Niente bio per la finanziaria

Fonte: http://www.blogeko.info/

agricoltura biologicaAbbiamo parlato dei lati positivi e negativi della finanziaria per ciò che riguarda l'ambiente, ma c'è un settore che questa manovra non ha sfiorato assolutamente. Parlo del biologico. Leggevo le dichiarazioni di Andrea Ferrante, presidente AIAB, il quale si lamentava del fatto che anche stavolta l'agricoltura biologica è uscita penalizzata dalla manovra finanziaria. E il fatto è ancora più grave nel quadro di ben 800 milioni di euro stanziati dal governo per il settore agroalimentare. Analizzare lo stato attuale dell'agricoltura biologica in Italia è un po' deprimente se si pensa che siamo il maggior produttore europeo, punto di riferimento in tutto il mondo per il bio, mentre le aziende, che non trovano adeguati sbocchi di mercato in Italia, sono costrette a indirizzarsi ai mercati esteri. L'agricoltura biologica è un patrimonio dell'Italia intera che dovremmo tutelare in ogni modo, ma quando si daranno una svegliata questi governi?

Posta un commento