Senza cura

Fonte: http://www.peacereporter.net/

L'11,2 percento dei bambini del Paese più ricco del mondo non è coperto dall'assicurazione sanitaria

Cresce negli Stati Uniti il numero dei bambini non coperti da assicurazione sanitaria: l'11,2 percento dei minori di 18 anni (8,3 milioni sui 74 totali), secondo quanto riportato da uno studio pubblicato dal Census Bureau.

Figli di una sanità minoreTagli ai servizi.
Dopo anni di relativa stabilità, il numero è aumentato nel 2005 di circa mezzo punto percentuale rispetto al 10,8 del 2004. I risultati dello studio hanno sorpreso le autorità sanitarie, che hanno attribuito l'aumento ai tagli di bilancio che hanno costretto alcuni Stati a decurtare alcuni servizi nei loro programmi di assistenza sociale e sanitaria, oltre che al lento ma inesorabile declino del numero di coloro che ricevono l'assicurazione sanitaria dai loro datori di lavoro attraverso il sistema Medicaid. E' stato stimato che i bambini che risultano scoperti sono tre volte meno soggetti a regolari visite pediatriche rispetto a quelli assicurati. Un altro studio condotto dal Collegio dei medici statunitensi ha rivelato che nel 2000 i bambini non assicurati avevano minori probabilità di essere vaccinati o di ricevere cure per mal di gola o mal d'orecchie.

Cure amorevoliMedicaid e Schip.
Il numero potrebbe essere enormemente maggiore - secondo John Lumpkin, vice presidente della Fondazione per l'infanzia Robert Wood Johnson - se non esistessero Medicaid e Schip. Il primo riguarda persone a basso reddito e particolarmente bisognose. Il secondo è un programma creato nel 1997 con l'obiettivo - attraverso l'erogazione di 10 milioni di dollari in 10 anni agli Stati - di coprire coloro i cui redditi risultavano doppi della soglia di povertà, ovvero assai al di sopra del limite che dava diritto ai servizi del Medicaid, stimato in circa 20 mila dollari. Nei primi 6 anni dello Schip, erano 3,9 i milioni di bambini registrati, ma dal 2003 le domande hanno cominciato a calare, in parte a causa della politica di alcuni Stati di alzare i premi assicurativi limitando il numero degli aventi diritto. Le domande sono state sospese in 7 Stati, mentre in Texas, dove il 20 per cento dei bambini sono 'scoperti' (la percentuale più alta di tutti gli Stati Uniti) lo Schip non copre le cure odontoiatriche, e alle famiglie è stato chiesto di rinnovare la registrazione ogni 6 mesi anziché ogni anno. Questo a causa di un buco nel bilancio dello Stato di 10 milioni di dollari.
Vantaggio di nascita
Comunità ispaniche svantaggiate.

Altro dato allarmante è la scarsità di accesso alle cure sanitarie per le comunità straniere. Dell'11,2 percento di non assicurati, il 7,2 è costituito da bianchi non-ispanici; il 1,2 percento sono asiatici; il 12,5 neri; il 21,9 per cento ispanici. Le ultime cifre relative all'assistenza sanitaria negli Stati Uniti mostrano che 46,6 milioni di cittadini statunitensi non sono stati assicurati nel 2005. Sono sempre meno coloro che vengono assicurati dai propri datori di lavoro: erano il 62,6 percento nel 2001, scesi al 59,5 percento nel 2005. Più di un quarto della popolazione tra i 25 e i 34 anni non ha assicurazione: è la fascia d'età più adatta a prolificare.

Luca Galassi

Posta un commento