Altre 690 nuove case nelle colonie

Fonte: http://www.peacereporter.net

Il governo di Israele inizia una nuova fase di espansione degli insediamenti ebraici in Cisgiordania. L'organismo governativo deputato all'amministrazione dei Territori ha annunciato la costruzione di 690 nuove abitazioni nelle colonie di Maale Adumim e di Beitar Ilit. Si tratta dell'assegnazione edilizia più importante da quando il premier Olmert è stato eletto, a inizio di maggio. La decisione viola gli impegni presi da Israele nell'ambito della Road Map, vale a dire il congelamento degli insediamenti, ma anche la piattaforma politica del partito del Premieri, Kadima, basata sul disimpegno unilaterale dalla gran parte delle colonie in Cisgiordania. Il progetto di Kadima prevede che Israele mantenga comunque i maggiori insediamenti della Cisgiordania, anche contro il parere di diverse corti internazionali, che li considerano illegali. Sono circa 240 mila i coloni ebrei attualmente residenti negli insediamenti e negli avamposti israeliani nel cuore dei territori occupati.

Posta un commento