La farsa del Consiglio di sicurezza dell'ONU

Gli Stati Uniti hanno posto l'ennesimo veto contro la risoluzione del consiglio si sicurezza dell'ONU in merito alla strage commessa dall'esercito israeliano a Beit Hanoun. Questo atteggiamento, caldeggiato dall'astensione di Gran Bretagna, Slovacchia, Danimarca e Giappone, alimenta il sentimento generale di connivenza dell'Occidente con lo Stato di Israele, anche quando lo stesso stato compie massacri e barbarie contro civili innocenti. La volontà di non voler porre fine al terrorismo di stato israeliano la dice lunga sulla politica e la diplomazia dei popoli occidentali, che dovrebbe garantire la vita degli innocenti palestinesi. Il ruolo dell'ONU perde la sua credibilità e la sua indipendenza per garantire gli interessi di Israele e degli Stati Uniti. Non ha più senso parlare di Consiglio di sicurezza, non ha più senso parlare di risoluzioni, quello che oggi conta è servire il padrone Israele, anche se il padrone compie massacri paragonabili agli stermini del nazismo.