Irrorazione di sali di bario nelle nubi

Fonte: http://sciechimiche-zret.blogspot.com/

Quota stimata: 4.000 metri. Un tanker chimico interseca alcune nubi per inseminarle di bario. Si noti la lunga scia, nonostante non vi siano le condizioni per lo sviluppo di condensa.

- Le sostanze chimiche rilasciate servono a modificare il clima della Terra per contrastare la formazione degli ammassi nuvolosi e quindi la caduta delle precipitazioni. La conseguenza più evidente è la siccità.

- Gli elementi irrorati determinano una ionizzazione dell’atmosfera in modo da favorire la trasmissione di segnali radio ad uso militare e civile (telefonia mobile).

- Le sostanze generano campi elettro-magnetici che possono danneggiare le membrane cellulari e dunque concorrere all’insorgenza di neoplasie.

- Con i voli sono diffusi nell’aria virus e batteri atti a causare epidemie soprattutto di tipo influenzale.

- Le scie, che si trasformano in una coltre opaca, determinando una diminuzione dell’irraggiamento solare, servono a danneggiare la fotosintesi clorofilliana.