo vedere una mamma che offre dell'acqua ricca di calcio al suo bambino facendo credere a tutti che questo gesto amorevole è per il suo bene è un immagine che influenza non poco le vendite del prodotto stesso.

Buona bevuta a tutti!

Ti è piaciuto l'articolo? Votami su OK Notizie

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

26 luglio 2006

Scoperto l'aereo che ha colpito il Pentagono


La notizia è troppo ghiotta per non esser comunicata. Finalmente è visibile e verificabile l'aereo che avrebbe colpito il pentagono. Dopo quasi 5 anni questa foto scagionerebbe il governo americano dalle pressioni della stampa alternativa e dalle solite teorie del complotto. Evidentemente i cospiratori sono stati abbagliati dall'odio immotivato per gli Stati Uniti, avvalorando delle teorie che non erano ne in cielo ne in terra. Questo aereo, ha detto la casa bianca, è stato abilmente condotto da espertissimi piloti criceto, addestrati per oltre 3 anni nei campi volo della Florida. Il comandande criceto avrebbe condotto il velivolo contro il Pentagono ascoltando musica araba a tutto volume e invocando Allah nel momento dello schianto. Resta da definire la motivazione del capitano e questo immotivato odio nei confronti della più grande democrazia del mondo. Fortunatamente non è stato necessario rinvenire i rotttami del velivolo a causa delle sue ridotte dimensioni. Infatti questo aereo di linea di ultimissima tecnologia ha la stessa grandezza di un missile Cruise. Pensate riesce a raggioungere la stessa velocità di un missile in uno spazio ancora più ristretto. Del resto i criceti da anni sono all'avanguardia delle più sofisticate tecniche di volo. Speriamo solo che questo ponga fine a questa tragedia e spazzi via definitivamente ogni dubbio su quello che è successo al pentagono quell' 11 Settembre.

Strani Fulmini

Questa settimana ha visto abbattersi sull'Italia quasi 90.000 fulmini. Per lo più fenomeni legati a isolati temporali, comuni in questo periodo dell'anno. Quello che desta preoccupazione è il fatto che questi fulmini diventano sempre più numerosi e mortali per l'uomo. L'ultimo caso della morte di un uomo in provincia di Sassari stroncato da un fulmine a ciel sereno. I testimoni confermano di aver visto il cielo sgombro da nubi. Gli esperti tranquillizzano ogni forma di allarme dicendo che tutto questo è normale e i fulmini sono la seconda causa di morte per eventi naturali, soprattutto in questo periodo dell'anno in cui le persone trascorrono molto più tempo in spazi aperti. Certamente queste parole sono di scarsa consolazione considerando il costante cambiamento delle condizioni climatiche. Estati sempre più calde e inverni sempre più freddi stanno alterando l'ecosistema con manifestazioni del tutto innaturali. Inoltre il costante aumento di fulmini a scapito dei lampi, che si sviluppano esclusivamente in cielo, senza scaricare elettricità al suolo, mi fa pensare che l'uomo in qualche modo sia responsabile anche di questo. Le numerose scie chimiche spruzzate dagli aerei nei cieli soprattutto nei mesi scorsi hanno contribuito a creare un'aria più pesante del solito. Le alte concentrazioni di alluminio, bario e altri metalli pesanti contribuiscono a mio parere a creare una maggiore incidenza di questi fenomeni naturali. C'è da chiedersi se tutto questo è ancora sostenibile oppure dovremmo vivere in auto per i prossimi anni al riparo da eventuali scariche elettriche. Spero tanto di sbagliarmi...